Canne Seven Stars Majora - by Fabio Zeni

Canne Seven Stars Majora - by Fabio Zeni

Probabilmente alcuni di voi non ne hanno ancora sentito parlare; altri ne conoscono il nome, magari il design ma nulla di più; e così, in questo articolo, vi voglio presentare una nuova serie di canne da pesca specifiche per la trota lago e realizzate dalla stretta collaborazione tra la ditta: "Majora" ed il giovane campione di pesca trota lago bresciano: Fabio Zeni. Personalmente conosco da parecchio tempo Fabio per nome e per fama, ma, purtroppo, tra differenti impegni agonistici e non, ho avuto modo di conoscerlo meglio soltanto poco tempo fa; quando, tra una chiacchiera e l'altra, si è deciso di trovarsi per una pescata allo scopo, non solo di trascorrere una piacevole giornata in compagnia, ma per consentire a Zeni di presentarmi meglio le sue nuovissime "creature". Così, in data 12 Maggio 2014, ci siamo trovati sulle sponde del lago Canada di Borgosatollo (BS) ed abbiamo "sfruttato" la giornata per testare in pesca questa nuova serie di canne della quale ora, dopo averle toccate con mano e testate in pesca, vi posso parlare esprimendo il mio punto di vista e le mie impressioni. Si tratta di una serie di canne che personalmente mi sento di definire come: "entry level" che comprende sette azioni, dalla più leggera azione 1 (1-3gr.) per piombini leggeri, alla più potente azione 7 (20-25gr.) per bombarde "pesanti" identificate ognuna, oltre che da un numero, da una differente colorazione del fusto. Durante la trascorsa giornata dedicata ai "test" ho avuto modo di provare le azioni dalla 1 alla 5 in quanto la 6 e la 7; oltre a non essere disponibili nella rastrelliera di Fabio, ben poco si sarebbero potute adattare al lago ma soprattutto alla situazione di pesca della giornata; mi limito così ad esprimere le mie impressioni riguardo alle azioni testate:

AZIONE 1 (azzurra): si tratta della più"piccola" delle 7, lunga 4,15mt il cui casting dichiarato è di 1-3 grammi; indicata quindi per lenze a catenella o piombini leggeri da 2-3 grammi in presenza di trote diffidenti o che comunque necessitano di "sentire" il meno possibile la canna durante l'abboccata. L'azione, che è alla base di tutta la serie, è tendenzialmente di punta ma progressiva; si ha quindi l'impressione di avere tra le mani una canna ben bilanciata, sensibile e morbida: non una "mollacciona", ma che allo stesso tempo permettere di imprimere forza e movimento all'esca senza dover forzare la "mano" con le sbacchettate. In fase di abboccata, la sensibile vetta, accoppiata con l'appropriata porta cima, permettono di seguire bene la mangiata ed il solido e robusto fusto dona invece alla canna una certa "potenza" che viene sfruttata nella fase di recupero per poter "forzare" senza alcuna paura.

AZIONE 2 (rosa): lunga 4,15mt il cui casting dichiarato è di 2-4 grammi; l'azione 2 è una canna da piombino; "ideale", a mio avviso, con piombi da 3 - 4 grammi ma che volendo si può"caricare" anche fino a 5gr con i quali si avrà la sensazione di una canna "carica" ma che risulta comunque "pescabile" sia in fase di recupero che durante l'abboccata e la ferrata. Anch'essa ben bilanciata e sensibile appare leggermente più di punta dell'azione 1 e ben si adatta per affrontare partenze in gara in cui serve potenza per "strappare" le trote fuori dall'acqua, senza perdere tempo,  ma la cui vetta comunque sensibile permette di poter affrontare anche situazioni in presenza di trote un po' più diffidenti.

AZIONE 3 (gialla): lunga 4,15mt il cui casting dichiarato è di 4-6 grammi; l'azione 3 è la "classica" canna da partenza da utilizzare in presenza di tante trote; quando servono: "potenza", affidabilità e prontezza; caratteristiche che, a mio avviso, descrivono al meglio questa canna caratterizzata da un'azione di punta ma che, nonostante ciò, non appare un "palo" e che si adatta anche per una pesca a razzetto da 6 grammi o bombardine da 8 grammi.

AZIONE 4 (arancione): lunga 4,20mt il cui casting dichiarato è di 8-10 grammi; leggera e ben bilanciata, l'azione 4 rappresenta la "classica" canna da 10 grammi ideale, a mio avviso, con il diffuso e conosciutissimo tris da 10 grammi. Personalmente ho pescato con una bombarda 10gr G6 con la quale la canna si è comportata egregiamente sia durante il recupero (eseguito a tremarella o in modo lineare a "pompate") e sia nella gestione della mangiata che si avverte fin dalle prime tocche e che viene "seguita" progressivamente dal vettino prima, e dal resto della canna poi; fino ad una ferrata quasi "automatica". Anche in questa azione, così come nelle altre, non manca la solita "potenza" racchiusa nel fusto che permette un recupero veloce della trota; lasciandole ben poca libertà. Se devo esprimere la mia preferenza tra tutte le 5 azioni testate questa è la mia PREFERITA.

AZIONE 5 (verde): lunga 4,40mt il cui casting dichiarato è di 12 grammi; l'azione 5 è la più"potente" della serie che io abbia avuto modo di testare in questa occasione e che si guadagna anch'essa una parere generale positivo. Utilizzata per parecchi lanci pescando con una bombarda da 12gr G6 l’azione 5 appare “carica” e “pronta” al punto giusto; per una pesca in superficie è invece, a mio avviso, possibile e consigliabile “caricarla” con zavorre da 15 grammi. Anche la “verde”, così come le altre della serie, appare leggera e ben bilanciata; reggendola e maneggiandola non si ha quindi la sensazione di una canna sbilanciata in avanti o che “tira in punta”.

AZIONE 6 (rossa): lunga 4,50mt ed avente un casting dichiarato di 15 grammi. (NON TESTATA)

AZIONE 7 (grigia): lunga 4,70mt ed avente un casting dichiarato di 20 grammi. (NON TESTATA) 

Particolare tecnico ed estetico, “ereditato” dalle precedenti Stellar (by Fabio Zeni), che caratterizza ed accomuna le “Seven Stars” è sicuramente il calcio a forma di stecca di biliardo, piuttosto accentuata, che termina con un tappo dalla forma appuntita avvitato all’ esterno del calcio stesso. Dal punto di vista estetico può piacere oppure no e non nascondo che, per quanto mi riguarda, lo reputo l’unico “difetto” estetico della serie, ma che sotto il profilo funzionale ha la sua determinante importanza.

calcio_7stars

Grazie infatti alla dimensione, al materiale ed al conseguente peso del tappo stesso, distribuito all’ esterno del calcio, si riesce a conferire ad ogni canna il giusto peso per farla apparire bilanciata ma senza appesantire troppo la canna stessa. I materiali utilizzati e le finiture appaiono ben rapportate alla fascia di prezzo di appartenenza delle varie canne che vengono vendute al pubblico sia “nude”, per consentire una successiva personalizzazione a seconda delle proprie preferenze, che già montate con componenti “economici”. Descritte le varie azioni, i materiali ed i particolari resta da considerare l’aspetto estetico; il quale, costituisce un elemento di minore importanza durante l' acquisto di una canna, ma non dimentichiamo che, anche nel mondo della pesca, l’occhio vuole la sua parte… Come già accennato in precedenza ognuna delle 7 canne è identificata da una differente colorazione del fusto per la quale sono stati adottati colori piuttosto “vivi” ma allo stesso tempo non troppo sgargianti accompagnati in tutti i casi da una serigrafia di colore nero che ben si accoppia con le varie colorazioni. Su di ogni canna è impresso inoltre un differente numero, che ne rappresenta l’azione; il quale può essere considerato quasi superfluo; in quanto l’identificazione dell’azione stessa risulta immediata, anche in gara, grazie proprio alle differenti colorazioni dei fusti stessi. Sul lato “nascosto”, dove viene fissata la placca porta mulinello, sono riportati, su di ogni canna: il casting, i tipi di carbonio utilizzati ed il marchio di fabbrica della conosciuta ditta costruttrice: “Majora”. Il mio, soggettivo e personale, giudizio generale, a seguito di una giornata di test, può essere considerato positivo; la serie: “Seven Stars” rappresenta, a mio avviso, una valida alternativa, dal buon rapporto qualità prezzo, ad altre serie di canne in commercio e rivolta sia ad una clientela di pescatori non agonisti, che sono alla ricerca di una “mini” serie di canne affidabili, leggere e che appaiono valere quello che costano; sia a coloro che vogliono approcciarsi al mondo dell’agonismo. Trattandosi però di una serie composta da solo 7 azioni differenti, atte a soddisfare un ampio range di casting (da 1 a 25 grammi), nel mondo dell'agonismo, a mio avviso, potrebbero non essere sufficienti per affrontare al meglio ogni situazione di pesca, ma a tale scopo Majora e Fabio stanno già lavorando per dar vita, a breve, ad una serie "TOP" composta da 17 azioni destinate a soddisfare le richieste degli agonisti più esigenti. Concludendo, non resta che fare un accenno al prezzo di vendita di queste: “Seven Stars” che ad oggi si aggira attorno alle:

75€ - 110€: partendo dall’azione 1 fino alla 7 in versione “nuda”

115 – 150€: partendo dall’azione 1 fino alla 7 in versione “montata original”

Mi sento quindi di collocare questa serie di canne nella fascia “economica”; nonostante si possano trovare attualmente in commercio canne di altri marchi ad un prezzo inferiore ma la cui qualità, in alcuni casi, può risultare poi, a mio avviso, piuttosto “scadente” ed, a volte, non giustificata dal costo finale. Ultimo, ma non ultimo, punto di questo articolo il mio doveroso e sincero ringraziamento a Fabio Zeni per la disponibilità, cortesia, ma soprattutto per avermi concesso l'opportunità di testare in pesca le sue "creature" e per avermi "regalato" una bella e divertente giornata di pesca in compagnia di un "Campione" come lui.

by bonez

GALLERIA FOTO:

Questo commento è stato minimizzato dal moderatore sul sito

Ciao ho avuto modo di provare oggi la canna azione 4 bellissima canna ma con un piombo di 6 grammi mi e sembrata un po pesantina nel cimino

Riccardo
Questo commento è stato minimizzato dal moderatore sul sito

grande fabio!...io resto fedele alle tue newstella non le cambierei neanche con i bastoni per i pomodori!!!:D

Ale_fish
Questo commento è stato minimizzato dal moderatore sul sito

penso non ci sia proprio il paragone queste sono nettamente meglio anche il prezzo e' diverso quindi impossibile fare il paragone secondo il mio punto di vista.
conosco fabio ed ho provato anke le sue precedenti creature altra categoria.

Ultima modifica commento su 6 anni fa da BonezAmministratoreAutorerobiki
Questo commento è stato minimizzato dal moderatore sul sito

Grazie Daniele x la perfetta descrizione delle canne...
E una serie di canne costruita cercando di accontentare dal pescatore amatoriale sino al garista ...
Si è cercato di realizzare un prodotto utilizzando carbonio di qualità , non riducendo il...

Grazie Daniele x la perfetta descrizione delle canne...
E una serie di canne costruita cercando di accontentare dal pescatore amatoriale sino al garista ...
Si è cercato di realizzare un prodotto utilizzando carbonio di qualità , non riducendo il quantitativo di materiale nei singoli pezzi con lo scopo di offrire un articolo funzionale e duraturo nel tempo.
Spero siano di gradimento ai pescatori e x qualsiasi cosa disponibile x chiarimenti.
Grazie ancora

Leggi Tutto
FabioZeni
Questo commento è stato minimizzato dal moderatore sul sito

Ciao Bonez , come le collochi rispetto alle Daiwa Exceler ? Sicuramenmte per chi si avvicina all'agonismo giovanile penso vadano bene.:)

Giorgio
BonezAmministratoreAutore    Giorgio
Questo commento è stato minimizzato dal moderatore sul sito

Ciao Giorgio, rispetto alle Daiwa Exceler il costo delle 7Stars è un pochino superiore ma scegliendo l'opzione di acquisto "nuda" e personalizzandola con un montaggio "adeguato", senza esagerare con la qualità dei materiali, si raggiunge, a mio...

Ciao Giorgio, rispetto alle Daiwa Exceler il costo delle 7Stars è un pochino superiore ma scegliendo l'opzione di acquisto "nuda" e personalizzandola con un montaggio "adeguato", senza esagerare con la qualità dei materiali, si raggiunge, a mio avviso, un più che buon rapporto qualità/prezzo ed un'attrezzatura più che degna per affrontare il mondo dell'agonismo.
ciauuuuuuuuz

Leggi Tutto
Bonez
Non ci sono ancora commenti

Lascia i tuoi commenti

  1. Invio commento come ospite.Registrati o Accedi con il tuo account.
Allegati (0 / 3)
Condividi la tua posizione

Quando ci si appresta ad effettuare una pescata in un laghetto, piccolo o grande che sia, cercando di insidiare le trote con la tecnica della pesca a striscio; uno degli aspetti da considerare è sicuramente la stagione in cui ci si trova. Le trote infatti, a seconda della stagione e quindi della temperatura dell'acqua stazionano in differenti posizioni e differenti altezze all'interno del lago nel seguente modo: AUTUNNO In Autunno, forse uno dei mesi migliori per la pesca di questo tipo, avremo le trote a pelo d'acqua. Adesso ci si può sbizzarrire con tutte quelle tecniche dette

Ancora una volta: Daiwa, una delle aziende leader nel commercio di attrezzatura ed accessori per la pesca in generale o meglio, più nello specifico: "Daiwa Italy", grazie all'esperienza ed alla collaborazione del grande "Maestro" Fausto Buccella ha dato vita ad una nuovissima serie di canne per la trota lago destinata ad un'ampia clientela di agonisti ma non solo. Questa nuova serie di ben 19 canne che prende il nome di: "Theory Super Slim" o più brevemente: "Theory"è stata infatti studiata e commercializzata per colmare il divario qualitativo ed economico presente tra due importanti serie

Team Daiwa Specialist Super Slim Seconda Generazione Qualsiasi appassionato di pesca, conosce il marchio Daiwa; il quale rappresenta, da anni, una delle aziende leader nel commercio di attrezzatura ed accessori per la pesca in generale. Trattando nello specifico il settore: "Trota lago" e riferendosi in particolare alle canne da pesca telescopiche, da circa 4 anni a questa parte, tra le TOP di gamma più apprezzate e più vendute del marchio Daiwa spiccano sicuramente le Team Daiwa Specialist Super Slim: caratterizzate dal colore bianco del loro fusto "Super Slim". Giunti però a circa metà novembre 2013,

{tab A}{slider Alconite}Il termine "alconite" identifica un tipo di materiale all'avanguardia utilizzato per la realizzazione di alcuni passanti (anelli) tra i migliori attualeente in commercio. I passanti in alconite sono tra gli  ultimi nati in casa Fuji e si caratterizzano per una maggiore resistenza alle forze di compressione ed una miglior distribuzione del calore dovuto all'attrito. Rispetto al materiale concorrente al "OP": SIC un anello in alconite pesa all'incirca il 10% meno.{slider Annoccatore}Con il termine "annoccatore" ci si riferisce all'attrezzo utilizzato per ammazzare le trote, immediatamente dopo la loro cattura, riducendone al minimo l'agonia e

Se apprezzi i contenuti offerti da macinator.it puoi dare il tuo contributo, per sostenere le spese di mantenimento del sito. Puoi effettuare la tua donazione scrivendo a: bonez@macinator.it oppure CLICCANDO sull'immagine sottostante per donare il tuo contributo attraverso una normalissima carta di credito.


 SITI PARTNER: