Amo Gamakatsu raddrizzato

10/11/2015 00:51#1da Giorgio
Amo Gamakatsu raddrizzato - discussione creata da: Giorgio
Sono stato testimone di un fatto veramente strano : durante una pescata a striscio un amico ferra una trota molto grossa , pochi secondi si slama.
Recupera e ,udite udite l'amo era stato raddrizzato, :ghiacciopoichè il mio amico giura e spergiura che aveva un 608 N , N°6 vi chiedo a qualcuno e anche a qualcuno del Forum.
A me e' capitato che si spezzassero , magari si stortassero un po' , ma mai che si raddrizzassero.
Ho persino pensato che fossero o Gamakatsu difettosi o peggio tarocchi.............
Voi che ne pensate :bye

Gli Dei, non sottraggono all'uomo ,il tempo trascorso a pescare.

Proverbio Assiro-Babilonese

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

10/11/2015 01:08#2da DavideC
Se l'amo é spuntato e nn riesce a "forare" il labbro, o l'interno della bocca del pesce, e quindi lavora sulla punta, il rischio che si apra é molto alto!:ok

IL GABBIANO Team Daiwa Milano
Ringraziano per il messaggio: Giorgio

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

10/11/2015 08:24#3da Bonez
Ciao Giorgio, personalmente penso che con tutta probabilità non si trattava di un amo Gamakatsu in quanto proprio per il materiale con il quale viene realizzato il 608N: acciaio A1 Hard al Vanadio e Tungsteno e per le sua curva quasi a gomito risulta praticamente impossibile piegarlo; piuttosto si spezza.

ciauuuuuuuuuuuz
Ringraziano per il messaggio: Giorgio

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

10/11/2015 08:36#4da lucabenve
1 ogni 1.000 ami penso sia anche possibile che accada!

infondo basta una piccola imperfezione...non ne farei una questione generale!!!

LUCA BENVENUTI - FIRENZE TROTA LAGO
Ringraziano per il messaggio: Giorgio

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

10/11/2015 09:17#5da maxlo73
a me non se n'è mi aperto uno
Ringraziano per il messaggio: Giorgio

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

10/11/2015 10:34#6da xxxgrimox
Uno su tantissimi un amo fallato può anche capitare nessuno è infallibile....dipende anche da come era la penetrazione ..se era arrivata bene in fondo alla curva e quindi la forza si scarica sul gambo... oppure si era fermata sulla punta e la forza si scarica sulla curva e puo capitare con prede i.pegnative che si aprano
Ora non è che i 608n non siano buoni ma metti conto che più e alti il numero di ami prodotti e più e alto il numero di pesci presi allarmati male e più alto è la probabilità che un amo possa capitare fallato .....insomma il colpo di sfortuna capita :ok
Ringraziano per il messaggio: Giorgio

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

10/11/2015 11:11#7da Pizza93
Raddrizzato proprio no, ma qualche amo che tende ad aprirsi mi è capitato anche a me. Probabilmente era già un po' aperto (io spesso li aro un po' nello slamare in pesce) e vista la trazione di una big ha ceduto...

Niente è perfetto, ci può stare... Peccato per il pesce

TOP PESCA Maranello
Ringraziano per il messaggio: Giorgio

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

11/11/2015 13:47#8da ZioPelo
Io facendo il falegname e avendo usato migliaia di chiodi a spillo temprati, ho avuto modo di andare a battere qualche chiodo che era morbido come il filo cotto, anche se l'aspetto era identico a quelli buoni.
Ringraziano per il messaggio: Giorgio

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

12/11/2015 19:34#9da Giorgio
Innanzi tutto ,grazie a tutti per le risposte :inchino: ragionandoci su sia il mio amico ,che e' anche lui un Macinator (gio _fisch , ma il pescatore era il figlio di otto anni Giorginator che ha partecipato a una gara di bimbi , e per inciso ha fatto il primo con più di 20 trote ,buon sangue non mente) ; anche noi siamo giunti alla stessa conclusione: un unico amo che in seguito alla ferrata anticipata su una mascella da big ,lavorando male, si è aperto come dice DavideC . Anche come dice Bonez : è più facile che si spezzi.......:okForse difettoso :magheggioun unico amo in mezzo a milioni di ami perfetti puo' succedere.:sbadato
Grazie ancora a tutti , il forum è ,e resterà sempre il punto di riferimento dove chiarire i nostri dubbi o quesiti.
Ciao :bye

Gli Dei, non sottraggono all'uomo ,il tempo trascorso a pescare.

Proverbio Assiro-Babilonese

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

Tempo creazione pagina: 0.305 secondi

  Domenica 25 Marzo 2012, presso il laghetto: “La Trota nel Birreto” di Corno Giovine (LO), si è disputata la prima prova del Campionato Provinciale Individuale ed a Squadre della provincia di Lodi organizzata dalla società A.S.D. Pescasport Graffignana Milo. Non mi soffermo sulla descrizione del complesso in quanto è già stato recensito in altre occasioni, ma passo subito al “vivo” della manifestazione. Per quanto riguarda me (Bonez) e Pordo, facendo parte della società organizzatrice, il tutto ha avuto inizio nel tardo pomeriggio di sabato 24 Marzo; quando verso le ore 18:45, dopo aver atteso

Concentrandosi sulla pesca a corta distanza si sceglierà una lenza a piombino, prediligendo uno “slim” (2-4gr): un piombo dalla forma allungata che affonderà più lentamente rispetto ad uno “Short”: piombo dalla forma tozza; per effettuare un recupero molto veloce a pelo d’acqua ed in presenza quindi di trote particolarmente voraci e “veloci”. Se le trote faticheranno ad inseguire esche recuperate troppo velocemente, o se si riceveranno parecchi “rifiuti” in fase di abboccata, sarà necessario “ammorbidire” la lenza e diminuire la velocità di recupero e si passerà quindi ad una lenza a catenella di styls o

 Mercoledì 20 luglio 2011, io (Bonez), Pordo ed un amico siamo andati a testare i Laghi Blu Magenta (MI); si tratta di un lago dalle dimensioni medio/grandi in cui, data la sua grande profondità, si effettua la pesca alla trota tutto l’anno; anche durante i periodi più caldi come quello in cui siamo. Siamo giunti sul posto verso le ore 10 di mattina, dopo una bella macinata di 120 chilometri circa, e dato che era la prima volta in assoluto che ci trovavamo a pescare al Lago Blu Magenta, per quanto riguarda la scelta del

  Domenica 2 giugno 2013, in compagnia di altre 2 coppie di nostri amici, io (Bonez) e Pordo, ci siamo recati, per la prima volta della nostra vita, in un bellissimo laghetto di montagna: il "Lago dei Pini" che si trova a Pieve di Revigozzo, Bettola (PC) per partecipare ad una gara ad invito aperta a 20 coppie. Giunti sul posto, ci siamo trovati dinnanzi ad un bellissimo laghetto di "piccole" dimensioni, immerso nel verde, e contornato da un tipico panorama di montagna che rendeva il tutto ancor più caratteristico e piacevole. E' stato sufficiente un

Se apprezzi i contenuti offerti da macinator.it puoi dare il tuo contributo, per sostenere le spese di mantenimento del sito. Puoi effettuare la tua donazione scrivendo a: bonez@macinator.it oppure CLICCANDO sull'immagine sottostante per donare il tuo contributo attraverso una normalissima carta di credito.


 SITI PARTNER: