differenza fra due bombarde

25/11/2015 16:00#1da maxlo73
differenza fra due bombarde - discussione creata da: maxlo73
dovendo fare un acquisto a breve,vi volevo chiedere se esiste una sostanziale differenza fra un banda blu da 15g e
un tris del medesimo peso..Chiedo perché in casa,ho diversi banda blu da 15g...

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

25/11/2015 18:04#2da maxlo73
vabbeh dai per nn sbagliare mi prendo anche 5/6 15g di tris...:ceerleader
poi mi sembra che rispetto al banda blu faccia meno rumore quando entra in acqua
Pescando sotto magari i pesci nn se ne accorgono...però intanto non do riferimento ad altri
pescatori :pernacchia:pernacchia

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

25/11/2015 19:27#3da pensio55
si ma guarda che quelle bombarde adesso non servono ,sono per la pesca estiva,adesso servono affondabilità sul G1 G2 anche G0.60

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

25/11/2015 19:33#4da DavideC
Anche i tris possono servire ora...in laghi poco profondi che degradano lentamente le trote si attaccano al fondo anche fuori, e un tris da 8gr può servire (vedi spiaggetta ai Carcana tra qualche settimana...):ok

IL GABBIANO Team Daiwa Milano

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

25/11/2015 19:40#5da maxlo73

DavideC ha scritto: Anche i tris possono servire ora...in laghi poco profondi che degradano lentamente le trote si attaccano al fondo anche fuori, e un tris da 8gr può servire (vedi spiaggetta ai Carcana tra qualche settimana...):ok


esatto...un mio amico con un tris da 10 e poi addirittura da 15 ne ha fatte un bel po' Lunedì.Anch'io stentavo a crederci..ma giuro che è così:ghiaccio

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

25/11/2015 21:38#6da pensio55
piu che altro pensavo al banda azzurra

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

Tempo creazione pagina: 0.275 secondi

Ti sei mai trovato in presenza di trote, particolarmente svogliate, che stazionano ferme in superficie e che ignorano qualsiasi cosa gli passi davanti? In situazioni come questa, il mio consiglio è quello di provare ad innescare una camola alla "svizzera". Il suon innesco è piuttosto semplice: si inizia infilando l'amo a circa metà della pancia per poi far fuoriuscire la punta dalla coda o dalla testa (a seconda della direzione dell'innesco).   Fai ATTENZIONE! Si tratta di un innesco particolarmente delicato che richiede un po' di esperienza, e la dovuta accortezza, sia nella fase di innesco che durante il

  Il luccio: predatore per eccellenza di acqua dolce. Caratterizzato da una bocca particolarmente pronunciata con un “becco” a papera dotato di denti estremamente affilati. Ama sostare al riparo attorno a qualsiasi tipo di vegetazione acquatica in attesa della sua preda nei confronti della quale tende agguati rapidi e violenti. Si nutre di altri pesci, a volte anche di dimensioni simili a se stesso. Può raggiungere delle taglie da capogiro ed innescare duelli molto avvincenti nonché attaccare l’esca con incredibile forza e, non sono rari, anche salti fuori dal pelo dell’acqua. La tecnica di pesca

Sabato 3 settembre 2011, io (Bonez) assieme al Cavoz, ci siamo recati al lago del Cigno che si trova in via Donzinetti 43 a Borgosatollo (BS): un lago dalle medie dimensioni, ma piuttosto profondo; caratterizzato da un’acqua limpidissima e fresca in grado di ospitare le trote anche durante i periodi più caldi dell’anno. Giunti sul posto, verso le 7:30 del mattino, abbiamo dato uno sguardo generale al lago, analizzando soprattutto le zone più affollate dalla presenza di pescatori, ed abbiamo subito notato che vi era una densa concentrazione di pescatori sulla riva di ghiaia, opposta

Concentrandosi sulla pesca a corta distanza si sceglierà una lenza a piombino, prediligendo uno “slim” (2-4gr): un piombo dalla forma allungata che affonderà più lentamente rispetto ad uno “Short”: piombo dalla forma tozza; per effettuare un recupero molto veloce a pelo d’acqua ed in presenza quindi di trote particolarmente voraci e “veloci”. Se le trote faticheranno ad inseguire esche recuperate troppo velocemente, o se si riceveranno parecchi “rifiuti” in fase di abboccata, sarà necessario “ammorbidire” la lenza e diminuire la velocità di recupero e si passerà quindi ad una lenza a catenella di styls o

Se apprezzi i contenuti offerti da macinator.it puoi dare il tuo contributo, per sostenere le spese di mantenimento del sito. Puoi effettuare la tua donazione scrivendo a: bonez@macinator.it oppure CLICCANDO sull'immagine sottostante per donare il tuo contributo attraverso una normalissima carta di credito.


 SITI PARTNER: