Bombarde Tubertini

22/01/2013 15:24 - 22/01/2013 15:26#1da BABE
BOMBARDE TUBERTINI - discussione creata da: BABE
ciao ragazzi chi conosce la differenza tra la pro spedy e la pro sospend? sul catalo tubertini non si capisce, hanno la stessa descrizzione e stessa affondabilita' a pari g ad esempio g12 aff1,25 per tutte le grammature

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

22/01/2013 15:37#2da Bonez
BOMBARDE TUBERTINI - Risposta di: Bonez
Ciao BABE; le due bombarde sono molto simili ed hanno lo stesso G e lo stesso assetto; cambia solo leggermente il loro comportamento nel momento in cui si arresta il recupero, come da descrizione:

Pro Suspende: Serie di bombarde, estremamente sensibili, ad assetto orizzontale di affondamento durante il recupero e leggera inclinazione del bulbo, verso il fondale, a filo molle. Studiate e progettate dai campioni G. Soffritti e M. Venturelli per evitare il rilascio dell’esca, da parte della trota, causato dalla trazione delle bombarde classiche.

Pro Speedy: Serie di bombarde, estremamente sensibili, ad assetto orizzontale di affondamento durante il recupero e leggera inclinazione dell’astina, verso il fondale, a filo molle. Studiate e progettate dai campioni G. Soffritti e M. Venturelli per evitare il rilascio dell’esca, da parte della trota, causato dalla trazione delle bombarde classiche. Permette un recupero veloce mantenendo l’assetto orizzontale.

ciauuuuuuuuz

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

22/01/2013 15:38#3da BABE
BOMBARDE TUBERTINI - Risposta di: BABE
ok grazzie bonez
ho sbagliato sezione

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

24/01/2013 09:57#4da xxxgrimox
praticamente una rimane inclina l'asta verso il fondo e l'altra il corpo sempre verso il fondo??? colgo l'occasione per domandare se tutti questi accorgimenti servono veramente oppure sostanzialmente è solo l'inventiva per vendere??? Nulla di giudiziale, SOLO curiosità per io che non faccio gare :)

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

24/01/2013 10:06#5da ame86
BOMBARDE TUBERTINI - Risposta di: ame86
L'affondamento differente delle bombarde ( punta o astina) serve in relazione al tipo di mangiata..... Se più aggressiva o meno aggressiva... Se mangiano dal basso verso l'alto o sul fondo ecc.
Sono differenze, a volte, sostanziali che in alcune situazioni possono fare la differenza.




Ame

Ame
A.S.D. Cannisti Club Arcadia

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

24/01/2013 10:26#6da xxxgrimox
ok, non determinanti normalmente, ma solo in alcune situazioni, ok grazie :)

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

24/01/2013 10:31#7da Bonez
BOMBARDE TUBERTINI - Risposta di: Bonez
Dal mio punto di vista si tratta di piccole differenze che potrebbero fare una "leggera" differenza in particolari e sporadiche situazioni; ma personalmente sono convinto che la cosa più importante per un pescatore sia quella di essere in sintonia con la bombarda che stà utilizzando, sapere bene come funziona e come utilizzarla. A mio avviso "rende" molto di più un sasso come zavorra, ma manovrato a dovere da un pescatore che sa benissimo, per esperienza, come "lavora" in acqua quel sasso piuttosto che una bombarda avente particolari accorgimenti di assetto, ma usata quasi alla "cieca" o comunque senza conoscerla a fondo...

ciauuuuuuuuuuz

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

26/01/2013 09:14#8da xxxgrimox

Bonez ha scritto: Dal mio punto di vista si tratta di piccole differenze che potrebbero fare una "leggera" differenza in particolari e sporadiche situazioni; ma personalmente sono convinto che la cosa più importante per un pescatore sia quella di essere in sintonia con la bombarda che stà utilizzando, sapere bene come funziona e come utilizzarla. A mio avviso "rende" molto di più un sasso come zavorra, ma manovrato a dovere da un pescatore che sa benissimo, per esperienza, come "lavora" in acqua quel sasso piuttosto che una bombarda avente particolari accorgimenti di assetto, ma usata quasi alla "cieca" o comunque senza conoscerla a fondo...

ciauuuuuuuuuuz


ok, conta molto la mano, :ok:ok

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

Tempo creazione pagina: 0.286 secondi

E’ ormai trascorso circa un anno dalla nascita delle prime bolognesi a marchio Fassa le quali, presentate in occasione della manifestazione: “pescare Show 2015”, hanno fatto la loro comparsa sul mercato qualche mese dopo. Realizzate in carbonio alto modulo denominato “CTC” unito ad una bassissima percentuale di resine, le Spirit bolo appaiono estremamente leggere, bilanciate e “scattanti”. Per tutti coloro a cui non fosse ancora chiaro: Fassa, studia, progetta, produce e vende attrezzature da pesca da oltre trent’anni ed in passato lo ha fatto commercializzando alcuni suoi prodotti (tra cui le canne da pesca) con

Son certo di poter affermare che, la più grande novità Fassa 2017 è, senza dubbio, rappresentata dalla nuovissima serie di canne, da trota lago, che prende il nome di Essence. Presentate lo scorso Febbraio, in occasione del Pescare Show di Vicenza, le nuovissime Essence hanno, in questi giorni, finalmente fatto la loro comparsa nei negozi. Attualmente, la serie Essence non sostituisce nessuna delle altre serie di canne, a marchio Fassa, in commercio ma le affianca interponendosi, a livello qualitativo, tra le Entry level: “Prime” e le top di gamma: “Spirit”. Si tratta però di una

Ti sei mai trovato in presenza di trote, particolarmente svogliate, che stazionano ferme in superficie e che ignorano qualsiasi cosa gli passi davanti? In situazioni come questa, il mio consiglio è quello di provare ad innescare una camola alla "svizzera". Il suon innesco è piuttosto semplice: si inizia infilando l'amo a circa metà della pancia per poi far fuoriuscire la punta dalla coda o dalla testa (a seconda della direzione dell'innesco).   Fai ATTENZIONE! Si tratta di un innesco particolarmente delicato che richiede un po' di esperienza, e la dovuta accortezza, sia nella fase di innesco che durante il

Come da tradizione, a partire dal 2012, ogni anno, ci si ritrova, assieme agli utenti Macinator che decidono di partecipare, sulle sponde di un lago per trascorrere una piacevole giornata in compagnia della nostra passione comune: la pesca della trota in lago; così, sabato 2 Maggio 2015, presso il laghetto: "Al Tiro" di Martinengo (BG), si è svolto il tanto atteso: "4° Raduno Macinator". Per quanto mi riguarda, ogni Raduno Macinator, considerata la sua importanza e considerati tutti i dettagli organizzativi, inizia qualche mese prima rispetto al giorno in cui ci si ritrova ma l'aspetto più bello è

Se apprezzi i contenuti offerti da macinator.it puoi dare il tuo contributo, per sostenere le spese di mantenimento del sito. Puoi effettuare la tua donazione scrivendo a: bonez@macinator.it oppure CLICCANDO sull'immagine sottostante per donare il tuo contributo attraverso una normalissima carta di credito.


 SITI PARTNER: