Filo, amo, girella

Filo, amo, girella

 Nella pesca a striscio, la possibilità di raggiungere le distanze di lancio necessarie per insidiare le trote, non dipende soltanto dalla potenza della canna o il maggior peso della zavorra, ma deriva dal coordinamento di tutto un insieme di piccoli accorgimenti. La canna certo è importante, e importanti sono anche il mulinello o il gesto del lancio, ma il diametro del filo e la sua quantità caricata in bobina lo sono forse di più. Il diametro (simbolo Ø) rappresenta lo spessore del filo; esso è molto importante perchè scegliendo un monofilo di un diametro rispetto ad un'altro dovremo prendere in considerazione che cambiano anche le proprietà di tenuta e durezza dello stesso. Infatti, si deve guardare con attenzione che non sia ne troppo rigido, ne troppo elastico. Poiché, in questo tipo di pesca, la lenza  viene svolta e riavvolta innumerevoli volte, avere un monofilo troppo rigido significa troppo spesso finire aggrovigliati in fastidiose parrucche, mentre avere un monofilo troppo elastico significa annullare la rapidità di risposta della canna in carbonio in fase di ferrata. La malleabilità di un filo sottile non è quindi paragonabile a quella di un'altro più grosso; il filo morbido rende fluido lo svolgersi delle spire in uscita dal rocchetto e riduce al minimo l'attrito prodotto al contatto tra filo e anello. Il diametro 0,16 - 0,18 è il giusto compromesso tra fluidità e carico di rottura necessario all'estrazione al "volo" della preda; qualcuno azzarda addirittura l'utilizzo di uno 0,14 in bobina. Va considerato inoltre però, che quando si pesca con bombarde superiori a 20gr il filo dello 0,18 non è più sufficiente per resistere allo strappo del lancio; occorre quindi effettuare uno shock leader con uno spezzone di filo del diametro 0,22 – 0,25 della lunghezza doppia della canna. Un altro aspetto da considerare è il fatto che il filo si usura e si corrode soprattutto alla luce del sole ed al contatto con l'acqua è sempre meglio quindi, per evitare sgradite sorprese cambiare il filo con frequenza di circa una volta all’anno. Per quanto riguarda invece lo spezzone terminale al di sotto della girella tripla bisogna considerarne la tenuta per quanto riguarda l'estrazione al volo della preda, e la piccolezza del diametro in quanto dato che l'innesco deve ruotare vorticosamente sul proprio asse; un piccolo innesco di due camoline girerà più vorticosamente se verrà legato a un filo sottile (es. dello 0,10). La sottigliezza, oltre a rendere il filo molto meno visibile, non oppone resistenza all'elica dell'innesco e inoltre lo carica di autotorsioni che poi vengono scaricati nella girella tripla.

NYLON o FLUOROCARBON?

 

AMO

Attualmente esistono diversi tipi di ami per la pesca alla trota commercializzati dalle marche più famose; non esiste l'amo ideale ma l’amo è una scelta piuttosto personale, occorre sceglierlo in base alle esigenze del pescatore e ad alcuni accorgimenti.
Tra i fattori di base da considerare per la scelta dell’amo bisogna tener conto che l’esca per eccellenza nella trota lago è sicuramente la camola che grazie alla sua fragilità dovrà essere innescata su ami con filo non troppo grosso; per quanto riguarda il colore vengono solitamente preferiti quelli nichelati, anche se alcuni trotisti utilizzano ami di altre colorazioni (es. rossi). Per quanto riguarda la forma ci sono due scuole di pensiero: gambo medio-lungo e gambo corto, ed anche qui la scelta è personale; noi “MACINATOR”scegliamo il gambo corto. Per quanto riguarda la misura il più utilizzato è generalmente il n°8 che è perfetto per l'innesco di 2 camole ed allo stesso tempo si presta bene per una sola camola di dimensioni medio grandi; comunque in base all'esigenza e, nel caso di gare, alla fase di pesca della gara (partenza, fase intermedia, ricerca, pesca corta o lunga, ecc.) si possono utilizzare le misure dal n°10 fino al 4, dipende poi dalla forma dell'amo.

 

GIRELLA TRIPLA

E' un piccolo accessorio, ma fondamentale nella pesca della trota in laghetto; essa ha il compito di demoltiplicare in modo più efficace la torsione del terminale di lenza a cui è legato l'amo. Dato che per la pesca a striscio si utilizza sempre un innesco rotante; nel girare sul proprio l'asse l'amo finisce per attorcigliare anche il nylon, vanificando l'azione dell'esca; per questo è indispensabile mettere tra la zavorra ed il terminale di lenza una girella tripla che annulli tale torsione. Per quanto riguarda la dimensione noi consigliamo di utilizzare le misure n° 16 - 18.

Concludendo vi ricordo che potete trovare o domandare voi stessi eventuali consigli direttamente sul Forum di Macinator utilizzando le apposite sezioni.

by Bonez

Questo commento è stato minimizzato dal moderatore sul sito

Ciao a tutti, ho appena ricevuto una fornitura di vari materiali tra cui ami del 6 montati con terminale di 2mt filo 0,20 e mi sorge il dubbio se montarli così o sostituire il filo con uno 0,16 in quanto nel mulinello ho un 0,185 cosa ne pensate?...

Ciao a tutti, ho appena ricevuto una fornitura di vari materiali tra cui ami del 6 montati con terminale di 2mt filo 0,20 e mi sorge il dubbio se montarli così o sostituire il filo con uno 0,16 in quanto nel mulinello ho un 0,185 cosa ne pensate? ; inoltre ho ricevuto anche 2 cucchiaini rotanti Herakles clever spin 1,5 gr con possibilità di aggiungere un Piombino spaccato per un ulteriore appesantimento , che grammatura massima potrei usare considerando che la canna da spinning è una 2,40 cm castng 0,5/8 ? Grazie

Leggi Tutto
Dav63
Questo commento è stato minimizzato dal moderatore sul sito

Ciao a tutti! Avrei bisogno di un consiglio: ho pescato con una VERBANESE PARABOLIC 12B e con una 3T in nel primo caso con una tris da 15gr e con vetrino da 5 gr, in entrambi i casi con Bruco di gomma! Ma ho perso un notevole numero di trote!...

Ciao a tutti! Avrei bisogno di un consiglio: ho pescato con una VERBANESE PARABOLIC 12B e con una 3T in nel primo caso con una tris da 15gr e con vetrino da 5 gr, in entrambi i casi con Bruco di gomma! Ma ho perso un notevole numero di trote! Usavo amo n.5 è forse questa la causa? Che amo mi consigliate?grazie

Leggi Tutto
301080ganzi
Questo commento è stato minimizzato dal moderatore sul sito

Ciao Bonez,
quando pesco con la maracas utilizzo generalmente gli ami già legati con il finale di 2 metri che presenta un tratto con brillantatura (Gamakatsu).
Tali finali hanno l'asola per essere agganciati a una girella tripla con innesto...

Ciao Bonez,
quando pesco con la maracas utilizzo generalmente gli ami già legati con il finale di 2 metri che presenta un tratto con brillantatura (Gamakatsu).
Tali finali hanno l'asola per essere agganciati a una girella tripla con innesto rapido (quelle che hanno il tubicino di silicone per fermare il cappio).
Purtroppo queste girelle non le trovo facilmente nei negozi di pesca.
Per ovviare il problema, monto una girella tripla standard sulla lenza madre, poi faccio passare l'amo del terminale pronto attraverso l'occhiello libero della girella tripla e poi lo faccio passare per l'asola alla fine della brillantatura. Tirando riesco a fissare il terminale alla girella tripla senza fare nessun nodo.
Sperando di essere stato chiaro nella spiegazione, secondo te è una buona idea? Può funzionare?

Leggi Tutto
Michele Z
BonezAmministratoreAutore    Michele Z
Questo commento è stato minimizzato dal moderatore sul sito

Ciao Michele, direi che ti sei spiegato benissimo e si tratta di una valida soluzione; continua pure in quel modo...

Bonez
Questo commento è stato minimizzato dal moderatore sul sito

ciao bonez volevo un informazione da te, per il vermone,o il falcetto che numero di amo devo usare?a gambo lungo??

luccio89
BonezAmministratoreAutore    luccio89
Questo commento è stato minimizzato dal moderatore sul sito

Ciao luccio, per il vermone (Gulp) ti consiglio il Gamakatsu LS441N misura 2; mentre per i falcetti sempre lo stesso amo ma nella misura 4-6 a seconda delle dimensioni del falcetto che innescherai.
ciauuuuuuuuz

Bonez
Questo commento è stato minimizzato dal moderatore sul sito

Ciao bonez, ho comprato una bobina di fluoro carbon,mi è stato detto che è molto meglio del brave,addirittura nemmeno lo vede gli passa sopra alla grande.
Si tratta del V-hard della sline 50 mt 21 €. Dello 0,16
Lho testato e sinceramente tiene...

Ciao bonez, ho comprato una bobina di fluoro carbon,mi è stato detto che è molto meglio del brave,addirittura nemmeno lo vede gli passa sopra alla grande.
Si tratta del V-hard della sline 50 mt 21 €. Dello 0,16
Lho testato e sinceramente tiene come uno 0,20.
Ne sai qualcosa a riguardo?

Leggi Tutto
C-17
Questo commento è stato minimizzato dal moderatore sul sito

se vuoi avere info sul fuorocarbon da te acquistato, io ti consiglio di aprire un topic nel forum, sicuramente avrei più visibilità e risposte ;);)

xxxgrimox
Questo commento è stato minimizzato dal moderatore sul sito

Salve Bonez , visto che lo hai specificato per il monofilo normale ma non per il fluorcarbon potresti dirmi quale diametro deve avere quest'ultimo , e solitamente che marca di girelle usi ... Sono graditi anche aggiornamenti su nuovi fili, ami e...

Salve Bonez , visto che lo hai specificato per il monofilo normale ma non per il fluorcarbon potresti dirmi quale diametro deve avere quest'ultimo , e solitamente che marca di girelle usi ... Sono graditi anche aggiornamenti su nuovi fili, ami e girelle da te provate ... Grazie mille in anticipo dell'aiuto ...

Leggi Tutto
Pacc88
BonezAmministratoreAutore    Pacc88
Questo commento è stato minimizzato dal moderatore sul sito

Ciao, il diametro del terminale varia a seconda della situazione: ricerca estrema anche 0.12 - 0.13, in presenza di trote voraci si sale invece allo 0,16, 0,18 o anche 0,20. In quanto alle girelle, fili, ami, ecc puoi trovare test ed...

Ciao, il diametro del terminale varia a seconda della situazione: ricerca estrema anche 0.12 - 0.13, in presenza di trote voraci si sale invece allo 0,16, 0,18 o anche 0,20. In quanto alle girelle, fili, ami, ecc puoi trovare test ed aggiornamenti nella sezione dedicata del forum QUI
ciauuuuuuuuuz

Leggi Tutto
Bonez
Questo commento è stato minimizzato dal moderatore sul sito

grazie...scusami ero distratto
senti ,ho avuto modo di provare le daiwa specialist seconda generazione (quelle nere ) ho deciso di comprarle e ho ordinato n.2 40 ul e n.2 40ll, praticamente le utilizzerei per partenza e ricerca,,ora il mio...

grazie...scusami ero distratto
senti ,ho avuto modo di provare le daiwa specialist seconda generazione (quelle nere ) ho deciso di comprarle e ho ordinato n.2 40 ul e n.2 40ll, praticamente le utilizzerei per partenza e ricerca,,ora il mio dubbio : vorrei completare con altre 4 ...tieni presente che i laghetti sono con profondita' max 3 mt. e dimensioni 100x 30 circa i classici laghetti privati
cosa mi consigli , ti ringrazio
ciaoooo

Leggi Tutto
Carmine53
Questo commento è stato minimizzato dal moderatore sul sito

per quanto riquardo le girelle triple ,per gara trota lago che numero si consiglia ?
grazie

Carmine53
BonezAmministratoreAutore    Carmine53
Questo commento è stato minimizzato dal moderatore sul sito

Ciao Carmine, come scritto nelle ultimissime parole dell'articolo sopra; la misura delle girelle consigliata per la trota lago è: 16 o 18.
Ciauuuuuuuuuz

Bonez
Questo commento è stato minimizzato dal moderatore sul sito

:)Grazie mille Bonez. Le cerco tutte per fare qualcosina in più in gara.ho visto garisti che a parte la velocità e cambiano le esche pochissime volte, allora cerco di capire che diavoleria usano. A volte rimango un pò deluso perchè verso gli...

:)Grazie mille Bonez. Le cerco tutte per fare qualcosina in più in gara.ho visto garisti che a parte la velocità e cambiano le esche pochissime volte, allora cerco di capire che diavoleria usano. A volte rimango un pò deluso perchè verso gli ultimi turni faccio molte catture e spesso recupero alla grande. Ma il fatto è che per essere competitivi bisogna farne di più in velocità , cosa ne pensi? È vero che la tecnica ripaga, ma se in settore trovo i big da 18-20 trote, cosa fare? Questo perché cambiano esca meno volte rispetto a me ed altri. Grazie ancora

Leggi Tutto
Enzo72
Questo commento è stato minimizzato dal moderatore sul sito

.... Giusto valsesiana mi sono confuso. Ma cosa ne pensi degli ami montati che ti accennavo che in realtà non sono valsesiani ma hanno il baffetto rivolto verso l'alto?in gara può servire realmente ? Perché a sto punto non perdo tempo a trovare...

.... Giusto valsesiana mi sono confuso. Ma cosa ne pensi degli ami montati che ti accennavo che in realtà non sono valsesiani ma hanno il baffetto rivolto verso l'alto?in gara può servire realmente ? Perché a sto punto non perdo tempo a trovare il modo di legarli col baffo in su. Inoltre pensavo se aiuta a tenere l'esca più tempo potrebbe essere un contributo alla velocità?

Leggi Tutto
Enzo72
BonezAmministratoreAutore    Enzo72
Questo commento è stato minimizzato dal moderatore sul sito

Il mio pensiero in merito agli ami già legati alla valsesiana è quello che ho espresso nel commento sottostante; il contributo dato da questo accorgimento è, a mio avviso, trascurabile e può quindi essere evitato.
ciauuuuuuuz

Bonez
Non ci sono ancora commenti
Carica Altri Commenti

Lascia i tuoi commenti

  1. Invio commento come ospite.Registrati o Accedi con il tuo account.
Allegati (0 / 3)
Condividi la tua posizione

Dal mio rapporto di collaborazione con l’azienda Trabucco, iniziato lo scorso gennaio 2019, dopo un anno di lavoro, nasce una super novità 2020: che prede il nome di Switch Lake Trout. Si tratta di una serie di canne, TOP di gamma, composta da 13 modelli differenti, che ho avuto l’onore di “disegnare” per Trabucco. 5 sono le azioni da Tremarella, tutte lunghe 4.00mt ed identificate dal colore rosso e ben 8 modelli da Bombarda caratterizzati da lunghezze differenti: da 4,20 fino a 5.00 mt ed identificati dal colore arancione. L’ impiego di un

Probabilmente alcuni di voi non ne hanno ancora sentito parlare; altri ne conoscono il nome, magari il design ma nulla di più; e così, in questo articolo, vi voglio presentare una nuova serie di canne da pesca specifiche per la trota lago e realizzate dalla stretta collaborazione tra la ditta: "Majora" ed il giovane campione di pesca trota lago bresciano: Fabio Zeni. Personalmente conosco da parecchio tempo Fabio per nome e per fama, ma, purtroppo, tra differenti impegni agonistici e non, ho avuto modo di conoscerlo meglio soltanto poco tempo fa; quando, tra una chiacchiera

Credo che chiunque si sia avvicinato alla trota lago abbia sentito pronunciare gli “storici” nomi che identificano, da sempre, le bombarde affondanti, a marchio Fassa: “Bugiardino”, “Opaco” e “Moretto”. Chi le conosce meglio e le ha adoperate, conoscerà però sicuramente anche i loro punti critici come ad esempio: la scarsa resistenza meccanica e la grossolana precisione di G. Grazie al nostro rapporto di collaborazione, nel corso del 2016, assieme a Fassa, abbiamo così deciso di dar vita ad una nuovissima linea di Bombarde affondanti che prende il nome: “Deep”. Dall’inglese: “in profondità” della serie Deep

Quando ci si appresta ad effettuare una pescata in un laghetto, piccolo o grande che sia, cercando di insidiare le trote con la tecnica della pesca a striscio; uno degli aspetti da considerare è sicuramente la stagione in cui ci si trova. Le trote infatti, a seconda della stagione e quindi della temperatura dell'acqua stazionano in differenti posizioni e differenti altezze all'interno del lago nel seguente modo: AUTUNNO In Autunno, forse uno dei mesi migliori per la pesca di questo tipo, avremo le trote a pelo d'acqua. Adesso ci si può sbizzarrire con tutte quelle tecniche dette

Se apprezzi i contenuti offerti da macinator.it puoi dare il tuo contributo, per sostenere le spese di mantenimento del sito. Puoi effettuare la tua donazione scrivendo a: bonez@macinator.it oppure CLICCANDO sull'immagine sottostante per donare il tuo contributo attraverso una normalissima carta di credito.


 SITI PARTNER: