Presentazioni

Benvenuto! Presentati qui: 1477 discussioni

Pesca alla trota in lago

L'Attrezzatura 3119 discussioni

Tecniche e Lenze 586 discussioni

Esche ed Inneschi 171 discussioni

Fai da te 65 discussioni

Pescare in compagnia 436 discussioni

Agonismo Trota Lago

Gare in programma 15 discussioni

Gare svolte 272 discussioni

Mercatino della pesca trota lago: Vendo - Compro

Regolamento mercatino 1 discussione

Vendo: 1140 discussioni

Cerco: 1540 discussioni

Area Feedback Utenti 96 discussioni

Dove acquistare? 85 discussioni

Off Topics

Non solo trote 167 discussioni

Discussioni varie OT 545 discussioni

Trout Area

Attrezzatura trout area 20 discussioni

Esche trout area 2 discussioni

  • Totale utenti online: 2 Utenti e 635 Ospiti Online
  • Legenda:Amministratore Moderatore globale Moderatore Bannato Utente Ospite
  • Totale Messaggi: 118548
  • Totale Sezioni: 6
  • Aperti Oggi: 1
  • Totale Risposte Di Oggi: 1
  • Totale Oggetti: 10455
  • Totale Categorie: 28
  • Aperti Ieri: 0
  • Totale risposte di ieri: 1
  • Totale Utenti: 3914
  • Ultimo Utente: Pavel
Tempo creazione pagina: 0.079 secondi

Indipendentemente dalla stagione, in presenza di laghi di piccole dimensioni o comunque in tutti i casi in cui le trote stazionano nei primi 20-30 metri d’acqua dalla sponda, una lenza a piombino o una a catenella costituiscono una delle soluzioni migliori, e più redditizie, per la pesca alla trota in lago."Piombo"è il termine più diffuso, molto generalizzato, che l'agonista, o comunque la maggior parte dei pescatori, utilizza per far riferimento alla zavorra che si utilizza per la costruzione di una lenza. Come dice la parola stessa, si tratta di un cilindretto di piombo,

Durante i mesi più caldi dell'anno, le trote, che non sopportano acque calde e carenti di ossigeno, si spingono in profondità alla ricerca di acqua fresca ed ossigenata. Siamo quindi consapevoli del fatto che, in laghi grandi e profondi, durante l’estate, dovremo pescare con una lenza a bombarda, recuperata a profondità indicative di circa 15 metri mantenendo l’esca all’interno della “corsia di navigazione”. L’elevata profondità alla quale dovremo pescare unita alla non indifferente velocità di affondamento delle bombarde che dovremo utilizzare ed al fatto che, purtroppo, non avremo modo di appurare con certezza se staremo effettuando

Tremarella: lo strano nome di questo recupero bene illustra il movimento della canna, che deve, appunto, tremolare incessantemente, con lo scopo di far avanzare a scatti velocissimi l'esca. La tremarella si effettua sia con lenze a piombino, che a catenella che a vetrino. La forma e il peso specifico della zavorra influenzano il comportamento dell’esca sott’acqua. Il recupero si effettua con la sola canna, mentre questa si sposta bisogna far vibrare il vettino e tra un recupero e l’altro il filo in eccesso và recuperato con il mulinello. L’intensità delle vibrazioni e la velocità di spostamento della

 Uno dei più grandi colossi del mondo della pesca: “Daiwa” già presente con differenti “succursali” nei vari paesi del mondo, nel corso del 2014, ha modificato ulteriormente il proprio assetto strutturale ed organizzativo dando vita, anche a: “Daiwa Italy”. Questa strategia commerciale ha avuto quindi impatto anche sulla società italiana che si è sempre occupata di progettare, realizzare e commercializzare canne e prodotti a marchio Team Daiwa: la “Fassa S.p.A.” la quale trasformandosi in: “Fassa S.r.l.” ha scelto di continuare, come del resto ha sempre fatto, a sviluppare canne ed attrezzature per la pesca con

Se apprezzi i contenuti offerti da macinator.it puoi dare il tuo contributo, per sostenere le spese di mantenimento del sito. Puoi effettuare la tua donazione scrivendo a: [email protected] oppure CLICCANDO sull'immagine sottostante per donare il tuo contributo attraverso una normalissima carta di credito.


 SITI PARTNER: