Report verifica condizioni Lago Verde FIPSAS Mortizza (PC)

01/03/2013 12:14 #1 da Bonez
A seguito dell' inaspettata scarsa resa riscontrata nelle ultime 3 gare su 4 svoltesi tra Gennaio e Febbraio 2013 presso il Lago Verde FIPSAS loc. Mortizza (PC) testimoniate e discusse: QUI , QUI e QUI ; "abituati", da ormai diversi anni, ad una resa non inferiore al 90% per quanto riguarda questo lago e considerati diversi fattori, tra cui la cattura di una trota di taglia durante la gara del 17/02/2013, si è pensato di proporre una verifica delle condizioni della rete che delimita il lago "piccolo" (in cui si sono svolte le gare) dal lago "grande". La sezione FIPSAS di Piacenza ha prontamente risposto in modo affermativo facendosi carico di provvedere a questa verifica che è stata effettivamente programmata ed effettuata in tempi BREVISSIMI. Il controllo è stato effettuato da un sub professionista che ha effettuato, nei giorni scorsi, un'immersione analizzando attentamente le condizioni della rete per tutta la sua lunghezza e profondità, analizzandone lo stato di conservazione ed il rispettivo posizionamento sul fondale. L'intera operazione di verifica è stata documentata in un report molto dettagliato e corredato di foto dal quale è risultato che la rete divisoria è in ottimo stato di conservazione; ben posizionata per tutto il tratto ed ormai mantenuta in posizione dalla piega sommersa completamente dal fango. L’unico punto, con un foro del diametro di circa 10 cm, NON imputabile per giustificarne la scarsa resa delle gare, vista la sua collocazione, è stato riparato molto in superficie dal lato ristorante (la riparazione è stata effettuata solo con i piedi a mollo come si può vedere dalle foto). Nel report dell'intervento, è stato inoltre dichiarato che, durante l'immersione, non è stato effettuato nessun avvistamento di pesci; fatta eccezione per qualche branco di avanotti. Ringrazio da parte mia la sezione FIPSAS di Piacenza per la tempestività, l'efficacia e la professionalità dimostrata sia nella gestione che nell'esecuzione di tutta l'operazione e per aver preso in considerazione ed aver attuato questa "verifica" dimostrando interesse e senso di responsabilità nei confronti del lago, della struttura e della buona riuscita delle manifestazioni.

Complimenti!


Ecco alcune foto che testimoniano l'operazione di verifica:

File allegato:
File allegato:
File allegato:
Ringraziano per il messaggio: GoldenHook

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

01/03/2013 14:35 #2 da Sandro
un plauso all FIPSAS per l'azione intrapresa :thanks

Alex Ugolini ASD PESCATORI GRAFFIGNANA DAIWA

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

01/03/2013 18:00 #3 da GoldenHook
Mi complimento con la Sezione Provinciale FIPSAS di Piacenza per la sensibilitá e la disponibilitá dimostrata, un ringraziamento al suo Presidente Ghelfi e al Consigliere Marco Meoni che si è immerso con questo freddo per procedere alle verifiche del caso. :applausi:applausi:applausi

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

02/03/2013 08:22 #4 da Gozzilla
Anche da parte mia vanno i complimentanti alla fipsas di Piacenza. Ma a sto punto mi resta sempre il dubbio!!!!!!! Cormorani o cormoumani?????

Fabio APS Codogno80 Colmic

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

02/03/2013 12:19 #5 da stiuitnt
complimenti per la Fipsas Piacenza per l' intervento tempestivo e la serietà dimostrata.

Mi sento di dire con sicurezza che nessuno la notte prima delle gare va al lago verde a pescare le trote che si mollano per le gare,perchè parliamoci chiaro i pinti sono 2 che permettono a delle persone di prendere le trote, eccoli:

1-intrusi pescano le trote con la canna=per fare un quintale di trote devi star lì 2 giorni in 2-3 persone.
2-intrusi pescano le trote con reti o tramagli=non ci sarebbero più pesci e ci sarebbero sicuramente le tracce lungo la riva perchè per posizionare i tramagli bisogna anche entrare in acqua.

I cormorani? ok, la rovina delle nostre acque, ma mi piacerebbe sapere e vedere 3-4 cormorani che mangiano 1 quintale e mezzo di trote,penso che scoppierebbero in volo...

quindi?
secondo il mio modestissimo parere,senza peli sulla lingua, ma anche senza criticare nessuno, preciso.
1-pesce sbagliato (nelle gare che organizza Principino la resa è alta),e non ho ancora capito chi sia questo fantomatico fornitore di pesci che non corrono.
2-fornitore che porta meno di quello richiesto (non è raro, fidatevi,e non dico un quintale ma 20-30kg di pesce possono saltare senza problemi...lo so per certo)
3-freddo (se guardate altre gare in giro la resa non è mai al 90% come in primavera,ma i pesci sono più fermi, mangiano meno e ovviamente qualcosa rimane dentro)
4-ok mettiamoci i cormorani che ne mangiano 10kg, abbondiamo 20kg di trote...

la somma di queste cose può essere una malriuscita di una gara al verde.

non tiriamo in ballo per favore i pensionati che al pomeriggio vanno lì a giocare a carte o a bere il caffè perchè non mi sembra proprio il caso,ne va della correttezza anche del gestore del bar, che sicuramente non fa pescare nessuno nel lago piccolo, e anche dei controlli della fipsas molto frequenti al lago verde,sicuramente i volontari di Pc che conosco di persona come persone corrette e disponibilissime allontanerebbero immediatamente chiunque provasse mai un venerdi o un sabato a poggiare una lenza in acqua nel lago piccolo.

scusate se mi sono dilungato ma è il primo anno che succede una cosa del genere al verde,e ho espresso il mio parere escludendo ciò che non può essere,cercando di essere corretto e avendo rispetto come Bonez (e non solo) sa che ho verso tutti!

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

02/03/2013 12:45 #6 da korns26
comunque tralasciando tutto quello gia' citato , io che ho fatto gare al verde da quando ha riaperto stagione 2000 2001 , non ricordo un acqua cosi brutta d'inverno ma anche nel resto della stagione, negli angoli vedevi le trote sul fondo a quattro cinque metri da riva .... e quest'anno purtroppo non so' se in maniera irreversibile vuoi per l'accumulo di foglie sul fondo, vuoi che stanno cavando nei laghi addiacenti la situazione limpidezza della acqua e' molto diversa..... e secondo me influisce anche questo sul comportamento del pesce , per le cose che ho detto precedentemente a caldo....(chiedo venia ...ma son della razza mia ... per quanto grande sia il primo che ha studiato) [f. guccini] :bye:bye:bye:fishing

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

02/03/2013 22:59 #7 da GoldenHook
Scusate se entro nella discussione, ma volevo solamente aggiungere a conferma di quanto detto da chi mi ha preceduto, che secondo i dati che ci ha fornito la Provincia di Lodi prima dell'avvio del censimento dei cormorani, ogni individuo adulto mangia dai 350 sino ad un massimo di 500 grammi di pesce al giorno. Non so quanti individui siano stati avvistati attorno al lago ma secondo questi dati uno stormo di 20 cormorani riesce a ingurgitare al massimo 10 kg di pesce al giorno... Se così fosse una parziale contromossa per limitare i danni dovrebbe essere di limitare il numero di giorni tra il lancio del pesce e la data della gara e, tenuto conto che questi uccelli mangiano solo dall'alba al tramonto, fare arrivare il pesce in ore più vicine possibile a sera. Credo comunque che questo dato non giustifichi un calo così evidente del rendimento, io propenderei più per il fattore stagionale...

Ciao a tutti

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

03/03/2013 10:46 #8 da stiuitnt

GoldenHook ha scritto: Scusate se entro nella discussione, ma volevo solamente aggiungere a conferma di quanto detto da chi mi ha preceduto, che secondo i dati che ci ha fornito la Provincia di Lodi prima dell'avvio del censimento dei cormorani, ogni individuo adulto mangia dai 350 sino ad un massimo di 500 grammi di pesce al giorno. Non so quanti individui siano stati avvistati attorno al lago ma secondo questi dati uno stormo di 20 cormorani riesce a ingurgitare al massimo 10 kg di pesce al giorno... Se così fosse una parziale contromossa per limitare i danni dovrebbe essere di limitare il numero di giorni tra il lancio del pesce e la data della gara e, tenuto conto che questi uccelli mangiano solo dall'alba al tramonto, fare arrivare il pesce in ore più vicine possibile a sera. Credo comunque che questo dato non giustifichi un calo così evidente del rendimento, io propenderei più per il fattore stagionale...

Ciao a tutti


come volevasi dimostrare :applausi

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

03/03/2013 11:25 #9 da korns26
E comunque l'ultima gara fatta in data 17 02 2013 , sul piantone in fondo al lago grande ce ne erano una quindicina appollaiati in attesa dell'alba...... ed un'altra quindicina sono passati sulle ns teste mentre preparavamo le canne .................. :bye:bye

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

03/03/2013 14:00 #10 da stiuitnt

korns 26 ha scritto: E comunque l'ultima gara fatta in data 17 02 2013 , sul piantone in fondo al lago grande ce ne erano una quindicina appollaiati in attesa dell'alba...... ed un'altra quindicina sono passati sulle ns teste mentre preparavamo le canne .................. :bye:bye


ok, ma se 20 cormorani mangiano 10kg di pesce, 40 cormorani mangiano 20 kg di pesce....non sono questi 20kg che contano nella resa delle gare (su 150kg di trote), non è colpa dei cormorani!

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

Tempo creazione pagina: 0.060 secondi

Per chi non lo conoscesse: "Gorreto" è un piccolo Comune della provincia di Genova in Liguria, al confine tra il Piemonte (provincia di Alessandria) e l'Emilia-Romagna con la provincia di Piacenza: questo "paesino" è ubicato alla confluenza del torrente Dorbera e del fiume Trebbia che, nell'alta valle ligure, si presenta con correnti, buche e bellissime lame d'acqua e nel quale è possibile esercitare tutte le tecniche di pesca, nelle "acque libere" e nelle "riserve di pesca" gestite con cura dall'Associazione Pescatori Val Trebbia. Così, venerdì 13 Giugno 2014, io (Bonez) assieme a 2 amici (Teo e Bonfi)

Martedì 1 Novembre 2011, presso il complesso: “Laghi di Tuna” che si trova nell’omonima località Tuna di Gazzola (PC) si è svolta una gara di pesca alla trota in lago, a coppie, organizzata in memoria di un, purtroppo ex, pescatore: fabio Sdraiati, dal quale prende il nome questa manifestazione. Le coppie iscritte all’evento erano 50, tra cui eravamo ovviamente presenti anche noi; non solo io (Bonez) e Pordo, ma anche altri utenti di Macinator come: Pinuz e cornelli. Nel complesso: “Laghi di Tuna” sono presenti ben tre laghi indipendenti tra loro e la manifestazione si

Venerdì 16 Marzo 2012, io (Bonez) e Pordo abbiamo deciso di fare una pescatina pomeridiana e, considerato che avevamo in programma di fare qualche piccolo acquisto dal nostro amico Brandazza di Gragnano, abbiamo deciso di recarci a testare i laghi di Tuna. Questo bel complesso sito a Tuna di Gazzola (PC) è costituito da 3 differenti laghi, ma solamente in uno dei tre si effettua pesca sportiva alla trota; ossia in quello situato sotto la gradinata che si trova immediatamente fuori dal bar. Si tratta di un lago, con un’acqua non particolarmente limpida,  profondo al

Lunedì 22 agosto 2011, io (Bonez), Pordo e Cavoz, in occasione del compleanno di Pordo, ci siamo recati al lago 3 Sport che si trova a Seguo di Settimo Milanese (MI): un lago di medie dimensioni e dalla elevata profondità, che consente alle trote di sopravvivere anche durante i periodi più caldi dell’anno. Si tratta di un complesso piuttosto spartano, dall’acqua non particolarmente limpida, nel quale abbiamo scelto di festeggiare questo compleanno, per il fatto che, in questo periodo, se ne sentiva parlare molto bene ovunque ed era una meta consigliata da molti pescatori. Giunti

Se apprezzi i contenuti offerti da macinator.it puoi dare il tuo contributo, per sostenere le spese di mantenimento del sito. Puoi effettuare la tua donazione scrivendo a: [email protected] oppure CLICCANDO sull'immagine sottostante per donare il tuo contributo attraverso una normalissima carta di credito.


 SITI PARTNER: