Lago la fornace - Magliano dei Marsi

02/04/2015 18:33 #1 da Mapponi
Ragazzi qualcuno ha mai pescato in questo lago a Magliano dei marsi .. Abruzzo...
Info per gara fine maggio . Io so solo che il lago e' profondo 10 metri ..

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

04/04/2015 17:01 #2 da ale71
........per quello che ricordo, visto che ci ho pescato un paio di anni faq in occasione di una finale di campionato arci,il lago è una vecchia cava in disuso, addirittura, esiste ancora la vecchia strada che usavano i camion, per andare al centro, ti posso dire che nei periodi tipo il tuo, la pesca in partenza è essenzialmente a galla, quindi piombetti 4-5 gr, soprattutto nella zona opposta all'ingresso, su tutta quella sponda; poi da meta' in poi,nella sponda sotto appena entri, solitamente si deve scendere un po' di più, (contando 6/7) con tris da 8, oppure bombardine dello stesso tipo, unica cosa che ricordo bene, possibilmente le bombarde con zavorra spostata sul fondo, tipo fassa banda blu, in modo da scendere abbastanza verticale. Il lago nel punto piu' largo sara' circa una sessantina di metri, e come fondale non omogeneo, il punto piu' fondo sta davanti alle vasche delle trote, e ma vedrai non ce ne sara' la necessita' di scendere in terra, è un lago strano come forma, perché fa una L strana, e anche un po' scomodo su una sponda per le rastrelliere, perché la rete è a ridosso.
Spero di essere stato chiaro, se poi vuoi altre notizie non esitare, IN BOCCA AL LUPO.

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

05/04/2015 00:19 #3 da Mapponi
Grazie.... Tu dici che da una parte sono più alte e dall'altra più sotto ..??? Lago difficile!!! A me avevano detto ieri che sarebbe stato da pescare sul fondo..!! Ho mille dubbi anch'io dovrò fare una finale arci a box ..!!! Con i piombi da 4-5 gr quanto li facevi calare per essere in corsia di pesca ?? Aiutami più possibile ti prego ..

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

15/04/2015 19:14 #4 da ale71
........scusa se ti rispondo con un po' di ritardo,detto cio', devi considerare essenzialmente in che periodo cade questa gara, quindi se fosse caldo, vedrai che dovrai scendere in terra o quasi, visto che il lago essendo una vecchia cava, ha delle sorgenti sul fondo; altro punto, se non ricordo male si pescava con bobardine che sono dei cimeli, (ghirardelli 5 gr), roba molto vecchia, ma li micidiale, sostanzialmente possono essere paragonate se non le conosci, ad un banda blu di 5-6 gr, hanno piu' o meno lo stesso modo di lavorare, solo il primo è un po' piu' nervoso, potrebbe andare bene anche il tiger ( tris) da 8gr, forse il piu' simile al ghirardelli; tutto questo nella sponda sotto all'ingresso, magari da meta' gara in poi, invece nella sponda di fronte il piombo di 4-5gr contando 4/5.
Comunque ti do un consiglio, se avessi la possibilita' di essere li, magari il pomeriggio prima, ci sono sempre delle persone al lago che sicuramente saranno in gara, e posso dirti che sono disponibilissime, quindi chiedi tranquillamente, se non ricordo male dovrebbero essere anche gli organizzatori (pescatori del topino). Un in bocca al lupo, e facci sapere.
Ringraziano per il messaggio: Mapponi

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

Tempo creazione pagina: 0.046 secondi

  Domenica 2 giugno 2013, in compagnia di altre 2 coppie di nostri amici, io (Bonez) e Pordo, ci siamo recati, per la prima volta della nostra vita, in un bellissimo laghetto di montagna: il "Lago dei Pini" che si trova a Pieve di Revigozzo, Bettola (PC) per partecipare ad una gara ad invito aperta a 20 coppie. Giunti sul posto, ci siamo trovati dinnanzi ad un bellissimo laghetto di "piccole" dimensioni, immerso nel verde, e contornato da un tipico panorama di montagna che rendeva il tutto ancor più caratteristico e piacevole. E' stato sufficiente un

Ti sei mai trovato in presenza di trote, particolarmente svogliate, che stazionano ferme in superficie e che ignorano qualsiasi cosa gli passi davanti? In situazioni come questa, il mio consiglio è quello di provare ad innescare una camola alla "svizzera". Il suon innesco è piuttosto semplice: si inizia infilando l'amo a circa metà della pancia per poi far fuoriuscire la punta dalla coda o dalla testa (a seconda della direzione dell'innesco).     Fai ATTENZIONE! Si tratta di un innesco particolarmente delicato che richiede un po' di esperienza, e la dovuta accortezza, sia nella fase di innesco che durante il

  Come da calendario F.I.P.S.A.S di Lodi, domenica 11 Marzo 2012 si è disputata, presso il laghetto “Travacon” di Fombio (LO), la prima prova del: “Campionato Provinciale a Coppie di pesca alla trota in lago” al quale anche io (Bonez) e Pordo, assieme ad altre 2 coppie di garisti della nostra società A.S.D. Pescasport Graffignana (Teo-Lele e Ivan-Andrea), abbiamo partecipato. Per chi non conoscesse il laghetto in oggetto si tratta di un lago comunale, di forma rettangolare, nel quale non si effettua pesca sportiva a pagamento, ed in cui non vengono regolarmente immesse le trote

Tipicamente un pesce solitario, territoriale ed aggressivo, staziona spesso al riparo tra la vegetazione scrutando l’ambiente circostante in attesa della sua preda. Ha un comportamento di caccia molto tipico; è in grado di rimanere fermo nell’acqua muovendo i raggi finali delle pinne dorsali e le pinne pettorali. Il luccio ha l’abitudine di sferrare il suo attacco aggredendo la preda lateralmente. Una volta stretta nella morsa della sua bocca, grazie ai suoi oltre 600 affilatissimi denti, rivolti all’indietro, la immobilizza per poi “girarla” ed inghiottirla. Si alimenta di altri pesci, rane, topi ed è anche affetto da

Se apprezzi i contenuti offerti da macinator.it puoi dare il tuo contributo, per sostenere le spese di mantenimento del sito. Puoi effettuare la tua donazione scrivendo a: [email protected] oppure CLICCANDO sull'immagine sottostante per donare il tuo contributo attraverso una normalissima carta di credito.


 SITI PARTNER: