Cos'è il Trout Area?

30/01/2018 13:39 #1 da Bonez
Cos'è il Trout Area? - discussione creata da: Bonez
Tecnica di pesca, nata in Giappone, per certi versi simile ad uno spining ultra light e per altri più vicina alla classica pesca a striscio con esche naturali, il Trout Area è, senza dubbio, uno stile di pesca che stà prendendo parecchio piede anche nel nostro paese. Il trout Area si pratica rigorosamente nei laghetti di pesca sportiva, a caccia di trote ed ovviamente con attrezzature ultra leggere ed utilizzando obbligatoriamente esche, “dure” denominate: “hardbaits” e “metal baits” quali: minnow, crank, lipless e spoon dotati esclusivamente di amo singolo per il successivo rilascio del pescato; sono vietate tutte le esche siliconiche. Il peso delle esche oscilla, solitamente, tra 0.8gr e 5gr. Altra regola fondamentale del Trout Area è il no-kill totale, nel pieno rispetto del pesce. La trota non deve essere mai toccata con le mani. Si utilizzano quindi quindi guadini, con rete in silicone o gommata e, per catture di piccola, taglia si ricorre all'utilizzo di un particolare slamatore detto “releaser” che consente di liberare il pesce dagli spoon senza estrarlo interamente dall'acqua. Si utilizzano canne corte aventi lunghezze comprese tra 5”6' e i 6”6' (1,7- 2,0 metri circa), ad azione perlopiù parabolica ed Ultra Light, solitamente in due sezioni, che, oltre a favorire la mobilità e la precisione di lancio, a corta distanza, risultano al tempo stesso molto maneggevoli e divertenti da usare. Canne così maneggevoli e leggere non possono che essere abbinate ad altrettanto piccoli e leggeri mulinelli ed è per questo che si prediligono quindi mulinelli di taglia 1000 o 2000, spesso dotati di bobina shallow, sui quali vengono imbobinati piccoli trecciati PE da 0,2 – 0,6mm oppure nylon del diametro indicativo di: 0.14-016mm; meglio se fluoro coated. Riassumendo mi sento di descrivervi, in modo molto sintetico, la tecnica Trout Area come una sorta di “ibrido” tra la pesca a spinning e la pesca a striscio, avente alcune regole fondamentali da rispettare, ed al tempo stesso molto molto divertente e stimolante.

Buon Trout Area a tutti!

Per qualsiasi dubbio o domanda sono qui a disposizione.

ciauuuuuuuuuuuz
Ringraziano per il messaggio: SimoneBrera

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

Tempo creazione pagina: 0.225 secondi

Sabato 17 settembre 2011, io (Bonez), Cavoz e Soffritto, abbiamo deciso di fare una pescata in un laghetto piccolo e ci siamo così recati al laghetto di Roccafranca (BS). Muniti di navigatore, dato che nessuno di noi era mai stato in quel lago, siamo giunti a destinazione verso le ore 7:10 del mattino e nonostante fosse abbastanza presto, la prima metà del laghetto era già occupata, su entrambe le sponde, da parecchi pescatori. Così, dopo aver effettuato il biglietto, ci siamo posizionati in una posizione quasi “obbligata”; precisamente a circa metà del lago sulla sponda opposta

Lunedì 22 agosto 2011, io (Bonez), Pordo e Cavoz, in occasione del compleanno di Pordo, ci siamo recati al lago 3 Sport che si trova a Seguo di Settimo Milanese (MI): un lago di medie dimensioni e dalla elevata profondità, che consente alle trote di sopravvivere anche durante i periodi più caldi dell’anno. Si tratta di un complesso piuttosto spartano, dall’acqua non particolarmente limpida, nel quale abbiamo scelto di festeggiare questo compleanno, per il fatto che, in questo periodo, se ne sentiva parlare molto bene ovunque ed era una meta consigliata da molti pescatori. Giunti

Domenica 8 gennaio 2012 si è svolta la prima di quattro prove del campionato invernale di pesca alla trota in lago che si disputa presso il laghetto Passo Guado in località Quinzano d’Oglio (BS). I partecipanti a questo campionato sono ben 90 concorrenti suddivisi in 45 coppie ed ogni coppia pesca alternativamente sullo stesso picchetto per 9 turni di gara per ciascun agonista costituendo un totale di 18 brevissimi turni di gara. In ognuna delle quattro prove vengono immessi 450kg di trotelle di piccola taglia che, viste le dimensioni ridotte del lago, garantiscono a tutti

Domenica 1 maggio 2011 si è svolta, presso il lago Verde di Piacenza, una gara a coppie a cui i Macinator Bonez e Pordo hanno partecipato. Le coppie iscritte alla competizione erano 16, suddivise in 4 settori da 4 coppie. Per l'occasione sono state seminate nel lago 2 quintali di trote di piccola taglia che si sono distribuite abbastanza uniformemente su tutto il campo permettendo di effettuare un buon numero di catture a tutti i partecipanti e per tutti i 12 turni di gara. Data la stagione e l’acqua limpidissima le trote erano visibili appena sotto

Se apprezzi i contenuti offerti da macinator.it puoi dare il tuo contributo, per sostenere le spese di mantenimento del sito. Puoi effettuare la tua donazione scrivendo a: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. oppure CLICCANDO sull'immagine sottostante per donare il tuo contributo attraverso una normalissima carta di credito.


 SITI PARTNER: