Dubbio bombarde

26/03/2014 16:50 - 26/03/2014 16:52 #1 da BELKIN
Dubbio bombarde - discussione creata da: BELKIN
Mi sorge un dubbio,le bombarde che vanno da g1 a g3 dato per scontato la velocità del loro affondamento, vi chiedo se continuano la loro azione di discesa fino a toccare il fondo,oppure arrivati ad una tot. profondità restano in sospensione? Ho letto di alcune che restano poco al di sotto del pelo ed altre intorno ai 1,2,3 mt e così via.
Avrei intenzione di utilizzarle in mare(lecce stella ed aguglie :risata) e quindi sono più che sicuro che la loro discesa sarà molto più lenta così come il loro comportamento che non in lago :occhiolino
:bye

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

26/03/2014 23:04 #2 da BELKIN
Dubbio bombarde - Risposta di: BELKIN
:sonno:sonno:sonno:sonno:sonno

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

26/03/2014 23:06 #3 da xxxgrimox
Dubbio bombarde - Risposta di: xxxgrimox
io penso che prima o poi arrivino sul fondo, certo se è 40 metri non so,
appena recuperi si staccano su nel giro di brevissimo tempo

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

27/03/2014 08:36 #4 da Bonez
Dubbio bombarde - Risposta di: Bonez
Anche una bombarda G1, prima o poi raggiungerà il fondo del lago diminuendo la velocità di calata man mano che raggiunge profondità maggiori ed "alzandosi" molto velocemente al primo giro di manovella del mulinello ma sicuramente non resterà in "sospensione" una volta raggiunta una determinata profondità.

ciauuuuuuuuz

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

27/03/2014 10:25 #5 da lucabenve
Dubbio bombarde - Risposta di: lucabenve
difficile che si fermi ad una determinata profondità
ovviamente un G0.25 prima che faccia 2 metri ce ne vuole anche calando ad archetto aperto... figurati se ne deve fare 7, ci vuole una giornata

per pescare come hai in mente devi scegliere per forza affondabilità intorno allo 0 e che affondino piatte, dovrai tenere la canna alta in modo da pescare in sospensione anche se non sarai perfettamente statico

LUCA BENVENUTI - FIRENZE TROTA LAGO

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

27/03/2014 12:57 - 27/03/2014 12:58 #6 da BELKIN
Dubbio bombarde - Risposta di: BELKIN
qui da me si trovano solamente 3 tipi di bombarde:galleggiante/semi affondante/affondante stop! in quasi tutte non c'è scritto il grado di affondabilità,qui si pesca soltanto in mare e basta.Avendo necessità di pescare max ad 1 mt sotto il livello dell'acqua trainando molto lentamente,non saprei con che grado di affondabilità li dovrei ordinare.Quelle specifiche per trota-lago in mare si comportano in modo differente causa salinità dell'acqua.Tempo fa ho letto l'articolo di una casa produttrice che avevano in catalogo delle bombarde che rimanevano in sospensione...purtroppo adesso non riesco più a trovarlo,voi ne siete a conoscenza?
:thanks

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

27/03/2014 12:58 #7 da Giorgio
Dubbio bombarde - Risposta di: Giorgio
Tranquillo, tra G 0 e G 1/2 per le aguglie e le lecce stella vai benone , recupera a canna alta , finale di 2 mt pezzetto di boga o sardina sull'amo 6/8 nichelato Fluorocarbon 0,20/0,22 .
Poi in base alla velocita' di recupero (normalmente lenta con brevi pause) varierai la profondita' di pesca fino a trovare la corsia giusta.

Ciao belkin :bye:bye

Gli Dei, non sottraggono all'uomo ,il tempo trascorso a pescare.

Proverbio Assiro-Babilonese
Ringraziano per il messaggio: BELKIN

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

27/03/2014 13:15 #8 da BELKIN
Dubbio bombarde - Risposta di: BELKIN
Giorgio ho già pescato sia aguglie che lecce però dovevo usare solo bombarde galleggianti,quelle semi che vendono dalle mie parti affondano troppo e per ovviare all'inconveniente dovevo accelerare parecchio però non mangiavano.Usando la galleggiante nel terminale metto un pallino di o,20 gr e devo dire che funziona molto bene :risata,però ogni tanto si aggroviglia :ko

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

27/03/2014 13:33 #9 da Giorgio
Dubbio bombarde - Risposta di: Giorgio
Per il groviglio ,la soluzione e' la stessa di quando peschi a striscio : poco prima che la bombarda tocchi l'acqua frena l'uscita del filo ,cosi' il terminale si distende ,ma questo gia' lo sai. :ok

Poi dipende sempre a che distanza da riva sono i pesci ,oltre alla profondita'. :magheggio
Il vantaggio di pescare con i galleggianti piombati in sughero con piombo in fondo (30/40750 gr) a forma di carota non scorrevoli e l'auto ferrata dei pesci. Con le bombarde scorrevoli devi essere piu' attento alla mangiata.

Ciao :bye:bye

Gli Dei, non sottraggono all'uomo ,il tempo trascorso a pescare.

Proverbio Assiro-Babilonese

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

27/03/2014 14:40 #10 da MarcoCician
Dubbio bombarde - Risposta di: MarcoCician

lucabenve ha scritto: difficile che si fermi ad una determinata profondità
ovviamente un G0.25 prima che faccia 2 metri ce ne vuole anche calando ad archetto aperto... figurati se ne deve fare 7, ci vuole una giornata

per pescare come hai in mente devi scegliere per forza affondabilità intorno allo 0 e che affondino piatte, dovrai tenere la canna alta in modo da pescare in sospensione anche se non sarai perfettamente statico


Ciao...visto la calata lenta in profondità di una bombarda g1 g2 g3 non che questa situazione la si possa sfruttare in qualche modo per sondare una zona del lago in cui le trote sono in un momento di apatia...????????? (domada stupida scusate) o comunque le trote posso essere interessate a una calata lenta dell'esca...???

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

Tempo creazione pagina: 0.059 secondi

Domenica 30 agosto 2011, io (Bonez), Pordo e Cavoz; nonostante la stagione estiva, tipicamente da pesca a bombarda in laghi medio/grandi, abbiamo deciso di trascorrere una giornata non molto lontano da casa,  pescando a piombino; soprattutto per poter inaugurare la nuova canna appena acquistata dal Cavoz: una Strabilya 4 e ci siamo così recati al laghetto di Bordolano (CR). Per chi non lo conoscesse, si tratta di un piccolo laghetto, che sembra una piscina, di forma trapezoidale, avente le sponde di cemento, il quale è tutto circondato da ghiaia bianca. Il lago presenta una profondità

Domenica 11 settembre 2011, presso il laghetto Smeraldo di Langhirano (PR) si è svolta una bellissima gara di pesca alla trota ad invito, aperta a 45 coppie, a cui anche noi Macinator (io Bonez e Pordo) abbiamo partecipato. Per l’occasione sono state immesse la bellezza di 750Kg di trotelle da gara; per un totale di circa 6000 pesci, che al nostro arrivo al lago, verso le 7 del mattino, si trovavano sparse per tutto il lago, appena al di sotto della superficie dell’acqua: praticamente uno spettacolo!!! Non mi soffermo a descrivervi la struttura in quanto

In questo articolo mi limito a rendere pubblico un ritaglio di giornale tratto dal quotidiano: "Il Cittadino del lodigiano" www.ilcittadino.it edizione di Sabato 10 Marzo 2012 e dedicato alla prima gara a trote organizzata dalla A.S.D. Pescasport Graffignana presso il laghetto: "La Trota nel Birreto" di Corno Giovine (LO). {gallery width=400 height=500 captions=boxplus.hover}notizie_giornale/1_gara_coppie_graffignana.jpg{/gallery}

Costruito in svariate forme, differenti materiali e di diverse grammature; il galleggiante, comunemente chiamato anche: “ tappo”, può essere considerato uno dei “simboli” della pesca. Chiunque debba crearsi un’immagine di pesca lo farà, con tutta probabilità, pensando anche ad un galleggiante. Il suo compito è quello di trattenere la lenza ad una profondità prestabilita e di segnalare al pescatore le abboccate del pesce, immergendosi. Nonostante l’immagine del galleggiante sia comunemente associata ad un tipo di pesca “statica”, da qualche tempo, esso ha trovato largo impiego anche nel settore trota lago, agonistico e non solo. Molti

Se apprezzi i contenuti offerti da macinator.it puoi dare il tuo contributo, per sostenere le spese di mantenimento del sito. Puoi effettuare la tua donazione scrivendo a: [email protected] oppure CLICCANDO sull'immagine sottostante per donare il tuo contributo attraverso una normalissima carta di credito.


 SITI PARTNER: