come scegliere piombi....

15/05/2014 21:50 #1 da luccio
come scegliere piombi.... - discussione creata da: luccio
da perfetto pivello neofita , volevo chiedervi (facciamo finta che non ho mai preso in mano una canna da pesca) come si sceglie il piombo , il vetrino , o bombarda.....in base a cosa esenzialmente si decidere di usare e con che grammature in particolare x i piombi e vetrini , perché magari le bombarde fanno storia a sé. grazie in anticipo :bye

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

15/05/2014 23:31 #2 da Ale_fish
bella domanda...si potrebbe scrivere una enciclopedia

io credo che essenzialmente...il periodo dell'anno..ora devi andare in profondità come pesca, sapere la profondità del lago dove peschi e regolarti di conseguenza...

c'è un bellissimo articolo scritto dal capo sul sito con spiegate tutte le montature, leggilo con attenzione imparerai, come me, tante cose utili.

:bye

"La mia più grande paura è che mia moglie (quando sarò morto) venda la mia attrezzatura da pesca a quanto le ho detto di averla comprata" (cit.)
Ringraziano per il messaggio: luccio

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

16/05/2014 00:04 #3 da Bonez
Come anticipato da Ale_fish; si potrebbe scrivere un' enciclopedia; ma per un "neofita" il mio consiglio è quello di iniziare con il leggersi tutti gli articoli presenti su macinator.it alla voce di menu: "Trota lago", e vista la tua domanda cominciando da QUESTO

Ciauuuuuuuuuz
Ringraziano per il messaggio: luccio

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

16/05/2014 00:23 #4 da Giorgio
Quoto , leggere ed usare la funzione "cerca" :magheggio


Ciao :bye :bye

Gli Dei, non sottraggono all'uomo ,il tempo trascorso a pescare.

Proverbio Assiro-Babilonese
Ringraziano per il messaggio: luccio

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

Tempo creazione pagina: 0.050 secondi

Dal mio rapporto di collaborazione con l’azienda Trabucco, iniziato a Gennaio 2019, nasce il progetto: “Warden”. Si tratta di una serie di canne, da trota laghetto, particolarmente ampia in grado di soddisfare le esigenze agonistiche più disparate. La serie è composta da ben 12 azioni differenti, utili per affrontare al meglio ogni condizione di pesca, che va dal più piccolo piombino da un grammo fino a zavorre molto più “importanti” quali bombarde anche da 30-35 grammi di peso. La serie Warden si suddivide principalmente in: CINQUE modelli specifici per la pesca a corto raggio, ognuno

Accessorio indispensabile per chiunque pratichi la pesca alla trota lago a livello agonistico ma indubbiamente utile anche per il pescatore amatoriale è il: “Cestello portatrote”. Esso, non soltanto, ha il compito di contenere e trasportare le trote ma si rivela, allo stesso tempo, estremamente utile per contenere sia le esche che tutta la minuteria necessaria per la realizzazione delle lenze. Oggi in circolazione ve ne sono moltissimi modelli differenti tra loro, più o meno voluminosi, più o meno capienti, più o meno dotati di “accessori” ed ovviamente più o meno costosi. Non soltanto alcuni tra i

Son certo di poter affermare che, la più grande novità Fassa 2017 è, senza dubbio, rappresentata dalla nuovissima serie di canne, da trota lago, che prende il nome di Essence. Presentate lo scorso Febbraio, in occasione del Pescare Show di Vicenza, le nuovissime Essence hanno, in questi giorni, finalmente fatto la loro comparsa nei negozi. Attualmente, la serie Essence non sostituisce nessuna delle altre serie di canne, a marchio Fassa, in commercio ma le affianca interponendosi, a livello qualitativo, tra le Entry level: “Prime” e le top di gamma: “Spirit”. Si tratta però di una

Perché dobbiamo rilasciare il luccio? Il luccio va rilasciato perché questo fantastico predatore sta scomparendo. Soffre l'inquinamento, soffre le reti dei pescatori di professione, soffre la crudeltà dei bracconieri, soffre i cosiddetti: “padellari”; ovvero coloro che non rilasciano nulla. In Italia ne sono rimasti pochi e soltanto in pochissimi ambienti. Quello che un tempo era al vertice della catena alimentare, è ormai diventato solo una cattura occasionale. Partiamo da un dato di fatto: per avere la certezza di non arrecare alcun, seppur minimo, danno ai pesci dovremmo evitare di andare a pesca. Nella pratica del Catch

Se apprezzi i contenuti offerti da macinator.it puoi dare il tuo contributo, per sostenere le spese di mantenimento del sito. Puoi effettuare la tua donazione scrivendo a: [email protected] oppure CLICCANDO sull'immagine sottostante per donare il tuo contributo attraverso una normalissima carta di credito.


 SITI PARTNER: