• Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Opaco vs Moretto

  • mess
  • Autore della discussione
  • Offline
  • Platino Utente
  • Platino Utente
Espandi
19/05/2014 08:11 #1 da mess
Opaco vs Moretto - discussione creata da: mess
Ciao a Tutti,
vorrei capire meglio le differenze tra queste due bombarde della Fassa.
Da quello che so, il Moretto è quella con il piombo distribuito su tutta la lunghezza del corpo mentre l'opaco ha il piombo concentrato in punta quindi affonda più velocemente.

MA... se la galleggiabilità (G) è "praticamente" la stessa, la differenza è solo nell'assetto in fase di recupero ? Per farla breve, cosa fa preferire una all'altra?

:thanks :thanks :thanks

La Verità è quello a cui scegli di credere

Accesso o Crea un account per partecipare alla conversazione.

Espandi
19/05/2014 08:26 #2 da Bonez
Opaco vs Moretto - Risposta di: Bonez
Ciao Mess, diciamo che non si tratta solamente di una questione di gusti personali o preferenze, ma la scelta di una bombarda piuttosto che l'altra dipende dalla situazione di pesca. Ad esempio, se le trote sono abbastanza veloci e decise meglio l'opaco; se sono invece più "lente" ed apatiche meglio il moretto.

ciauuuuuuuuuz

Accesso o Crea un account per partecipare alla conversazione.

  • mess
  • Autore della discussione
  • Offline
  • Platino Utente
  • Platino Utente
Espandi
19/05/2014 08:58 #3 da mess
Opaco vs Moretto - Risposta di: mess
Ciao Bonez grazie per la risposta.

La cosa che volevo però capire è se la scelta di una dell'altra influenza anche l'azione di recupero.

Per esempio se con l'opaco è preferibile un recupero a canna alta ed invece con il moretto un recupero a canna bassa... Oppure ancora, se con una moretto da 20gr pesco a 15sec di profondità ad archetto aperto, per pescare alla stessa profondità con l'opaco da 20gr conto sempre 15sec o "qualcosa" in meno ?
:thanks :thanks :thanks

:bye :bye :bye

La Verità è quello a cui scegli di credere

Accesso o Crea un account per partecipare alla conversazione.

Espandi
19/05/2014 09:10 #4 da Naus
Opaco vs Moretto - Risposta di: Naus
Secondo me, visto il diverso assetto delle due bombarde, con l,opaco devi contare meno rispetto al moretto. Uno scende di punta e quindi ha meno attrito rispetto all'altro che scende piatto.

:bye Ciaooo

Accesso o Crea un account per partecipare alla conversazione.

Espandi
19/05/2014 09:14 #5 da Bonez
Opaco vs Moretto - Risposta di: Bonez
Anche l'azione di recupero va adeguata alle varie situazioni di pesca più che al tipo di bombarda utilizzata; in quanto alla calata, l'opaco scende un po' più velocemente, diventa molto difficile stabilire i secondi esatti da attendere per raggiungere la stessa profondità che si raggiungerebbe ad esempio contando 20 secondi con un moretto ma in linea di massima mi sento di affermare che ciò che hai scritto può essere considerata la giusta "misura".

ciauuuuuuuuz

Accesso o Crea un account per partecipare alla conversazione.

  • mess
  • Autore della discussione
  • Offline
  • Platino Utente
  • Platino Utente
Espandi
19/05/2014 09:57 #6 da mess
Opaco vs Moretto - Risposta di: mess

Bonez ha scritto: Anche l'azione di recupero va adeguata alle varie situazioni di pesca più che al tipo di bombarda utilizzata;


:ok :ok :ok

scusate se insisto, ma questo punto però vorrei capire come l'azione di recupero influenza il comportamento della bombarda. Vuoi/volete dire che non c'è una relazione diretta tra un recupero a canna alto o bassa rispetto all'assetto della bonbarda in fase di recupero ... ho capito bene ?

La Verità è quello a cui scegli di credere

Accesso o Crea un account per partecipare alla conversazione.

Espandi
19/05/2014 10:09 #7 da robiki
Opaco vs Moretto - Risposta di: robiki
mess sei l'uomo dei perche' perche' perche' perche'

Accesso o Crea un account per partecipare alla conversazione.

  • mess
  • Autore della discussione
  • Offline
  • Platino Utente
  • Platino Utente
Espandi
19/05/2014 10:54 #8 da mess
Opaco vs Moretto - Risposta di: mess

robiki ha scritto: mess sei l'uomo dei perche' perche' perche' perche'


:ok :ok :ok

PS: ricorda che il problema non sono mai le domande... ma le risposte! :pianto :pianto :pianto :pianto

La Verità è quello a cui scegli di credere

Accesso o Crea un account per partecipare alla conversazione.

  • tucsteno
  • Offline
  • Platino Utente
  • Platino Utente
  • le gare finiscono alla fine!
Espandi
19/05/2014 12:59 #9 da tucsteno
Opaco vs Moretto - Risposta di: tucsteno
L'opaco è una bombarda più aggressiva, quindi è ottimo per trote voraci in quanto,durante il recupero sale e scende più velocemente rispetto al moretto. Il moretto avendo il peso distribuito è (diciamo) più morbido.....
A parità di velocità del recupero del mulinello,la canna alta ti solleva di più la bombarda rispetto alla canna bassa.
Queste sono mie affermazioni! Mi raccomando non prenderle per oro colato. Qui ci sono fior fiori di specialisti più preparati di me!
:bye
Ciao Mess :ok

A.S.D. Lenza 2009
I seguenti utenti hanno detto grazie : mess

Accesso o Crea un account per partecipare alla conversazione.

Espandi
19/05/2014 15:58 #10 da pensio55
Opaco vs Moretto - Risposta di: pensio55
Mess GOLOSO di informazioni ti ripeto come già ti ho detto una volta calma calma vedrai che con calma apprenderai tutto ci vuole pazienza non puoi imparare tutto subito e comunque ultimamente andando con ROBY e tutta la combricola mi sembra che tante cose le abbia imparate o no?? :tifo :bye

Accesso o Crea un account per partecipare alla conversazione.

  • Non Abilitato per creare nuovo argomento.
  • Non Abilitato rispondere.
  • Non Abilitato per modificare il messaggio.

Non lasciate che l’inverno fermi le vostre battute di pesca alla trota: in questo video troverete mille e più trucchi per raggirare anche il salmonide più apatico ed indolente! Maracas o vetrino? Ferrare subito o attendere? Mettetevi comodi e scopritelo insieme a noi! É inverno, la temperatura tocca i 4°C, e una fitta nebbia lascia filtrare ben poca luce. In queste condizioni ‘’al limite’’, le trote sono spesso molto difficili da pescare, poiché il loro metabolismo è più lento, e la voglia di cacciare si riduce drasticamente. Daniele “Macinator” Bonetti, in compagnia di Giovanni Trespidi,

  Domenica 17 marzo 2013, teatro di una bellissima manifestazione, è stato ancora una volta il magnifico laghetto Smeraldo di Langhirano (PR) presso il quale si è svolta una divertentissima gara di pesca alla trota ad invito, a cui hanno partecipato 35 concorrenti suddivisi in 7 settori da 5 e tra cui eravamo presenti anche io (Bonez), Sandro, Ivan ed altri 2 nostri "soci": Michele e Fabio. Per l’occasione sono state immessi 230Kg di trotelle da gara (6,5Kg a concorrente) di pezzatura 130 - 150 grammi circa; per un totale di circa 1500 pesci ed

Sabato 3 settembre 2011, io (Bonez) assieme al Cavoz, ci siamo recati al lago del Cigno che si trova in via Donzinetti 43 a Borgosatollo (BS): un lago dalle medie dimensioni, ma piuttosto profondo; caratterizzato da un’acqua limpidissima e fresca in grado di ospitare le trote anche durante i periodi più caldi dell’anno. Giunti sul posto, verso le 7:30 del mattino, abbiamo dato uno sguardo generale al lago, analizzando soprattutto le zone più affollate dalla presenza di pescatori, ed abbiamo subito notato che vi era una densa concentrazione di pescatori sulla riva di ghiaia, opposta

 Uno dei più grandi colossi del mondo della pesca: “Daiwa” già presente con differenti “succursali” nei vari paesi del mondo, nel corso del 2014, ha modificato ulteriormente il proprio assetto strutturale ed organizzativo dando vita, anche a: “Daiwa Italy”. Questa strategia commerciale ha avuto quindi impatto anche sulla società italiana che si è sempre occupata di progettare, realizzare e commercializzare canne e prodotti a marchio Team Daiwa: la “Fassa S.p.A.” la quale trasformandosi in: “Fassa S.r.l.” ha scelto di continuare, come del resto ha sempre fatto, a sviluppare canne ed attrezzature per la pesca con

Se apprezzi i contenuti offerti da macinator.it puoi dare il tuo contributo, per sostenere le spese di mantenimento del sito. Puoi effettuare la tua donazione scrivendo a: [email protected] oppure CLICCANDO sull'immagine sottostante per donare il tuo contributo attraverso una normalissima carta di credito.