Bombarda Sbirulino Jolly... la conoscete? cosa ne pensate?

05/06/2014 09:39 #1 da Willy
ciao a tutti ho visto in vendita su ebay questo tipo di bombarda regolabile, ammetto che l'idea di poter avere una bombarda tuttofare che copre diverse grammature e regolabile senza dover tagliare il filo mi attira parecchio..

qualcuno ha avuto modo di testarne la qualità?

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

05/06/2014 09:43 #2 da lucabenve

LUCA BENVENUTI - FIRENZE TROTA LAGO

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

05/06/2014 11:05 #3 da paolino76

ADP Laghi Verdi (Inverigo) TEAM DAIWA

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

05/06/2014 11:32 #4 da Pizza93

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

05/06/2014 11:35 #5 da Unkn0wName
mi immagino già la precisione nel lanci visto che la cannuccia non è centrata ahahahahha

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

05/06/2014 12:14 #6 da Ale_fish
ci potrebbe anche stare un sonar ...cosi faccio una passata e vedo dove stazionano...o una microcamera
:risata

"La mia più grande paura è che mia moglie (quando sarò morto) venda la mia attrezzatura da pesca a quanto le ho detto di averla comprata" (cit.)

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

05/06/2014 13:04 #7 da tucsteno
Io non la prenderei:
1- rifare un nodo per cambiare bombarda ci metto meno che dover riempire o svuotare questa!
2-la cannuccua non è centrata e mi preoccupa più per il recupero che per il lancio!
3-a forza di mettere e togliere questa cannuccia prima o poi crach!
4-disperde aromi?? Ma come?? Ok che li metti...ma come fanno a uscire?

Non mi convince per niente!
:bye

A.S.D. Lenza 2009

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

05/06/2014 14:47 #8 da Willy
ok mi avete convinto.. andiamo sul classico!

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

05/06/2014 15:25 #9 da xxxgrimox

Willy ha scritto: ok mi avete convinto.. andiamo sul classico!


bravo, torna sulla retta via :ok

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

06/06/2014 15:12 #10 da MarcoCician
:ghiaccio :ghiaccio :ghiaccio

fa talmente tante cose che le trote le pesca da sola...

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

Tempo creazione pagina: 0.058 secondi

Concentrandosi sulla pesca a corta distanza si sceglierà una lenza a piombino, prediligendo uno “slim” (2-4gr): un piombo dalla forma allungata che affonderà più lentamente rispetto ad uno “Short”: piombo dalla forma tozza; per effettuare un recupero molto veloce a pelo d’acqua ed in presenza quindi di trote particolarmente voraci e “veloci”. Se le trote faticheranno ad inseguire esche recuperate troppo velocemente, o se si riceveranno parecchi “rifiuti” in fase di abboccata, sarà necessario “ammorbidire” la lenza e diminuire la velocità di recupero e si passerà quindi ad una lenza a catenella di styls o

L’aspio: un predatore dalla costituzione massiccia appartenente alla famiglia dei ciprinidi. Originario dell’est Europa dagli ultimi anni del XX secolo è entrato a far parte anche del nostro ecosistema nei fiumi e laghi del centro-nord Italia. Il suo habitat naturale è quello dei grandi fiumi di pianura con acqua a corrente veloce o moderata, ricchi di piccoli ciprinidi che costituiscono le sue prede predilette. L’aspio è un perfetto “game fish”: piuttosto resistente agli stress della pesca, abbocca con violenza e raggiunge taglie molto interessanti. Frequentemente tra i cinquanta ed i settanta centimetri può raggiungere il peso di 9-10 kg

Costruito in svariate forme, differenti materiali e di diverse grammature; il galleggiante, comunemente chiamato anche: “ tappo”, può essere considerato uno dei “simboli” della pesca. Chiunque debba crearsi un’immagine di pesca lo farà, con tutta probabilità, pensando anche ad un galleggiante. Il suo compito è quello di trattenere la lenza ad una profondità prestabilita e di segnalare al pescatore le abboccate del pesce, immergendosi. Nonostante l’immagine del galleggiante sia comunemente associata ad un tipo di pesca “statica”, da qualche tempo, esso ha trovato largo impiego anche nel settore trota lago, agonistico e non solo. Molti

Domenica 25 Settembre 2011, io (Bonez), Pordo e Teo, siamo andati a fare una pescata nel, non lontano da noi, laghetto Passoguado di Quinzano d’oglio (BS). Si tratta di un laghetto dalle piccolissime dimensioni, caratterizzato da una cascata presente in uno dei quatto angoli, provocata da un piccolo fiumiciattolo che alimenta il lago; ed è proprio grazie all’acqua fresca di questo fiume che, assieme all’abbassarsi delle temperature ha permesso l’immissione delle trote anche in questo periodo, nonostante la bassa profondità del lago che raggiunge all’incirca i 2,50 metri nei punti più profondi. Noi tutti conoscevamo

Se apprezzi i contenuti offerti da macinator.it puoi dare il tuo contributo, per sostenere le spese di mantenimento del sito. Puoi effettuare la tua donazione scrivendo a: [email protected] oppure CLICCANDO sull'immagine sottostante per donare il tuo contributo attraverso una normalissima carta di credito.


 SITI PARTNER: