Diametro fluorocarbon helpppppppp

04/11/2014 10:43 #1 da tiziano9220
Buongiorno ragazziiiii ....ho ho letto molti post su quale diametro di fluorocarbon usare .... E in uno c'era bonez dove diceva che in acque cristalline (riferito al td brave di daiwa) va bene uno 0.135 .... con trote BIG uno 0.195 e in tutte le situazioni uno 0.175. La mia domanda è : in acque cristalline in presenza di trote normali e BIG apatiche (fino a 8kg) lo 0.195 non è un po' troppo? Si lo so che per quelle trote andrebbe bene come diametro ma essendo in acque cristalline e soprattutto apatiche, c'è da usare comunque quel diametro oppure uno 0.135? PS: in riferimento aqueste BIG , con il TD Brave dello 0.135 si possono tirare su queste bestie? (ovviamente andando di antiritorno o frizione) oppure è autamatico che ti stuccano?

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

04/11/2014 11:01 #2 da Bonez
In presenza di trote apatiche si tende tendenzialmente a diminuire il diametro dello spezzone terminale proprio per garantire una miglior rotazione ed una più naturale presentazione dell'esca ma ipotizzando di dover agganciare una trota BIG a mio avviso non conviene scendere troppo con la misura in quanto con un 13,5 diventerebbe molto molto difficile riuscire a portare a riva una trota di taglia 3-6 Kg. In tal caso io non scenderei al di sotto del 15.5 (ma lo reputo già molto rischioso).

ciauuuuuuuuuz
Ringraziano per il messaggio: tiziano9220

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

04/11/2014 11:09 #3 da tiziano9220
Grazie bonez ;) ... Andrebbe bene anche uno 017.5 ? O pensi che è troppo spesso?

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

04/11/2014 11:17 #4 da Bonez
Io, in previsione di agganciare una BIG, inizierei con uno 0.195 e poi scenderei allo 0.175

ciauuuuuuuuz

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

04/11/2014 16:28 #5 da zaniele
Bonez con questa ultima affermazione mi fai venire una domanda da ignorante (ricorda sempre che arrivo dalla pesca al pesce bianco): e in bobina?

...se un uomo non è disposto a rischiare per le sue idee o valgono nulla le sue idee o vale nulla lui...

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

04/11/2014 16:32 #6 da Bonez
In bobina Proton Jtm 0,16.


:occhiolino

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

04/11/2014 16:36 #7 da zaniele
ti ringrazio: ho sempre pensato che il filo di linea/bobina dovesse essere più grosso del terminale.

...se un uomo non è disposto a rischiare per le sue idee o valgono nulla le sue idee o vale nulla lui...

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

04/11/2014 16:38 #8 da Bonez
Esatto, quella è la linea di pensiero del "colpista" anche perchè in fiume capita spesso di incagliare sul fondo e avendo un terminale di diametro maggiore rispetto a quello della lenza madre si rischierebbe di spezzare in linea. Nella trota lago tendenzialmente si utilizza in bobina nylon dello 0.14 - 0.18 al massimo indipendentemente dal diametro del terminale proprio perchè il rischio di incaglio è bassissimo ed anche perchè il terminale viene molto sollecitato dai denti delle trote, operazioni di slamatura, ecc...

ciauuuuuuuuuz

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

04/11/2014 18:24 #9 da zaniele

...se un uomo non è disposto a rischiare per le sue idee o valgono nulla le sue idee o vale nulla lui...

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

Tempo creazione pagina: 0.050 secondi

A differenza di quanto possa trapelare dal suo aspetto minaccioso, il luccio è un pesce estremamente delicato. Ecco perché una volta allamato e dato che lo DOBBIAMO rilasciare, è meglio recuperarlo velocemente (a meno che non sia stato catturato ad una discreta profondità). Una volta nel guadino, nonostante possano sussistere buone intenzioni, soprattutto quando si ha poca esperienza alle spalle, può capitare si commettano gravi errori nel maneggiare un luccio. Occorre quindi essere ben preparati e consapevoli del fatto che: oltre alla successiva sopravvivenza del pesce vi è in gioco anche l’incolumità delle nostre dita.

  Come da calendario F.I.P.S.A.S di Lodi, domenica 11 Marzo 2012 si è disputata, presso il laghetto “Travacon” di Fombio (LO), la prima prova del: “Campionato Provinciale a Coppie di pesca alla trota in lago” al quale anche io (Bonez) e Pordo, assieme ad altre 2 coppie di garisti della nostra società A.S.D. Pescasport Graffignana (Teo-Lele e Ivan-Andrea), abbiamo partecipato. Per chi non conoscesse il laghetto in oggetto si tratta di un lago comunale, di forma rettangolare, nel quale non si effettua pesca sportiva a pagamento, ed in cui non vengono regolarmente immesse le trote

Per chi non lo conoscesse: "Gorreto" è un piccolo Comune della provincia di Genova in Liguria, al confine tra il Piemonte (provincia di Alessandria) e l'Emilia-Romagna con la provincia di Piacenza: questo "paesino" è ubicato alla confluenza del torrente Dorbera e del fiume Trebbia che, nell'alta valle ligure, si presenta con correnti, buche e bellissime lame d'acqua e nel quale è possibile esercitare tutte le tecniche di pesca, nelle "acque libere" e nelle "riserve di pesca" gestite con cura dall'Associazione Pescatori Val Trebbia. Così, venerdì 13 Giugno 2014, io (Bonez) assieme a 2 amici (Teo e Bonfi)

Il vetrino: definito anche “ghost” (fantasma), proprio per la sua trasparenza e conseguente mimetismo in acqua, non è altro che una zavorra, simile al classico piombino, ma costruito in vetro, la cui principale caratteristica è quella di dimezzare, all’incirca, il proprio peso specifico una volta che esso viene immerso in acqua. Ad esempio, a differenza di un piombino da 4gr il quale una volta in acqua mantiene il proprio peso, un vetrino che pesa 4gr sulla bilancia affonderà in acqua come fosse un piombino da 2gr. Questa particolarità consente di raggiungere la stessa distanza di

Se apprezzi i contenuti offerti da macinator.it puoi dare il tuo contributo, per sostenere le spese di mantenimento del sito. Puoi effettuare la tua donazione scrivendo a: [email protected] oppure CLICCANDO sull'immagine sottostante per donare il tuo contributo attraverso una normalissima carta di credito.


 SITI PARTNER: