Filo arricciato tra anelli!

15/11/2014 18:14 #1 da Uluru
Filo arricciato tra anelli! - discussione creata da: Uluru
ciao a tutti!!
nelle ultime due pescate mi è capitato di ritrovarmi praticamente una brillatura (proprio come quelle dei terminali) sempre tra il primo e il secondo anello (partendo dal mulinello diciamo)...sarà mica un problema dell'anello stesso?? io ci capisco poco ma a occhio mi viene in mente solo questo!! la canna è una exceler 39ul ed il filo un proton 0.16 che avrà 4 pescate...dopo la prima volta che mi è capitato ho tolto qualche bracciata di filo ma alla pescata successiva si è presentato lo stesso problema anche se molto meno (un paio di volte in 4 ore)...
graciassss! :bye

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

15/11/2014 18:37 #2 da xxxgrimox
giri il mulinello quando la trota sfriziona?
se si è perche magari il filo si è cotto e quindi si arriccia, oppure una bobina fallata

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

15/11/2014 18:39 #3 da Pizza93
Secondo me è più probabile che sia colpa del filo che magari ha preso una sitrata o quant'altro che del passetto. Se nel passetto è presente la pietrina e al tatto la senti tutta bella liscia senza dei dentini allora dovrebbe essere a postissimo!

Prova a fare questo controllo, magari posta anche qualche foto macro della pietrina così ti si può aiutare meglio.

TOP PESCA Maranello

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

15/11/2014 18:54 #4 da billa
Secondo me
1-il filo e cotto e quindi si arriccia sempre
SOLUZIONE:cambia il filo imbobinato
2- (e successo anke a me con una canna) la pietrosa di un anello si è scheggiata e il filo quando esce passando per la scheggiatura si rovina
SOLUZIONE: vai in negozio e fatti cambiare l anello


Prova a passare con le dita sul filo e senti se ci sono delle "spellature"
Passa anke il dito sull anello e senti se c'è qualche imperfezione
:bye

TEAM DAIWA

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

15/11/2014 19:07 #5 da Bonez
Trattandosi di una bobina di filo nuovo potrebbe trattarsi di un "difetto" di quella bobina anche se lascerei per ultima questa possibilità e prima di provare ad imbobinare nuovamente il mulinello con altro filo ti consiglio di far controllare il rullino guidafilo del mulinello e tutti gli anelli della canna in quanto l'arricciamento del nylon è, nella maggior parte dei casi, causato da fattori che ne ostacolano o ostruiscono lo scorrimento del filo stesso.

ciauuuuuuuuuuz

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

15/11/2014 19:09 #6 da Uluru
intanto grazie mille a tutti!
allora...non giro il mulinello quando sfriziona! il filo quando mi ci ha fatto alla prima uscita l'ho controllato e al tatto si sentiva che era rovinato ma appunto non capivo se era rovinato dalla pietra o se era stirato, fatto sta che dopo averlo tolto un po alla pescata successiva il problema si è presentato solo una due volte....a questo punto penso di averlo tolto poco!!! appena ho un attimo controllo la pietra e magari metto una foto ma avevo pulito gli anelli poco tempo fa ed erano ok...la bobina non dovrebbe essere fallata perché lo stesso filo ce l ho sulla 42l e non ho mai avuto problemi (i due muli imbobinati insieme ovviamente).....andando ad esclusione toglierei altro filo, voi che dite?
Ringraziano per il messaggio: xxxgrimox

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

15/11/2014 19:11 #7 da Uluru
Altra cosa!! ora che ci penso il problema si è presentato la pescata successiva dopo aver attaccato una big sui 3 kg che, dopo cinque minuti abbondanti di sfrizionate e antiritorno, ha distrutto tutto :pianto:piantopotrebbe essere lei la causa??

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

15/11/2014 19:14 #8 da ale78
per fare una prova togli un po di filo e vedi se si ripresenta il problema..

Alessio..

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

Tempo creazione pagina: 0.050 secondi

Indipendentemente dalla stagione, in presenza di laghi di piccole dimensioni o comunque in tutti i casi in cui le trote stazionano nei primi 20-30 metri d’acqua dalla sponda, una lenza a piombino o una a catenella costituiscono una delle soluzioni migliori, e più redditizie, per la pesca alla trota in lago. "Piombo" è il termine più diffuso, molto generalizzato, che l'agonista, o comunque la maggior parte dei pescatori, utilizza per far riferimento alla zavorra che si utilizza per la costruzione di una lenza. Come dice la parola stessa, si tratta di un cilindretto di piombo,

Sabato 13 Aprile 2013, presso il bellissimo laghetto: "Al Tiro" di Martinengo (BG), si è svolto il tanto atteso: "2° Raduno MACINATOR"; ossia, per chi non lo sapesse, una bellissima giornata in compagnia di tutti gli utenti di questo sito che decidono liberamente di partecipare per una pescata di gruppo, con lo scopo di aiutarsi, conoscersi meglio di persona e scambiarsi consigli sulla pesca della trota e non solo. L'organizzazione dell'evento ha avuto inizio mesi prima ed è stata ufficializzata in data 6 Marzo 2013; giorno in cui si sono aperte le iscrizioni a chiunque

Credo che chiunque si sia avvicinato alla trota lago abbia sentito pronunciare gli “storici” nomi che identificano, da sempre, le bombarde affondanti, a marchio Fassa: “Bugiardino”, “Opaco” e “Moretto”. Chi le conosce meglio e le ha adoperate, conoscerà però sicuramente anche i loro punti critici come ad esempio: la scarsa resistenza meccanica e la grossolana precisione di G. Grazie al nostro rapporto di collaborazione, nel corso del 2016, assieme a Fassa, abbiamo così deciso di dar vita ad una nuovissima linea di Bombarde affondanti che prende il nome: “Deep”. Dall’inglese: “in profondità” della serie Deep

Domenica 30 agosto 2011, io (Bonez), Pordo e Cavoz; nonostante la stagione estiva, tipicamente da pesca a bombarda in laghi medio/grandi, abbiamo deciso di trascorrere una giornata non molto lontano da casa,  pescando a piombino; soprattutto per poter inaugurare la nuova canna appena acquistata dal Cavoz: una Strabilya 4 e ci siamo così recati al laghetto di Bordolano (CR). Per chi non lo conoscesse, si tratta di un piccolo laghetto, che sembra una piscina, di forma trapezoidale, avente le sponde di cemento, il quale è tutto circondato da ghiaia bianca. Il lago presenta una profondità

Se apprezzi i contenuti offerti da macinator.it puoi dare il tuo contributo, per sostenere le spese di mantenimento del sito. Puoi effettuare la tua donazione scrivendo a: [email protected] oppure CLICCANDO sull'immagine sottostante per donare il tuo contributo attraverso una normalissima carta di credito.


 SITI PARTNER: