filo x terminali

05/12/2014 13:04 #1 da monda08
filo x terminali - discussione creata da: monda08
Ciao a tutti.ho un dubbio che mi hanno fatto venire un ragazzo che pesca cn me mi ha detto che il filo x terminali deve essere piu rigido e che un fluorcarbon nn va bene xke troppo elastico. Voi cosa ne pensate

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

05/12/2014 13:35 #2 da xxxgrimox
filo x terminali - Risposta di: xxxgrimox
bhè che è molto ardita come affermazione,
al massimo potrà essere un gusto personale un idea sua,
anche se da come ha detto, bhè questo ragazzo a mio parere non ha manco idea di cosa sia un fluorocarbon. . . . .mhà
:no :no

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

05/12/2014 14:06 #3 da Bonez
filo x terminali - Risposta di: Bonez
Ognuno giustamente ha le proprie idee, le proprie preferenze e le proprie "convinzioni" ma in merito al tuo dubbio mi sento di risponderti che: generalmente è proprio il contrario rispetto a quanto ti è stato riferito; ossia tendenzialmente un fluorocarbon è più rigido rispetto ad un nylon e quindi adatto all'utilizzo per gli spezzoni terminali; inoltre un fluorocarbon è molto più resistente all'abrasione e quindi anche ai denti delle trote ed anche per questo viene preferito al nylon nella realizzazione dei terminali.

ciauuuuuuuuuz

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

05/12/2014 15:14 #4 da MarcoCician
filo x terminali - Risposta di: MarcoCician

Bonez ha scritto: Ognuno giustamente ha le proprie idee, le proprie preferenze e le proprie "convinzioni" ma in merito al tuo dubbio mi sento di risponderti che: generalmente è proprio il contrario rispetto a quanto ti è stato riferito; ossia tendenzialmente un fluorocarbon è più rigido rispetto ad un nylon e quindi adatto all'utilizzo per gli spezzoni terminali; inoltre un fluorocarbon è molto più resistente all'abrasione e quindi anche ai denti delle trote ed anche per questo viene preferito al nylon nella realizzazione dei terminali.

ciauuuuuuuuuz


mi associo... :ok:ok:ok

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

05/12/2014 16:22 #5 da chiurulla
filo x terminali - Risposta di: chiurulla

Bonez ha scritto: Ognuno giustamente ha le proprie idee, le proprie preferenze e le proprie "convinzioni" ma in merito al tuo dubbio mi sento di risponderti che: generalmente è proprio il contrario rispetto a quanto ti è stato riferito; ossia tendenzialmente un fluorocarbon è più rigido rispetto ad un nylon e quindi adatto all'utilizzo per gli spezzoni terminali; inoltre un fluorocarbon è molto più resistente all'abrasione e quindi anche ai denti delle trote ed anche per questo viene preferito al nylon nella realizzazione dei terminali.

ciauuuuuuuuuz

quotato al 100%
:ok

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

05/12/2014 16:46 #6 da Cesareone
filo x terminali - Risposta di: Cesareone

Bonez ha scritto: Ognuno giustamente ha le proprie idee, le proprie preferenze e le proprie "convinzioni" ma in merito al tuo dubbio mi sento di risponderti che: generalmente è proprio il contrario rispetto a quanto ti è stato riferito; ossia tendenzialmente un fluorocarbon è più rigido rispetto ad un nylon e quindi adatto all'utilizzo per gli spezzoni terminali; inoltre un fluorocarbon è molto più resistente all'abrasione e quindi anche ai denti delle trote ed anche per questo viene preferito al nylon nella realizzazione dei terminali.

ciauuuuuuuuuz


straquoto anche io! :ok:ok

Tanto è vero che pescando a mosca, non posso usarlo perchè preferisco i fili classici che sono più elastici.
Con il fluorocarbon, spaccavo in continuazione, sopratutto pescando a secca.

:bye

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

Tempo creazione pagina: 0.261 secondi

Perché dobbiamo rilasciare il luccio? Il luccio va rilasciato perché questo fantastico predatore sta scomparendo. Soffre l'inquinamento, soffre le reti dei pescatori di professione, soffre la crudeltà dei bracconieri, soffre i cosiddetti: “padellari”; ovvero coloro che non rilasciano nulla. In Italia ne sono rimasti pochi e soltanto in pochissimi ambienti. Quello che un tempo era al vertice della catena alimentare, è ormai diventato solo una cattura occasionale. Partiamo da un dato di fatto: per avere la certezza di non arrecare alcun, seppur minimo, danno ai pesci dovremmo evitare di andare a pesca. Nella pratica del Catch

Domenica 30 agosto 2011, io (Bonez), Pordo e Cavoz; nonostante la stagione estiva, tipicamente da pesca a bombarda in laghi medio/grandi, abbiamo deciso di trascorrere una giornata non molto lontano da casa,  pescando a piombino; soprattutto per poter inaugurare la nuova canna appena acquistata dal Cavoz: una Strabilya 4 e ci siamo così recati al laghetto di Bordolano (CR). Per chi non lo conoscesse, si tratta di un piccolo laghetto, che sembra una piscina, di forma trapezoidale, avente le sponde di cemento, il quale è tutto circondato da ghiaia bianca. Il lago presenta una profondità

  Sabato 9 Aprile 2016, presso il Lago Venere di Livraga (LO), si è disputato il: “5° Raduno Macinator”: un evento dedicato a tutti gli utenti ed amici di www.macinator.it; ossia una piacevole giornata da trascorrere in compagnia, sulle sponde di un lago, pescando. Il Raduno Macinator, non è una gara ma una: “pescata in compagnia” alla quale possono partecipare sia i più esperti pescatori che tutti coloro che si sono da poco approcciati alla pesca della trota in lago. Ogni Raduno Macinator permette di incontrare “vecchi” amici ma allo stesso tempo consente di conoscerne

Sabato 12 Aprile 2014, presso il laghetto: "Il Fontanone New" di Chignolo Po' (PV), si è svolto il tanto atteso: "3° Raduno Macinator": una bellissima giornata da trascorrere in compagnia altri utenti Macinator e della fantastica passione che li accomuna: "La pesca della trota lago". Questa magnifica giornata, dalle favorevoli condizioni meteo, ha avuto inizio verso le ore 7 del mattino quando, uno dopo l'altro, tutti i partecipanti sono giunti sul posto. Fin dall'inizio si "respirava" un'aria di festa che anche il lago stesso sembrava percepire; la sua superficie, infatti, appariva increspata ed in continua

Se apprezzi i contenuti offerti da macinator.it puoi dare il tuo contributo, per sostenere le spese di mantenimento del sito. Puoi effettuare la tua donazione scrivendo a: bonez@macinator.it oppure CLICCANDO sull'immagine sottostante per donare il tuo contributo attraverso una normalissima carta di credito.


 SITI PARTNER: