ami legati

20/01/2015 18:18 #1 da andrea74
ami legati - discussione creata da: andrea74
Visto che non faccio gare e pescando a ore ,io acquisto gli ami della gamakatsu a1 hard
già legati.

Gli ultimi che ho preso sono con brillatura e tubicino.

Voi li usate ? Oppure che amo usate ?

e a chi gli ami se li lega da solo fa la brillatura ?

grazie

andrea

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

20/01/2015 18:22 #2 da MarcoCician
ami legati - Risposta di: MarcoCician
Ciao...io gli ami me li preparo prima di ogni pescata (a ore) non ho mai avuto particolari problemi che si slegassero o altro...per quanto riguarda la brillatura non la faccio...le volte che pesco a bombarda non ho avuto problemi di avvolgimenti del terminale sulla lenza madre... :fishing:fishing:fishing:fishing:fishing

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

20/01/2015 18:33 #3 da Bonez
ami legati - Risposta di: Bonez

andrea74 ha scritto: Visto che non faccio gare e pescando a ore ,io acquisto gli ami della gamakatsu a1 hard
già legati.

Gli ultimi che ho preso sono con brillatura e tubicino.


Usali tranquillo!

:ok
Ringraziano per il messaggio: andrea74

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

20/01/2015 18:34 #4 da Melo
ami legati - Risposta di: Melo
Io lì uso, e sono molto valiti se accoppiati con le girelle a cambio rapido di daiwa, altrimenti il tubicino, sinceramente ti serve a poco... Io prendo sempre quelli con 2m di terminale e poi nel caso accorcio usando quello che mi serve però brillatura sempre! (In quel caso la faccio io). Altre volte lego io gli ami ad esempio gli ami da partenza e alcuni per la ricerca, però, anche in quelli faccio la brillatura evitano diversi inconvenienti!
Ti dico io mi ci trovo bene l'ho provato sia nella pesca a ore che in gara e sempre è funzionato bene, solo a volte non la metto quando le trote vogliono una presentazione molto molto morbida, ma del resto sempre usata :ok

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

20/01/2015 18:42 #5 da andrea74
ami legati - Risposta di: andrea74
grazie delle risposte,per adesso li ho provati solo a bombarda,e mi sono trovato bene,sia come amo che come discorso filo/brillatura.

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

20/01/2015 18:51 #6 da gio_fish
ami legati - Risposta di: gio_fish
Ciao ,

la brillatura va secondo me sempre fatta in quanto aiuta ad ammortizzare gli strappi del pesce per cui anche se si pesca ad ore e si incontra qualche big ci mette al riparo da spiacevoli inconvenienti.
Anche un mio amico ha preso gli ami in oggetto alla discussione e si e' trovato bene....
Giovanni
Ringraziano per il messaggio: andrea74

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

20/01/2015 20:09 #7 da xxxgrimox
ami legati - Risposta di: xxxgrimox
io me li lego da me
ls608n numero 6 per lo striscio,
dritti in genere per il galleggiente

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

20/01/2015 20:28 #8 da Justo
ami legati - Risposta di: Justo
Provati, debbo dire sono rimasto soddisfatto!!! Unica pecca che fa solo due lunghezze di terminale, e fatico a reperirli

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

25/01/2015 19:06 #9 da pierluigicantelli
ami legati - Risposta di: pierluigicantelli
Scusate cosa è la brillatura????

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

25/01/2015 19:41 #10 da Nicola2000
ami legati - Risposta di: Nicola2000
È un doppiaggio della lenza che ammortizza il colpo del pesce e evita l avvolgimento del terminale sulla lenza madre nel lancio


-il mio canale YouTube:
bit.ly/NicoDuker

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

Tempo creazione pagina: 0.058 secondi

Laghi di Castello - Castel San Giovanni (PC) - 13/04/2019 Sabato 13 Aprile 2019, presso i Laghi di Castello di Castel San Giovanni (PC), si è svolto l 8° Raduno Macinator. Il Raduno Macinator, NON è una gara ma un'imperdibile: “pescata in compagnia” alla quale possono partecipare sia i più esperti pescatori che tutti coloro che si sono da poco approcciati alla pesca della trota in lago. Al Raduno Macinator è possibile partecipare pescando sia con le varie tecniche dello striscio, che a spinning e trout area. Non trattandosi di una competizione, al termine della pescata, non viene mai effettuato alcun conteggio del pescato

Ciao a tutti, quest’oggi ho pensato di andare leggermente fuori tema rispetto a cio per qui è nato macinator.it; ossia il fantastico mondo della trota lago scegliendo di raccontarvi un’esperienza piuttosto insolita, ma ovviamente di pesca, vissuta dal nostro “socio”; nonché Amico Teo (gatTeo). Per chi non lo conoscesse infatti, va detto che, il nostro compagno di squadra Teo, si è avvicinato da poco al mondo della trota lago, ma fin da bambino ha sempre avuto una grandissima passione per la pesca in generale. Egli infatti, si diletta spesso praticando differenti tecniche di pesca sia

Costruito in svariate forme, differenti materiali e di diverse grammature; il galleggiante, comunemente chiamato anche: “ tappo”, può essere considerato uno dei “simboli” della pesca. Chiunque debba crearsi un’immagine di pesca lo farà, con tutta probabilità, pensando anche ad un galleggiante. Il suo compito è quello di trattenere la lenza ad una profondità prestabilita e di segnalare al pescatore le abboccate del pesce, immergendosi. Nonostante l’immagine del galleggiante sia comunemente associata ad un tipo di pesca “statica”, da qualche tempo, esso ha trovato largo impiego anche nel settore trota lago, agonistico e non solo. Molti

  Il luccio: predatore per eccellenza di acqua dolce. Caratterizzato da una bocca particolarmente pronunciata con un “becco” a papera dotato di denti estremamente affilati. Ama sostare al riparo attorno a qualsiasi tipo di vegetazione acquatica in attesa della sua preda nei confronti della quale tende agguati rapidi e violenti. Si nutre di altri pesci, a volte anche di dimensioni simili a se stesso. Può raggiungere delle taglie da capogiro ed innescare duelli molto avvincenti nonché attaccare l’esca con incredibile forza e, non sono rari, anche salti fuori dal pelo dell’acqua. La tecnica di pesca

Se apprezzi i contenuti offerti da macinator.it puoi dare il tuo contributo, per sostenere le spese di mantenimento del sito. Puoi effettuare la tua donazione scrivendo a: [email protected] oppure CLICCANDO sull'immagine sottostante per donare il tuo contributo attraverso una normalissima carta di credito.


 SITI PARTNER: