Girelle con attacco rapido

23/06/2015 22:38#1da Justo
Girelle con attacco rapido - discussione creata da: Justo
chiedo al bonez uomo-daiwa, le girelle con attacco rapido e gommino, sono ancora a catalogo? Ne o ordinate due scatole dal mio negoziante un anno fa e sto ancora aspettando, ordinate a gennaio, parlato direttame col rappresentante della Toscana, e anche lì nulla!!! Sono arrivate le nuove, ma prima di fare un acquisto grosso, vorrei sapere come vanno, visto che anno anche un attacco diverso, e sopratutto anno la girella diversa!!!

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

24/06/2015 08:42#2da Bonez
Ciao justo; più che uomo Daiwa diciamo: "uomo Team Fassa " ah ah ah ah ah... A parte questo credo di aver capito che tu ti riferisca a QUESTE (Fs serie 14), giusto? Personalmente utilizzo le "classiche" senza aggangio rapido Fs serie 13 ma se ti trovi bene con l'attacco rapido direi che le Fs serie 14 sono perfette.

ciauuuuuuuuuuuuuz

:occhiolino

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

24/06/2015 18:41#3da Justo
Si proprio quelle!! Con attacco rapido mi son sempre trovato bene, ma quelle senza anno dei vantaggi?

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

24/06/2015 22:20#4da Pizza93
Son più compatte...

TOP PESCA Maranello

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

26/06/2015 14:44#5da fabiuzz
anche io mi trovo meglio con quelle senza attacco rapido le ritengo più sicure e compatte
:bye

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

26/06/2015 20:25#6da Giorgio
Io uso regolarmente quelle rapide e mi trovo bene , ogni tanto controllare il tubetto di silicone: se consumato o rotto o tagliato sostituire senza indugi .
Ve ne sono anche di altre marche con girelle triple e moschettone rapido più robusti delle Fassa :occhiolino

Ciao :bye

Gli Dei, non sottraggono all'uomo ,il tempo trascorso a pescare.

Proverbio Assiro-Babilonese

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

Tempo creazione pagina: 0.054 secondi

Martedì 1 Novembre 2011, presso il complesso: “Laghi di Tuna” che si trova nell’omonima località Tuna di Gazzola (PC) si è svolta una gara di pesca alla trota in lago, a coppie, organizzata in memoria di un, purtroppo ex, pescatore: fabio Sdraiati, dal quale prende il nome questa manifestazione. Le coppie iscritte all’evento erano 50, tra cui eravamo ovviamente presenti anche noi; non solo io (Bonez) e Pordo, ma anche altri utenti di Macinator come: Pinuz e cornelli. Nel complesso: “Laghi di Tuna” sono presenti ben tre laghi indipendenti tra loro e la manifestazione si

Tipicamente un pesce solitario, territoriale ed aggressivo, staziona spesso al riparo tra la vegetazione scrutando l’ambiente circostante in attesa della sua preda. Ha un comportamento di caccia molto tipico; è in grado di rimanere fermo nell’acqua muovendo i raggi finali delle pinne dorsali e le pinne pettorali. Il luccio ha l’abitudine di sferrare il suo attacco aggredendo la preda lateralmente. Una volta stretta nella morsa della sua bocca, grazie ai suoi oltre 600 affilatissimi denti, rivolti all’indietro, la immobilizza per poi “girarla” ed inghiottirla. Si alimenta di altri pesci, rane, topi ed è anche affetto da

Domenica 15 gennaio 2012 si è disputata la prima di tre prove del 10° campionato invernale a coppie organizzato dalla società Villaclarense presso il laghetto Sultan di Borgo San Giacomo (BS). Le coppie partecipanti a questo torneo sono ben 50 suddivise in 10 settori da 5 concorrenti ciascuno ed i membri di ogni coppia pescano alternativamente su picchetti differenti per un totale di 14 turni di gara, 7 per ciascun agonista. Ieri, così come nelle successive due prove, sono state immessi per l’occasione circa 400Kg di trote di taglia abbastanza piccola che, a causa della

A differenza di quanto possa trapelare dal suo aspetto minaccioso, il luccio è un pesce estremamente delicato. Ecco perché una volta allamato e dato che lo DOBBIAMO rilasciare, è meglio recuperarlo velocemente (a meno che non sia stato catturato ad una discreta profondità). Una volta nel guadino, nonostante possano sussistere buone intenzioni, soprattutto quando si ha poca esperienza alle spalle, può capitare si commettano gravi errori nel maneggiare un luccio. Occorre quindi essere ben preparati e consapevoli del fatto che: oltre alla successiva sopravvivenza del pesce vi è in gioco anche l’incolumità delle nostre dita.

Se apprezzi i contenuti offerti da macinator.it puoi dare il tuo contributo, per sostenere le spese di mantenimento del sito. Puoi effettuare la tua donazione scrivendo a: [email protected] oppure CLICCANDO sull'immagine sottostante per donare il tuo contributo attraverso una normalissima carta di credito.


 SITI PARTNER: