Diametro filo fluorocarbon

20/08/2015 09:22 #1 da Rino
Diametro filo fluorocarbon - discussione creata da: Rino
Buondi'! Vorrei un consiglio sul diametro da prendere per il filo in fluorocarbon, in bobina ho il proton dello 0,16. Avrei pensato di prendere il 0,18 per il terminale in fluorocarbon visto che ha un carico di rottura più basso rispetto al nylon. Voi che ne pensate? :bye

**********
Ettore

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

20/08/2015 09:29 #2 da Bonez
Diciamo che normalmente si utilizza uno 0,16 come spezzone terminale di "partenza" poi, in base alla situazione, si aumenta il diametro ad esempio per tirare senza paura in gara o si scende, anche fino allo 0.12, in presenza di trote particolarmente apatiche e difficili al fine di ottenere una presentazione dell'esca il più naturale possibile.

ciauuuuuuuuuz

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

20/08/2015 13:26 #3 da DavideC
Se peschi in libera lo 0.16 va più che bene in ogni situazione...

IL GABBIANO Team Daiwa Milano
Ringraziano per il messaggio: Rino

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

20/08/2015 14:06 #4 da xxxgrimox
se non fai gare, il filo del 18 mi pare inutile,
in libera/amatoriale, un 14 o un 16 fluorocarbon va benissimo, quella del carico di rottura è una mezza favola visto che vi sono diversi modi per calcolarlo...quindi quando compri un filo, sia esso da terminale o da bobina, tutto devi guardare meno che il carico di rottura,
io mi preoccuperei che sia il più reale possibile e non sia maggiorato :occhiolino
perche devi considerarci questo, alcuni fili in commercio sono molto maggiorati, altri di meno, ma un minimo di scostamento lo hanno in moltissimi
Ringraziano per il messaggio: Rino

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

20/08/2015 17:31 #5 da Rino
Grazie a tutti , sono un novellino per cui non faccio gare. Grazie per la dritta Xxxgrimox

**********
Ettore
Ringraziano per il messaggio: xxxgrimox

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

20/08/2015 20:47 #6 da Lucadago
Concordo con Davide. 0,16 :ok
Ringraziano per il messaggio: Rino

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

20/08/2015 21:12 #7 da Justo
Il 0.18-16-14 sono i più utilizzati, ma può capitare in situazioni limite di scendere anche allo 0.12-0.10!
Ringraziano per il messaggio: Rino

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

21/08/2015 08:36 #8 da Bonez

Rino ha scritto: Grazie a tutti , sono un novellino per cui non faccio gare. Grazie per la dritta Xxxgrimox


Indipendentemente dal fatto che tu faccia gare oppure no, dal mio punto di vista, il discorso è bene o male lo stesso: si parte con uno 0.16 di base ma, se la situazione lo richiede e vuoi ottenere il massimo dalla tua pescata può essere utile e redditizio scendere di diametro.

ciauuuuuuuuuuz
Ringraziano per il messaggio: Rino

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

21/08/2015 11:39 #9 da Rino
Si scende di diametro soprattutto per far girare meglio l'esca giusto? Ho visto anche dei topic di Elio 1999 riguardanti il diametro dei fili delle varie case produttrici e ,come detto da Xxxgrimox, la tendenza e' quella di fare dei diametri maggiorati. Questo perche' i produttori tendono a risparmiare sulla qualita' del filo e compensano con un diametro maggiore dal dichiarato o ci sono altre motivi alla base? :bye

**********
Ettore
Ringraziano per il messaggio: xxxgrimox

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

21/08/2015 11:51 #10 da Bonez
Nella pesca in movimento, come nel caso dello striscio, la percezione visiva del filo è trascurabile, pertanto si assottiglia il diametro del terminale e si riduce la dimensione ed il "filo" dell'amo per rendere il più naturale possibile il movimento e la rotazione dell'esca.

ciauuuuuuuuuuz

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

Tempo creazione pagina: 0.064 secondi

Son certo di poter affermare che, la più grande novità Fassa 2017 è, senza dubbio, rappresentata dalla nuovissima serie di canne, da trota lago, che prende il nome di Essence. Presentate lo scorso Febbraio, in occasione del Pescare Show di Vicenza, le nuovissime Essence hanno, in questi giorni, finalmente fatto la loro comparsa nei negozi. Attualmente, la serie Essence non sostituisce nessuna delle altre serie di canne, a marchio Fassa, in commercio ma le affianca interponendosi, a livello qualitativo, tra le Entry level: “Prime” e le top di gamma: “Spirit”. Si tratta però di una

Accessorio indispensabile per chiunque pratichi la pesca alla trota lago a livello agonistico ma indubbiamente utile anche per il pescatore amatoriale è il: “Cestello portatrote”. Esso, non soltanto, ha il compito di contenere e trasportare le trote ma si rivela, allo stesso tempo, estremamente utile per contenere sia le esche che tutta la minuteria necessaria per la realizzazione delle lenze. Oggi in circolazione ve ne sono moltissimi modelli differenti tra loro, più o meno voluminosi, più o meno capienti, più o meno dotati di “accessori” ed ovviamente più o meno costosi. Non soltanto alcuni tra i

Ancora una volta: Daiwa, una delle aziende leader nel commercio di attrezzatura ed accessori per la pesca in generale o meglio, più nello specifico: "Daiwa Italy", grazie all'esperienza ed alla collaborazione del grande "Maestro" Fausto Buccella ha dato vita ad una nuovissima serie di canne per la trota lago destinata ad un'ampia clientela di agonisti ma non solo. Questa nuova serie di ben 19 canne che prende il nome di: "Theory Super Slim" o più brevemente: "Theory" è stata infatti studiata e commercializzata per colmare il divario qualitativo ed economico presente tra due importanti serie

Dal mio rapporto di collaborazione con l’azienda Trabucco, iniziato a Gennaio 2019, nasce il progetto: “Warden”. Si tratta di una serie di canne, da trota laghetto, particolarmente ampia in grado di soddisfare le esigenze agonistiche più disparate. La serie è composta da ben 12 azioni differenti, utili per affrontare al meglio ogni condizione di pesca, che va dal più piccolo piombino da un grammo fino a zavorre molto più “importanti” quali bombarde anche da 30-35 grammi di peso. La serie Warden si suddivide principalmente in: CINQUE modelli specifici per la pesca a corto raggio, ognuno

Se apprezzi i contenuti offerti da macinator.it puoi dare il tuo contributo, per sostenere le spese di mantenimento del sito. Puoi effettuare la tua donazione scrivendo a: [email protected] oppure CLICCANDO sull'immagine sottostante per donare il tuo contributo attraverso una normalissima carta di credito.


 SITI PARTNER: