Anelli fuji

11/09/2015 22:33 #1 da Sim21
Anelli fuji - discussione creata da: Sim21
Quanto sono importanti in una canna gli anelli fuji?
Inoltre io ho una tubertini trout control e non credo abbia anelli fuji,i suoi sono da considerare scadenti?

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

11/09/2015 22:58 #2 da Gualandris
Anelli fuji - Risposta di: Gualandris
Gli anelli Fuji sono ormai un must nn solo nella trota lago ma in tutte le tecniche di pesca in quanto ormai da circa 2 decenni sono sinonimo di assoluta qualità!
Dopo ci sono anelli Fuji che costano per una canna in totale 20€ e anelli come quelli in torzite che molto probabilmente costano due volte la canna!!!
Detto questo il mondo degli anelli per canne non è solo Fuji, anzi ci sono tante altre marche assai valide! Grandi case produttrici di canne come Abu Garcia e Airrus per esempio non usano Fuji ma anelli di altre marche che sono comunque di altissima qualità!

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

11/09/2015 23:13 #3 da antonio5650
Anelli fuji - Risposta di: antonio5650
Non è tanto importante la marca dell'anello, ma la pietra di cui è fatto. Di fuji ci sono anelli che costano meno di un euro e altri che arrivano a 80 euro l'uno.
Più che altro fanno la differenza se usi i trecciati, ma con il monofilo non devi farti tanti problemi.
Anche gli anelli non marchiati che montano normalmente le canne oramai sono molto buoni, anche se sono attrezzi da pochi euri.
Poi Fuji è una delle tante marche che producono anelli, solo che da noi data la predominanza di shimano e daiwa, è la più famosa.
Altre marche che producono ottimi anelli sono la PacBay, Alps, American tackle company, ecc

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

11/09/2015 23:43 #4 da Sim21
Anelli fuji - Risposta di: Sim21
Mi sai dire qualcosa in riguardo agli anelli delle tubertini trout control?...qualità?

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

12/09/2015 00:08 #5 da antonio5650
Anelli fuji - Risposta di: antonio5650
Se vuoi delle specifiche tecniche ti conviene chiedere direttamente alla Tubertini, gli mandi una mail sul loro sito, rispondono sempre :ok
Oramai gli anelli sono tutti buoni, sia di marca oppure no, sopratutto se montati su una Tubertini, Shimano, Daiwa, Abu, ecc
Anche una canna da 20-40 euro che non monta anelli ''Firmati'' puoi usarla tranquillamente con trecce senza probblemi :ok
P.S. A me dopo due pescate si è rotta la pietra del sic gunsmoke Fuji serie K, la sfiga non conosce le marche :risata
Ringraziano per il messaggio: gimmi

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

12/09/2015 01:46 #6 da xxxgrimox
Anelli fuji - Risposta di: xxxgrimox
Non esistono solo fuji ma è sinonimo di qualità poi dipende dalla pietra sic torzite hardloy Alconite o altro
Oltre quelle nominate tipo a pacific ci sono ad esempio gli anelli che montano le Airrus i kigan :occhiolino

Vi è da dire che rispetto ad alcuni anni fa la qualità costruttiva generale di un anello e migliorata anche se andrei cauto a dire che puoi usare le treccia con qualsiasi anello di qualsiasi canna anche le più scrause ....in teoria una vecchia regola diceva che per i trecciato e meglio dal sic in poi ma anche se non sono sicuro pare che molto anelli li sopportano oppure basta cambiare solo l apicale dove vi è maggior sfregamento ad esempio in canne dedicate alla pesca a Casting del luccio
Per il nylon porta dei vantaggi ad esempio il sic e ad alta dissipazione di calore e quindi rispetto ad un anonimo senza marca fa surriscaldare di meno il filo al passaggio ma chiaramente con il nylon certe cose contano di meno anche se un minimo incidono in quanto fisicamente sono materiali diversi ...poi quanto sia percettibile in pesca non so
:ok

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

Tempo creazione pagina: 0.051 secondi

  Come da calendario F.I.P.S.A.S di Lodi, domenica 11 Marzo 2012 si è disputata, presso il laghetto “Travacon” di Fombio (LO), la prima prova del: “Campionato Provinciale a Coppie di pesca alla trota in lago” al quale anche io (Bonez) e Pordo, assieme ad altre 2 coppie di garisti della nostra società A.S.D. Pescasport Graffignana (Teo-Lele e Ivan-Andrea), abbiamo partecipato. Per chi non conoscesse il laghetto in oggetto si tratta di un lago comunale, di forma rettangolare, nel quale non si effettua pesca sportiva a pagamento, ed in cui non vengono regolarmente immesse le trote

Accessorio indispensabile per chiunque pratichi la pesca alla trota lago a livello agonistico ma indubbiamente utile anche per il pescatore amatoriale è il: “Cestello portatrote”. Esso, non soltanto, ha il compito di contenere e trasportare le trote ma si rivela, allo stesso tempo, estremamente utile per contenere sia le esche che tutta la minuteria necessaria per la realizzazione delle lenze. Oggi in circolazione ve ne sono moltissimi modelli differenti tra loro, più o meno voluminosi, più o meno capienti, più o meno dotati di “accessori” ed ovviamente più o meno costosi. Non soltanto alcuni tra i

Sabato 15 e domenica 16 ottobre 2011, si è disputato, nel magnifico lago di Martinengo (BG), il campionato Italiano Promozionale Individuale di pesca alla trota in lago a cui 100 concorrenti, provenienti da tutte le parti d’Italia, hanno partecipato. La competizione è stata suddivisa in 2 prove: la prima svoltasi sabato pomeriggio a partire dalle ore 13:30 e la seconda svoltasi invece domenica mattina a partire dalle ore 8:30 ed in entrambe i casi sono state immesse 300Kg di trotelle. Giunti sul posto, sabato verso le ore 11 abbiamo subito dato uno sguardo al lago,

Tremarella: lo strano nome di questo recupero bene illustra il movimento della canna, che deve, appunto, tremolare incessantemente, con lo scopo di far avanzare a scatti velocissimi l'esca. La tremarella si effettua sia con lenze a piombino, che a catenella che a vetrino. La forma e il peso specifico della zavorra influenzano il comportamento dell’esca sott’acqua. Il recupero si effettua con la sola canna, mentre questa si sposta bisogna far vibrare il vettino e tra un recupero e l’altro il filo in eccesso và recuperato con il mulinello. L’intensità delle vibrazioni e la velocità di spostamento della

Se apprezzi i contenuti offerti da macinator.it puoi dare il tuo contributo, per sostenere le spese di mantenimento del sito. Puoi effettuare la tua donazione scrivendo a: [email protected] oppure CLICCANDO sull'immagine sottostante per donare il tuo contributo attraverso una normalissima carta di credito.


 SITI PARTNER: