Fluorocarbon Majora

20/01/2016 09:47 #1 da bubu82
Fluorocarbon Majora - discussione creata da: bubu82
Ciao a tutti devo cambiare filo per i terminali prima usavo il Brave ma ora con la nuova versione non mi trovo specialmente con le misure fini.
Qualcuno ha provato il fluoricarbon della Majora ?

Grazie :bye

Dario S.
Soc. Asd. Monviso

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

20/01/2016 10:34 #2 da Bonez
Fluorocarbon Majora - Risposta di: Bonez
Personalmente lo ho provato; all'inizio mi era sembrato valido ma, dopo poco la sua tenuta e resistenza all'abrasione non mi hanno soddisfatto pienamente, al di la di qualsiasi collaborazione continuo ad utilizzare Jtm Spectrum.

ciauuuuuuuuuuz

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

20/01/2016 10:51 #3 da bubu82
Fluorocarbon Majora - Risposta di: bubu82
bene.... aquesto punto non so cosa prendere,,,,il riverge è ottimo ma costa un patrimonio... :mazzate
il Brave vecchio modello andava troppo bene... :bla_bla

Dario S.
Soc. Asd. Monviso

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

20/01/2016 11:05 - 20/01/2016 11:06 #4 da crandazzo
Dipende da cosa devi pescare e come la devi pescare, cioè se sei un garista o un pescatore ad ore...

Io onestamente lo uso ed il suo sporco lavoro lo fa, certo il brave è un'altra cosa, ma devi anche considerare che 80 mt di brave costano 20 euro mentre 100 mt di majora ne costano 7 quindi i due prodotti sono imparagonabili.
Ciò detto, per me è valido per quello che costa.

Ciaoooo

The Trout Killer

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

20/01/2016 11:07 #5 da Pizza93
Fluorocarbon Majora - Risposta di: Pizza93
Anche io l'avevo provato, ma mi sembrava un po' debole come fluorocarbon.

Se ti trovavi bene col Brave perchè cambiare? Da quello vecchio a quello nuovo come fluorocarbon non cambia niente, sempre ottimo.

TOP PESCA Maranello

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

20/01/2016 11:55 #6 da bubu82
Fluorocarbon Majora - Risposta di: bubu82

Pizza93 ha scritto: Anche io l'avevo provato, ma mi sembrava un po' debole come fluorocarbon.

Se ti trovavi bene col Brave perchè cambiare? Da quello vecchio a quello nuovo come fluorocarbon non cambia niente, sempre ottimo.


il 2,5lb della brave nuovo non ha nulla a che vedere con il vecchio , provato e riprovato al nodo non tiene (non è parere mio ma quello di tanti garisti).

Dario S.
Soc. Asd. Monviso

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

20/01/2016 12:44 #7 da stiuitnt
Fluorocarbon Majora - Risposta di: stiuitnt
Purtroppo sono d'accordo con te, ho avuto anch'io qualche problema col 2.5...l'ho provato anche a spinning come controprova come finale di 50cm alla treccia e dopo pochi pesci non ha tenuto sul nodo di giunzione...
Se non sbaglio é un 0.138

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

20/01/2016 14:31 #8 da Pizza93
Fluorocarbon Majora - Risposta di: Pizza93
Ah il 14 non l'ho ancora provato, ne ho ancora 2 bobine del vecchio...

TOP PESCA Maranello

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

20/01/2016 14:41 #9 da pensio55
Fluorocarbon Majora - Risposta di: pensio55
io è da un pò che uso il maiora di Zeni dello 0/16 e mi trovo bene ,settimana scorsa testato con due super Big e devo dire che ha tenuto molto bene la terza l'ho rotta ma magari ho segnato il filo (chissà) :bye

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

20/01/2016 15:34 - 20/01/2016 15:35 #10 da crandazzo

pensio55 ha scritto: io è da un pò che uso il maiora di Zeni dello 0/16 e mi trovo bene ,settimana scorsa testato con due super Big e devo dire che ha tenuto molto bene la terza l'ho rotta ma magari ho segnato il filo (chissà) :bye


Si vabbè pensio adesso basta con ste due superbig... ce lo ricordi ogni giorno che settimana scorsa hai fatto due big.. :pernacchia:pernacchia:pernacchia:pernacchia

:devil:devil

:spancia:spancia

The Trout Killer

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

Tempo creazione pagina: 0.054 secondi

Concentrandosi sulla pesca a corta distanza si sceglierà una lenza a piombino, prediligendo uno “slim” (2-4gr): un piombo dalla forma allungata che affonderà più lentamente rispetto ad uno “Short”: piombo dalla forma tozza; per effettuare un recupero molto veloce a pelo d’acqua ed in presenza quindi di trote particolarmente voraci e “veloci”. Se le trote faticheranno ad inseguire esche recuperate troppo velocemente, o se si riceveranno parecchi “rifiuti” in fase di abboccata, sarà necessario “ammorbidire” la lenza e diminuire la velocità di recupero e si passerà quindi ad una lenza a catenella di styls o

Domenica 03/07/2011 io (Bonez) e Pordo abbiamo deciso di macinare pochi chilometri e concederci qualche ora di sonno in più; così invece di recarci in un grosso lago estivo, distante da casa, abbiamo scelto di fare una pescata nel laghetto di Pandino (CR). Si tratta di un laghetto di piccole dimensioni, profondo al massimo 5 metri e caratterizzato da un’acqua molto fredda e limpida, facente parte di un grosso complesso di acquacoltura, costituito da vasche in cemento, nelle quali vengono allevate diverse specie di pesci tra cui le trote. La struttura è circondata da un

Sabato 3 settembre 2011, io (Bonez) assieme al Cavoz, ci siamo recati al lago del Cigno che si trova in via Donzinetti 43 a Borgosatollo (BS): un lago dalle medie dimensioni, ma piuttosto profondo; caratterizzato da un’acqua limpidissima e fresca in grado di ospitare le trote anche durante i periodi più caldi dell’anno. Giunti sul posto, verso le 7:30 del mattino, abbiamo dato uno sguardo generale al lago, analizzando soprattutto le zone più affollate dalla presenza di pescatori, ed abbiamo subito notato che vi era una densa concentrazione di pescatori sulla riva di ghiaia, opposta

Sabato 17 settembre 2011, io (Bonez), Cavoz e Soffritto, abbiamo deciso di fare una pescata in un laghetto piccolo e ci siamo così recati al laghetto di Roccafranca (BS). Muniti di navigatore, dato che nessuno di noi era mai stato in quel lago, siamo giunti a destinazione verso le ore 7:10 del mattino e nonostante fosse abbastanza presto, la prima metà del laghetto era già occupata, su entrambe le sponde, da parecchi pescatori. Così, dopo aver effettuato il biglietto, ci siamo posizionati in una posizione quasi “obbligata”; precisamente a circa metà del lago sulla sponda opposta

Se apprezzi i contenuti offerti da macinator.it puoi dare il tuo contributo, per sostenere le spese di mantenimento del sito. Puoi effettuare la tua donazione scrivendo a: [email protected] oppure CLICCANDO sull'immagine sottostante per donare il tuo contributo attraverso una normalissima carta di credito.


 SITI PARTNER: