Amo Gamakatsu 708N già legato

25/02/2016 12:00 #1 da Bonez
Amo Gamakatsu 708N già legato - discussione creata da: Bonez
Per tutti gli "amanti" utilizzatori di ami già legati, un'interessante novità by Fassa/Gamakatsu presentata in occasione del "Pescare Show 2016":

I nuovissimi ami 708N disponibili anche in versione già legata con filo fluorocoated di qualità Giapponese in due differenti lunghezze di terminale: 160cm e 260cm

File allegato:

File allegato:

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

25/02/2016 21:30 #2 da andrea74
devo provarli meglio questi ami,perchè per ora mi trovo ancora meglio con i 608 o 607

questi Bonez sono senza attacco rapido ?

belle le lunghezze

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

25/02/2016 23:01 #3 da xxxgrimox
Posso una domanda?
Perché fluorocoated e non fluorocarbon?
Qui gamakatsu mi pare che abbia toppato un pochino, non è stata anche una tua impressione ?

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

26/02/2016 07:23 #4 da Naus
Ho provato questi ami e secondo me per la pesca ad ore sono eccezionali. Sono molto affilati e difficilmente perdi i pesci. Nelle gare invece mi trovo in difficoltà perché si fa davvero fatica a slamare i pesci. Anche altri hanno riscontrato il mio stesso problema?

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

26/02/2016 08:01 #5 da DavideC
Io Naus, in libera li uso perché con quella curva hanno una rotazione bestiale...:ok
In gara invece, oltre alla difficoltà a slamare visto la lunghezza della "punta", sono lentissimo ad innescare...sarà la curvatura, ma ogni volta entro e esco dalla camola 70 volte prima di riuscire a calzarla tutta!
:bye

IL GABBIANO Team Daiwa Milano

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

26/02/2016 08:37 #6 da Bonez

andrea74 ha scritto: questi Bonez sono senza attacco rapido ?


esatto, sono senza attacco rapido, terminano con un semplice filo tagliato.

ciauuuuuuuuuuuz

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

26/02/2016 08:41 #7 da Bonez

xxxgrimox ha scritto: Posso una domanda?
Perché fluorocoated e non fluorocarbon?
Qui gamakatsu mi pare che abbia toppato un pochino, non è stata anche una tua impressione ?


E' stato scelto un fluorocoated anzichè un fluorocarbon così come si è deciso di terminare l'altro capo del terminale semplicemente tagliando il filo senza effettuare alcuna asola e brillatura allo scopo di contenere il prezzo di vendita al pubblico. Oltre a queste decisioni, sempre allo scopo di ottenere un prezzo finale vantaggioso, Fassa ha applicato un margine di ricarico ridotto all'osso.

ciauuuuuuuuuuz
Ringraziano per il messaggio: xxxgrimox

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

26/02/2016 08:46 #8 da Bonez

Naus ha scritto: Ho provato questi ami e secondo me per la pesca ad ore sono eccezionali. Sono molto affilati e difficilmente perdi i pesci. Nelle gare invece mi trovo in difficoltà perché si fa davvero fatica a slamare i pesci. Anche altri hanno riscontrato il mio stesso problema?


Io stesso, al termine dei primissimi test, avevo scritto QUI della leggera "difficoltà" incontrata nello slamare velocemente. Ora che li ho usati per molte più sessioni ci ho preso un po' la "mano" e le situazioni in cui perdo più tempo del dovuto sono veramente rare. Considerando il loro potere ferrante e di tenuta durante il recupero del pesce le rade difficoltà di slamatura, per quanto mi riguarda, passano in secondo piano. Utilizzo i 607N o i 7077B soltanto in presenza di moltissimo pesce per turni di pura velocità; negli altri casi sempre 708N.

ciauuuuuuuuuuuz

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

26/02/2016 17:40 #9 da Naus
Ciao Bonez leggendo il post che mi hai consigliato, noto che tu imputi il problema della difficolta della slamatura al fatto che sia storto. Io invece trovo che sia un problema di ardiglione probabilmente molto pronunciato e quindi difficile da estrarre dalla bocca del pesce.

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

26/02/2016 20:03 #10 da andrea74
se costano un po' meno meglio,visto che io ormai uso solo ami legati.

devo dire bonez che ho provato sabato i 623N visto che mangiavano malissimo,e devo dire che è eccezionale

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

Tempo creazione pagina: 0.059 secondi

Concentrandosi sulla pesca a corta distanza si sceglierà una lenza a piombino, prediligendo uno “slim” (2-4gr): un piombo dalla forma allungata che affonderà più lentamente rispetto ad uno “Short”: piombo dalla forma tozza; per effettuare un recupero molto veloce a pelo d’acqua ed in presenza quindi di trote particolarmente voraci e “veloci”. Se le trote faticheranno ad inseguire esche recuperate troppo velocemente, o se si riceveranno parecchi “rifiuti” in fase di abboccata, sarà necessario “ammorbidire” la lenza e diminuire la velocità di recupero e si passerà quindi ad una lenza a catenella di styls o

Probabilmente alcuni di voi non ne hanno ancora sentito parlare; altri ne conoscono il nome, magari il design ma nulla di più; e così, in questo articolo, vi voglio presentare una nuova serie di canne da pesca specifiche per la trota lago e realizzate dalla stretta collaborazione tra la ditta: "Majora" ed il giovane campione di pesca trota lago bresciano: Fabio Zeni. Personalmente conosco da parecchio tempo Fabio per nome e per fama, ma, purtroppo, tra differenti impegni agonistici e non, ho avuto modo di conoscerlo meglio soltanto poco tempo fa; quando, tra una chiacchiera

Sabato 15 e domenica 16 ottobre 2011, si è disputato, nel magnifico lago di Martinengo (BG), il campionato Italiano Promozionale Individuale di pesca alla trota in lago a cui 100 concorrenti, provenienti da tutte le parti d’Italia, hanno partecipato. La competizione è stata suddivisa in 2 prove: la prima svoltasi sabato pomeriggio a partire dalle ore 13:30 e la seconda svoltasi invece domenica mattina a partire dalle ore 8:30 ed in entrambe i casi sono state immesse 300Kg di trotelle. Giunti sul posto, sabato verso le ore 11 abbiamo subito dato uno sguardo al lago,

Domenica 8 maggio noi Macinator: Bonez e Pordo abbiamo partecipato ad una gara a coppie a Quinzano d’Oglio (BS) organizzata dalla società il Cefalo! Si tratta di un laghetto rettangolare piuttosto piccolo che può contenere al massimo 40 concorrenti che pescano contemporaneamente. Per l’occasione sono state immesse 2 quintali di trote che come spesso capita in questo campo di gara, gran parte si sono concentrate  in una zona del lago dove vi è una piccola cascata provocata dall’acqua di un canalino adiacente che alimenta il lago. Le 20 coppie partecipanti, sono state suddivise in 4

Se apprezzi i contenuti offerti da macinator.it puoi dare il tuo contributo, per sostenere le spese di mantenimento del sito. Puoi effettuare la tua donazione scrivendo a: [email protected] oppure CLICCANDO sull'immagine sottostante per donare il tuo contributo attraverso una normalissima carta di credito.


 SITI PARTNER: