Ami Tris

23/06/2016 09:58#1da Carletto
Ami Tris - discussione creata da: Carletto
Ciao ragazzi, qualcuno usa gli ami tris? Sono affidabili? :pace:pace

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

23/06/2016 10:44#2da Bonez
Ami Tris - Risposta di: Bonez
Personalmente ne ho provati parecchi, quelli da te citati purtroppo no ma a seguito delle mie esperienze passate ho deciso di affidarmi soltanto ad ami di qualità come ad esempio Gamakatsu. A tal proposito cito un paragrafo estratto da uno degli articoli della rubrica: "ABC Trota Lago" che ho redatto per la rivista: "Pianeta Pesca" (05/2016).

"Oggigiorno possiamo trovare in commercio svariati modelli di ami, realizzati e/o distribuiti da produttori differenti e trovandosi in negozio, capita spesso di essere tentati dal risparmio che talvolta ci spinge a sceglierei un prodotto apparentemente più economico, ma a conti fatti avremo effettivamente risparmiato? La fretta nello scegliere potrebbe farci pensare soltanto al prezzo tralasciando dettagli e particolari molto importanti e talvolta fondamentali. Ami realizzati con materiali di scarsa qualità possono piegarsi facilmente, spezzarsi, presentare ardiglioni non perfettamente affilati e deteriorarsi molto in fretta. Saremmo quindi costretti a doverli sostituire con maggiore frequenza e potrebbe mancarci, in pesca, l’affidabilità necessaria a garanzia di successo in ferrata e per quanto riguarda il recupero del pesce. Tutto questo vi sembra un risparmio? Il mio consiglio? Non badate troppo al risparmio ma scegliete ami di qualità Gamakatsu a garanzia di efficacia e durata ed a conti fatti avrete indubbiamente risparmiato."



ciauuuuuuuuuuz

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

Tempo creazione pagina: 0.043 secondi

A differenza di quanto possa trapelare dal suo aspetto minaccioso, il luccio è un pesce estremamente delicato. Ecco perché una volta allamato e dato che lo DOBBIAMO rilasciare, è meglio recuperarlo velocemente (a meno che non sia stato catturato ad una discreta profondità). Una volta nel guadino, nonostante possano sussistere buone intenzioni, soprattutto quando si ha poca esperienza alle spalle, può capitare si commettano gravi errori nel maneggiare un luccio. Occorre quindi essere ben preparati e consapevoli del fatto che: oltre alla successiva sopravvivenza del pesce vi è in gioco anche l’incolumità delle nostre dita.

Costruito in svariate forme, differenti materiali e di diverse grammature; il galleggiante, comunemente chiamato anche: “ tappo”, può essere considerato uno dei “simboli” della pesca. Chiunque debba crearsi un’immagine di pesca lo farà, con tutta probabilità, pensando anche ad un galleggiante. Il suo compito è quello di trattenere la lenza ad una profondità prestabilita e di segnalare al pescatore le abboccate del pesce, immergendosi. Nonostante l’immagine del galleggiante sia comunemente associata ad un tipo di pesca “statica”, da qualche tempo, esso ha trovato largo impiego anche nel settore trota lago, agonistico e non solo. Molti

  Domenica 25 Marzo 2012, presso il laghetto: “La Trota nel Birreto” di Corno Giovine (LO), si è disputata la prima prova del Campionato Provinciale Individuale ed a Squadre della provincia di Lodi organizzata dalla società A.S.D. Pescasport Graffignana Milo. Non mi soffermo sulla descrizione del complesso in quanto è già stato recensito in altre occasioni, ma passo subito al “vivo” della manifestazione. Per quanto riguarda me (Bonez) e Pordo, facendo parte della società organizzatrice, il tutto ha avuto inizio nel tardo pomeriggio di sabato 24 Marzo; quando verso le ore 18:45, dopo aver atteso

Sabato 23 aprile abbiamo testato per voi i laghi Carcana: un bellissimo complesso di tre laghetti adibiti soprattutto per la pesca alla trota, che si trova a Zibido S.Giacomo,in provincia di Milano; dopo aver dato un occhiata veloce ai tre laghi, abbiamo scelto il lago 1. In questa battuta di pesca abbiamo coinvolto oltre che alle nostre ragazze Ele e Anto anche il paparazzo Ghibbo e la sua bellissima famiglia composta dalla sua compagna Marty e dal piccolo Gabry che come vedrete è già un promettente Macinator! La giornata purtroppo non era cominciata benissimo a causa di

Se apprezzi i contenuti offerti da macinator.it puoi dare il tuo contributo, per sostenere le spese di mantenimento del sito. Puoi effettuare la tua donazione scrivendo a: [email protected] oppure CLICCANDO sull'immagine sottostante per donare il tuo contributo attraverso una normalissima carta di credito.


 SITI PARTNER: