Trote nel sotto riva
Lake trout Academy 2020 - 5 puntata
Trabucco Switch Lake Trout
novità Trabucco 2020
Tremarella al minimo
Lake trout Academy 2020 - 4 puntata
Pesca con il galleggiante
Lake trout Academy - 3 puntata
Piombino e catenella
Lake trout Academy - 2 puntata
Trabucco Warden Slim Lake Trout
novità trabucco 2020
Pesca con il vetrino
Lake trout Academy - 1 puntata
8° Raduno Macinator - 2019
Laghi di Castello (PC)
ABC Trota Lago
Raccolta di articoli dedicati alla trota lago

Consigli trecciato

18/10/2016 19:28 #1 da angelo68
Consigli trecciato - discussione creata da: angelo68
Non avendo mai usato questo tipo di filo vorrei qualche vostro consiglio. Che diametro si deve usare in bobina del mulinello? Anche con il trecciato serve il "tirone" o shock leader? Che marca di filo consigliate? Io solitamente pesco con bombarde dai 10 ai 30 grammi. Grazie anticipatamente per i consigli

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

18/10/2016 19:48 #2 da Lucaviola7
Ciao Angelo:pernacchia :pernacchia

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

18/10/2016 20:05 #3 da angelo68
Consigli trecciato - Risposta di: angelo68
Ciao :pernacchia

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

18/10/2016 20:28 #4 da Luca1907
Consigli trecciato - Risposta di: Luca1907
Ciao io ho acquistato il daiwa j braid x8 dello 0.06 (18 euro x 150 mt.). Non l ho ancora provato ma penso di usarlo sulla 47ld con 30/35 gr. Non credo serva lo shock leader. Al tatto sembra ottimo e ho provato a tirare circa 50 cm con le mani e non si rompe, mi stavo tagliando le mani.... non avendo elasticità dovrò avere l accortezza di ferrare piano e di usare più la frizione per pesci di taglia. Spero di provarlo presto nel frattempo aspetto che qualcuno che lo ha provata faccia una breve recensione!
Ringraziano per il messaggio: angelo68, Lucaviola7

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

19/10/2016 08:44 #5 da Gualandris
Ciao, io da circa un annetto uso il trecciato sulla canna da 30/35gr!
Io uso un Varivas (non ricordo il modello preciso) dello 0.06 che avevo trovato in offerta e che quindi ho preso al volo!
Personalmente non faccio il tirone ma bisogna usare qualche "trucchetto" per far si che il nodo non salti nei lanci più forzati come ad esempio mettere 2/3 gommini salva nodo invece che uno solo e fare un nodo doppio Palomar per unire trecciato e girella tripla!
Come marche sinceramente ti direi Daiwa, Sufix, Power Pro, Varivas, Shimano, T.O.W., ecc in base a quello che trovi disponibile nei negozi che frequenti, ma ce ne sono molti di trecciati su differenti fasce di prezzo!
Consiglio che ti do è quello di non risparmiare troppo nell'acquisto, in pesca non ti troveresti bene!
Per la pesca effettiva col trecciato puoi fare in due modi: o peschi con la frizione abbastanza aperta e quindi fai una ferrata classica oppure la tiene un po' più chiusa (mai serrata del tutto) e più che fare una ferrata dovrai mettere semplicemente in tensione il filo!
Ringraziano per il messaggio: angelo68

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

19/10/2016 14:34 #6 da faustoasso
Anch'io da un annetto uso il daiwa j braid x8 dello 0.06 su canne da bombarda con gli stessi accorgimenti consigliati in precedenza,
in più non usando lo shock e dopo (inizio O.T. ) aver perso qualche banda blu sul lancio ho arrotondato\addolcito lo spigolo troppo vivo all'interno dell'astina.
Una piccola modifica che sarebbe bello trovare di serie almeno su bombarde"pesanti".Uso lo stesso filo anche con maracas. :occhiolino

Fausto
Ringraziano per il messaggio: angelo68

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

19/10/2016 18:44 #7 da Luca1907
Consigli trecciato - Risposta di: Luca1907
Hai rotto la treccia sul lancio?
Credevo non fosse possibile...

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

19/10/2016 18:56 #8 da angelo68
Consigli trecciato - Risposta di: angelo68
Ciao, non ho mai provato il trecciato volevo informazioni ,io avevo sentito dire che il shock leader con il trecciato serviva non tanto per evitare rotture ma, visto che il trecciato è molto rigido come filo, mettere 8/10 metri di filo tradizionale ( che è più elastico ) serviva sia per ammortizzare il peso della bombarda sia durante il lancio che al momento della ferrata . Quindi era solo per avere una conferma a questa teoria .

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

19/10/2016 19:35 - 19/10/2016 19:36 #9 da faustoasso

Luca1907 ha scritto: Hai rotto la treccia sul lancio?
Credevo non fosse possibile...


Si, e più volte con il 30 gr. Secondo mè però come detto, era lo spigolo interno dell'astina troppo"vivo"\ tagliente.Dopo averlo addolcito in modo casereccio praticamente "sbavandolo" delicatamente con una punta da trapano con diametro maggiore ho risolto. :magheggio

Fausto
Ringraziano per il messaggio: angelo68

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

24/10/2016 11:36 #10 da xxxgrimox
Consigli trecciato - Risposta di: xxxgrimox
daiwa jbraid buon rapporto qualita prezzo, su uno 0.06
oppure bekley sempre buoni trecciati o anche yamatoyo
se vuoi roba top over the top allora varivas o sunline, dimatro 0.6-0.10 max
occhio alla ferrata ed occhio al dito quando lanci, mi preoccuperei di protegggerlo bene soprattutto con i pesi alti, il PE fino è una motosega
Ringraziano per il messaggio: angelo68

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

Tempo creazione pagina: 0.340 secondi

Credo che chiunque si sia avvicinato alla trota lago abbia sentito pronunciare gli “storici” nomi che identificano, da sempre, le bombarde affondanti, a marchio Fassa: “Bugiardino”, “Opaco” e “Moretto”. Chi le conosce meglio e le ha adoperate, conoscerà però sicuramente anche i loro punti critici come ad esempio: la scarsa resistenza meccanica e la grossolana precisione di G. Grazie al nostro rapporto di collaborazione, nel corso del 2016, assieme a Fassa, abbiamo così deciso di dar vita ad una nuovissima linea di Bombarde affondanti che prende il nome: “Deep”. Dall’inglese: “in profondità” della serie Deep

Venerdì 24 febbraio io(Pordo) e Teo,nonostante l’assenza dovuta al lavoro del Bonez e le indiscrezioni riguardo l’assenza quest’anno di prestigiosi marchi del settore,ci siamo recati a Bologna per assistere al fishingshow 2012! Dopo aver parcheggiato a circa 1,5 km di distanza causa costo dei parcheggi limitrofi la fiera che era di 16 EURO,giunti all’ingresso principale abbiamo potuto constatare che il padiglione dove quest’anno si svolgeva il fishingshow era diverso da quello degli anni precedenti cosi che per raggiungere il padiglione 36 all’ingresso Nord Michelino abbiamo dovuto prendere un trenino gratuito che ci ha accompagnato dinnanzi

Indipendentemente dalla stagione, in presenza di laghi di piccole dimensioni o comunque in tutti i casi in cui le trote stazionano nei primi 20-30 metri d’acqua dalla sponda, una lenza a piombino o una a catenella costituiscono una delle soluzioni migliori, e più redditizie, per la pesca alla trota in lago. "Piombo" è il termine più diffuso, molto generalizzato, che l'agonista, o comunque la maggior parte dei pescatori, utilizza per far riferimento alla zavorra che si utilizza per la costruzione di una lenza. Come dice la parola stessa, si tratta di un cilindretto di piombo,

Sabato 23 aprile abbiamo testato per voi i laghi Carcana: un bellissimo complesso di tre laghetti adibiti soprattutto per la pesca alla trota, che si trova a Zibido S.Giacomo,in provincia di Milano; dopo aver dato un occhiata veloce ai tre laghi, abbiamo scelto il lago 1. In questa battuta di pesca abbiamo coinvolto oltre che alle nostre ragazze Ele e Anto anche il paparazzo Ghibbo e la sua bellissima famiglia composta dalla sua compagna Marty e dal piccolo Gabry che come vedrete è già un promettente Macinator! La giornata purtroppo non era cominciata benissimo a causa di

 

Se apprezzi i contenuti offerti da macinator.it e vuoi dare il tuo contributo per sostenere le spese di mantenimento del sito puoi farlo attraverso una piccola donazione. Per effettuare la tua donazione scrivi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. oppure , CLICCA sull'immagine sottostante per effettuare la tua donazione mediante connessione protetta,  attraverso il diffusissimo e sicuro metodo di pagamento paypal con una normalissima carta di credito: