• Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Rottura filo.

  • canestra
  • Autore della discussione
  • Offline
  • Giovane Utente
  • Giovane Utente
Espandi
17/08/2017 17:16 #1 da canestra
Rottura filo. - discussione creata da: canestra
Salve,dopo una pescata a bombarda in mare avevo notato che l ultima parte di filo si era rovinata e l ho tolta.stamattina sono andata di nuovo a pesca e dopo un paio d ore ho peso tutta la lenza con filo stuccato.uso bombarde semi affondanti da 20 g.e filo in bobina n 18,la mia domanda e questa essendo bombarde pasturanti e quindi riempite di bigattini diventeranno troppo pesanti per un 18 oppure il problema è la scarsa qualità del filo',uso il ninjia della fisching ferrari.grazie

Accesso o Crea un account per partecipare alla conversazione.

  • maxlo73
  • Offline
  • Platino Utente
  • Platino Utente
  • lake trout fever
Espandi
17/08/2017 18:38 #2 da maxlo73
Rottura filo. - Risposta di: maxlo73
Non penso che una manciata di larve incida così tanto sul peso della tua bombarda/pasturatore.Se hai necessità di fare lanci molto lunghi o forzati,potresti avvalerti di uno shock leader di diametro maggiore(tipo un 22)
Per quanto riguarda il filo non mi esprimo perchè non conosco

Accesso o Crea un account per partecipare alla conversazione.

  • canestra
  • Autore della discussione
  • Offline
  • Giovane Utente
  • Giovane Utente
Espandi
17/08/2017 20:34 #3 da canestra
Rottura filo. - Risposta di: canestra
Grazie pensavo che un 18 fosse sufficiente per 20 g.

Accesso o Crea un account per partecipare alla conversazione.

Espandi
17/08/2017 20:39 #4 da meccanico82
Rottura filo. - Risposta di: meccanico82
Io con il 18 ci lanciavo 25gr frustati per mezza giornata...ma proprio al massimo...se andavo oltre le 4 ore circa spaccavo..prima di iniziare a
Usre filo piu sottile con shock leader
Ma assolutamente non d più come peso....secondo me con il pasturatore pieno sei proprio al limite....

Accesso o Crea un account per partecipare alla conversazione.

  • canestra
  • Autore della discussione
  • Offline
  • Giovane Utente
  • Giovane Utente
Espandi
17/08/2017 20:46 #5 da canestra
Rottura filo. - Risposta di: canestra
Grazie quindi mi conviene scendere ad un 16 più shok leader?

Accesso o Crea un account per partecipare alla conversazione.

Espandi
17/08/2017 21:01 #6 da meccanico82
Rottura filo. - Risposta di: meccanico82
Ma...io direi che se la distanza da raggiungere per te non è un grosso
Problema puoi evitare di cambiare
Il filo...considera che tra 18 e 16 entrambi con shock leader ti cambierà il lancio di 3o4metri....almeno io con 25gr ho queste differenze...fai le tue prove con il 18..e magari quando hai consumato il filo vedi cosa fare...c'è anche chi usa la treccia d0.08 in bobina senza shock leader e dicono che raggiungono distanze siderali...
Chiaro che poi sono bei soldini..

Accesso o Crea un account per partecipare alla conversazione.

  • canestra
  • Autore della discussione
  • Offline
  • Giovane Utente
  • Giovane Utente
Espandi
17/08/2017 21:49 #7 da canestra
Rottura filo. - Risposta di: canestra
Diciamo che la distanza per me è importante e se riuscissi a guadagnare qualche metro con la stessa bombarda non guasterebbe certo.

Accesso o Crea un account per partecipare alla conversazione.

Espandi
17/08/2017 23:14 #8 da Antoniop
Rottura filo. - Risposta di: Antoniop
Filo 0.16 shokleader del 0.20 e mulinello imbobinato pieno

Accesso o Crea un account per partecipare alla conversazione.

Espandi
18/08/2017 00:25 #9 da meccanico82
Rottura filo. - Risposta di: meccanico82
Se ti interessa magari avere info sulla
Treccia prova a sentire l'utente gualandris
O anche elio1999...credo che loro utilizzino
Su bombarde da 35 gr trecciato sottile
E arrivano davvero lontanissimo

Accesso o Crea un account per partecipare alla conversazione.

  • canestra
  • Autore della discussione
  • Offline
  • Giovane Utente
  • Giovane Utente
Espandi
18/08/2017 00:32 #10 da canestra
Rottura filo. - Risposta di: canestra
Grazie ho sentito parlare molto bene del trecciato peccato che ancora costa tanto anche se mi sembra di aver visto un modello della daiwa a circa 9 euro x4 135 m. avranno una durata maggiore rispetto al filo?

Accesso o Crea un account per partecipare alla conversazione.

  • Non Abilitato per creare nuovo argomento.
  • Non Abilitato rispondere.
  • Non Abilitato per modificare il messaggio.

Costruito in svariate forme, differenti materiali e di diverse grammature; il galleggiante, comunemente chiamato anche: “ tappo”, può essere considerato uno dei “simboli” della pesca. Chiunque debba crearsi un’immagine di pesca lo farà, con tutta probabilità, pensando anche ad un galleggiante. Il suo compito è quello di trattenere la lenza ad una profondità prestabilita e di segnalare al pescatore le abboccate del pesce, immergendosi. Nonostante l’immagine del galleggiante sia comunemente associata ad un tipo di pesca “statica”, da qualche tempo, esso ha trovato largo impiego anche nel settore trota lago, agonistico e non solo. Molti

Per chi non lo conoscesse: "Gorreto" è un piccolo Comune della provincia di Genova in Liguria, al confine tra il Piemonte (provincia di Alessandria) e l'Emilia-Romagna con la provincia di Piacenza: questo "paesino" è ubicato alla confluenza del torrente Dorbera e del fiume Trebbia che, nell'alta valle ligure, si presenta con correnti, buche e bellissime lame d'acqua e nel quale è possibile esercitare tutte le tecniche di pesca, nelle "acque libere" e nelle "riserve di pesca" gestite con cura dall'Associazione Pescatori Val Trebbia. Così, venerdì 13 Giugno 2014, io (Bonez) assieme a 2 amici (Teo e Bonfi)

  Sabato 29 e domenica 30 ottobre 2012, per chi non lo sapesse, presso il bellissimo laghetto Al Tiro di Martinengo (BG) si sono svolti i campionati Italiani Juniores under 14, 18 e 23 di pesca alla trota in lago. Per l’occasione, dato che eravamo liberi da impegni io (Bonez) e Pordo, nella giornata di domenica ci siamo recati sul posto per seguire da vicino l’avventura del “nostro” piccolo grande utente macinator: Gianluca Cornelli di soli 14 anni figlio di korns 26 che partecipava alla competizione Under 18. La prima gara, svoltasi sabato pomeriggio si

Domenica 17 aprile si è svolta presso il lago “La trota nel birreto” di Corno Giovine (LO) la gara di chiusura della stagione alla trota organizzata dalla società “Travacon” di Fombio. Nel lago sono state immesse circa 110 kg di trotelle di piccola taglia (circa 8-9 per kg) su cui si sono date battaglia 10 coppie in un settore unico. Al primo impatto la superficie del lago era segnata da poche bollate e da un colore torbido dell’acqua dovuto alla prima semina in settimana di tinche e pesci gatto che  faceva presagire una gara non velocissima

Se apprezzi i contenuti offerti da macinator.it puoi dare il tuo contributo, per sostenere le spese di mantenimento del sito. Puoi effettuare la tua donazione scrivendo a: [email protected] oppure CLICCANDO sull'immagine sottostante per donare il tuo contributo attraverso una normalissima carta di credito.