Cosa utilizzare al posto della bombarda per la pesca alla trota in laghetto ?

17/09/2018 11:58 - 17/09/2018 12:03#1da Nico20112000
Salve
vado a pescare di pomeriggio in un lago di pesca sportiva profondo 3 metri .
Ultimamente con la bombarda aff.1.6 da 8g pesco solo le prime 2 ore poi il nulla cosa mi consigliate di utilizzare al posto della bombarda per avere più catture?

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

17/09/2018 13:44#2da Bonez
Ciao, purtroppo non può esistere una risposata precisa alla tua domanda e, se esistesse, forse eliminerebbe gran parte del bello della pesca. Le cause di un eventuale "blocco" delle abboccate possono essere molteplici; come ad esempio: lo spostamento delle trote all'interno di una fascia d'acqua differente piuttosto che in una diversa zona del lago, oppure il fatto che le trote siano state decimate e quindi la scarsa presenza limita molto le abboccate, ecc, ecc. Insomma stà alla bravura del pescatore riuscire ad individuare quale sia la causa dell'eventuale "stop" delle trote e trovare la miglior soluzione per riuscire a continuare ad effettuare catture (ammesso che qualche trota sia rimasta ancora nel lago).

ciauuuuuuuuuuz

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

17/09/2018 14:28#3da Nico20112000
Ciao grazie della risposta ma non è meglio utilizzare magari un biombo/vetrino nel caso si siano stanziate più nel fondale?

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

18/09/2018 08:01#4da Bonez
Le bombarde non sono tutte uguali ma grazie al loro differente assetto ed al loro fattore G calano più o meno velocemente verso il fondale. Grazie al loro peso ti consentono di raggiungere distanze di lancio più o meno importanti. Scegliendo quindi quella più adatta ad ogni situazione dovresti effettuare catture con regolarità. piombino e vetrino sono invece adatti per una pesca a corta distanza.

ciauuuuuuuz

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

Tempo creazione pagina: 0.041 secondi

Un accessorio indispensabile per chiunque pratichi la pesca della trota in lago è, senza dubbio, il: cesto porta trote. La sua funzione principale è probabilmente quella di contenere le nostre catture ma, grazie alla presenza di alcune sacche e scatole termiche ci consente di avere comodamente con noi anche le nostre esche e tutta la minuteria di cui abbiamo bisogno sul luogo di pesca. Un tempo si trovavano in commercio quasi esclusivamente cestelli portapesci fatti a cavalletto e dotati di una tracolla per il trasporto. L’evoluzione ha poi portato a modelli aventi una struttura in

Come da tradizione, a partire dal 2012, ogni anno, ci si ritrova, assieme agli utenti Macinator che decidono di partecipare, sulle sponde di un lago per trascorrere una piacevole giornata in compagnia della nostra passione comune: la pesca della trota in lago; così, sabato 2 Maggio 2015, presso il laghetto: "Al Tiro" di Martinengo (BG), si è svolto il tanto atteso: "4° Raduno Macinator". Per quanto mi riguarda, ogni Raduno Macinator, considerata la sua importanza e considerati tutti i dettagli organizzativi, inizia qualche mese prima rispetto al giorno in cui ci si ritrova ma l'aspetto più bello è

  Sabato 9 Aprile 2016, presso il Lago Venere di Livraga (LO), si è disputato il: “5° Raduno Macinator”: un evento dedicato a tutti gli utenti ed amici di www.macinator.it; ossia una piacevole giornata da trascorrere in compagnia, sulle sponde di un lago, pescando. Il Raduno Macinator, non è una gara ma una: “pescata in compagnia” alla quale possono partecipare sia i più esperti pescatori che tutti coloro che si sono da poco approcciati alla pesca della trota in lago. Ogni Raduno Macinator permette di incontrare “vecchi” amici ma allo stesso tempo consente di conoscerne

  Il luccio: predatore per eccellenza di acqua dolce. Caratterizzato da una bocca particolarmente pronunciata con un “becco” a papera dotato di denti estremamente affilati. Ama sostare al riparo attorno a qualsiasi tipo di vegetazione acquatica in attesa della sua preda nei confronti della quale tende agguati rapidi e violenti. Si nutre di altri pesci, a volte anche di dimensioni simili a se stesso. Può raggiungere delle taglie da capogiro ed innescare duelli molto avvincenti nonché attaccare l’esca con incredibile forza e, non sono rari, anche salti fuori dal pelo dell’acqua. La tecnica di pesca

Se apprezzi i contenuti offerti da macinator.it puoi dare il tuo contributo, per sostenere le spese di mantenimento del sito. Puoi effettuare la tua donazione scrivendo a: [email protected] oppure CLICCANDO sull'immagine sottostante per donare il tuo contributo attraverso una normalissima carta di credito.


 SITI PARTNER: