Trabucco Quick bombarde TTPRO - novità 2020

11/11/2019 10:08#1da Bonez
Come già vi avevo anticipato, le novità per la trota lago a marchio Trabucco non si limitano alla nuovissima serie di canne: "Warden" ma, assieme, abbiamo lavorato e stiamo tutt'ora lavorando a molteplici progetti. Quick è il nome della nuovissima serie di bombarde che ho sviluppato per Trabucco e che saranno disponibili a brevissimo, nei negozi. Si tratta di una serie di bombarde "da superficie" composta da 4 modelli differenti ognuno dei quali è identificato da un colore: giallo, blu, rosso, verde e disponibili nelle grammature che vanno da 5 fino a 40 grammi. Le Quick si caratterizzano per un assetto: «dolce di punta»; ovvero che si mantengono in posizione tendenzialmente orizzontale durante il recupero ma che, a filo molle, «cadono» verso l’esca. Peculiarità che consente, di passare rapidamente da una profondità all’altra; permettendo così di ispezionare più«corsie» durante la stessa passata oltre a consentire di far «correre» l’esca in presenza di trote piuttosto «aggresive». Ideali inoltre nelle situazioni in cui le trote prediligono attaccare esche che scendono verso il fondo o che risalgono verso la superficie; ovvero per un recupero a zig zag. Le Quick sono realizzate in poliuretano ad altissima densità il quale oltre a conferire al prodotto elevata resistenza ha permesso di ottenere massima precisione di peso e di "G". Le astine direzionali sono state realizzate in PVC di prima qualità al quale è stata conferita una colorazione: "fumè". Per le zavorre da 5 fino a 15 grammi sono state adottate astine più sottili (da 2,5 mm) a vantaggio di una miglior navigabilità ed assetto in acqua. Tutte le testine, che fungono inoltre da protezione anti rottura, sono in alluminio e sono state tornite, una ad una, con estrema precisione; ciò fa si che si raccordino a perfezione con il corpo della bombarda. I corpi delle Quick sono stati, volutamente, colorati nella parte opposta all'astina; questo per un immediato riconoscimento della zavorra quando montata sulla lenza (a canna riposta in rastrelliera). Ogni Quick è imbustata singolarmente in un blister trasparente all'interno del quale è presente un cartoncino sul quale è stata impressa l'azione di recupero ed il mio consiglio di utilizzo. Tutte queste particolarità vi indurranno, probabilmente, a pensare che si tratti di un prodotto costoso ma vi assicuro che non è così. Nonostante gli elevati standard qualitativi, la minuziosa cura dei dettagli e la minuziosa precisione con cui è stata realizzata ogni singola bombarda, anche le Quick vi stupiranno per il loro invidiabile rapporto qualità/prezzo.


File allegato:
File allegato:
Ringraziano per il messaggio: faustoasso, JaKe

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

11/11/2019 12:16#2da Ziolele69
Ciao bonez una domanda visto che nelle foto il 10gr è con galleggiabilità g1 ci saranno nella serie di bombarde grammature pesanti 30/35gr con affondabilità g 0.50/0.60.?

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

11/11/2019 13:58#3da Bonez
ciao Zioele, la tua domanda è un ottimo spunto per chiarire un aspetto FONDAMENTALE ma che, aimè, sembra essere chiaro soltanto a pochi. Prendiamo come esempio, proprio la serie Quick, per cercare di chiarire questo punto fondamentale.

File allegato:


Analizzando questo estratto (da 5 a 30gr) preso dalla tabella degli affondamenti relativi alla Quick Yellow notiamo che si varia da un 5gr con fattore G 0,50gr fino ad arrivare ad un 30gr avente fattore G 4.00gr. Di primo acchito si potrebbe cadere in ERRORE pensando che si tratti di bombarde differenti ma in realtà NON è affatto così. Analizzando attentamente i dati, risulta facilmente intuibile che il fattore di affondabilità (G) è, in tutti i casi, pari al 10% del peso della zavorra. Questa proporzione costante fa si che, in acqua, una Quick yellow da 5gr affondi allo stesso modo in cui affonda la gemella Quick Yellow da 30gr pur avendo fattore G differente. Questo perchè all'aumentare del peso della zavorra aumenta, in maniera proporzionale, anche il volume del corpo della bombarda stessa che, in acqua, avrà una massa maggiore e "sposterà" una maggior quantità d'acqua. In sostanza, se la Quick da 30gr avesse avuto fattore G identico ad una Quick da 5gr (ovvero G0,50gr) avremmo ottenuto una bombarda quasi completamente galleggiante, come fosse una maracas per intenderci. Di conseguenza, i vari modelli Yellow da 8, 10, 15, 20 gr, ecc sarebbero stati tutti differenti tra loro ed ognuno avrebbe affondato più o meno velocemente in acqua rispetto all'altro. Immaginiamoci di essere a pesca: stiamo effettuando catture con una Quick yellow da 8gr; all'improvviso il branco di trote si sposta molto più lontano e siamo costretti ad adoperare una bombarda da 20gr. realizziamo una lenza con una Quick Yellow da 20gr e dovremo effettuare lo stesso recupero che effettuavamo in precedenza per ottenere il medesimo effetto. Se avessimo mantenuto un G costante sarebbe stato un dramma in quanto avremmo dovuto riadattare tempistiche di affondamento, velocità di recupero, ecc. Non so se sono stato sufficientemente chiaro e se sono riuscito nell'intento di chiarire questo aspetto. Nel caso in cui vi fossero rimasti dubbi non esitate nel porre le vostre domande in quanto si tratta di un aspetto fondamentale nella pesca a bombarda ed è bene che sia chiaro a tutti. Ne approfitto infine per invitarvi nel non farvi ingannare da alcune bombarde in commercio che vengono spacciate per il loro G costante in quanto se così fosse incorrereste nel "problema" appena descritto. Alcuni produttori potrebbero "spacciare" una serie di bombarde con G costante (ad esempio tutte G1 da 8 fino a 30gr) ma che in realtà così non è ma, probabilmente, un G preso sempre in riferimento alla zavorra da 10gr...

ciauuuuuuuuuz
Ringraziano per il messaggio: JaKe

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

11/11/2019 22:32#4da Ziolele69
Grazie bonez della splendida spiegazione. Gentilissimo come sempre.

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

12/11/2019 07:41#5da Bonez

Ziolele69 ha scritto: Grazie bonez della splendida spiegazione. Gentilissimo come sempre.


Figurati, è sempre e solo un piacere. Non mi stancherò mai di cercare di chiarire questo concetto. Se qualcosa non fosse ancora chiaro non esitate a porre le vostre domande...

ciauuuuuuuuuuuz

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

09/01/2020 15:38#6da Ziolele69
Buongiorno bonez. Ci sono novità x quanto riguarda le nuove bombarde? verranno commercializzate dopo la fiera.? Ero curioso di provarle.

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

09/01/2020 17:24#7da Bonez

Ziolele69 ha scritto: Buongiorno bonez. Ci sono novità x quanto riguarda le nuove bombarde? verranno commercializzate dopo la fiera.? Ero curioso di provarle.


Ciao Zioele, non vi ho più aggiornato in quanto vi sono stati dei ritardi in fase di produzione. Al momento non sono in grado di risponderti con precisione in merito alla tempistica di commercializzazione. Se passi, ti aspetto comunque allo stand Trabucco per visionare la nuovissima serie di canne top di gamma a marchio trabucco...

ciauuuuuuuuz

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

09/01/2020 20:08#8da Ziolele69
Ok grazie vedrò di fare il possibile x venire in fiera:ok.

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

28/10/2020 17:11#9da Ziolele69
Ciao Bonez x quanto riguarda le bombarde trabucco ci sono novità? O il progetto si è "arenato" x problematiche varie.

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

28/10/2020 17:22#10da Bonez

Ziolele69 ha scritto: Ciao Bonez x quanto riguarda le bombarde trabucco ci sono novità? O il progetto si è "arenato" x problematiche varie.


Ciao, purtroppo, il progetto è in stallo da molto tempo. Non so quali potranno essere le intenzioni aziendali ma di certo, nei prossimi mesi non dobbiamo aspettarci nulla. Se ci saranno buone notizie vi terrò aggiornati.

ciauuuuuuz

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

Tempo creazione pagina: 0.063 secondi

  Domenica 17 marzo 2013, teatro di una bellissima manifestazione, è stato ancora una volta il magnifico laghetto Smeraldo di Langhirano (PR) presso il quale si è svolta una divertentissima gara di pesca alla trota ad invito, a cui hanno partecipato 35 concorrenti suddivisi in 7 settori da 5 e tra cui eravamo presenti anche io (Bonez), Sandro, Ivan ed altri 2 nostri "soci": Michele e Fabio. Per l’occasione sono state immessi 230Kg di trotelle da gara (6,5Kg a concorrente) di pezzatura 130 - 150 grammi circa; per un totale di circa 1500 pesci ed

L’aspio: un predatore dalla costituzione massiccia appartenente alla famiglia dei ciprinidi. Originario dell’est Europa dagli ultimi anni del XX secolo è entrato a far parte anche del nostro ecosistema nei fiumi e laghi del centro-nord Italia. Il suo habitat naturale è quello dei grandi fiumi di pianura con acqua a corrente veloce o moderata, ricchi di piccoli ciprinidi che costituiscono le sue prede predilette. L’aspio è un perfetto “game fish”: piuttosto resistente agli stress della pesca, abbocca con violenza e raggiunge taglie molto interessanti. Frequentemente tra i cinquanta ed i settanta centimetri può raggiungere il peso di 9-10 kg

Probabilmente alcuni di voi non ne hanno ancora sentito parlare; altri ne conoscono il nome, magari il design ma nulla di più; e così, in questo articolo, vi voglio presentare una nuova serie di canne da pesca specifiche per la trota lago e realizzate dalla stretta collaborazione tra la ditta: "Majora" ed il giovane campione di pesca trota lago bresciano: Fabio Zeni. Personalmente conosco da parecchio tempo Fabio per nome e per fama, ma, purtroppo, tra differenti impegni agonistici e non, ho avuto modo di conoscerlo meglio soltanto poco tempo fa; quando, tra una chiacchiera

Un magnifico lago, come quello di Langhirano, meritava senza dubbio un evento altrettanto speciale; così, la società di pesca sportiva: La Fabiola e grazie al particolare contributo di Gianluca Petrolini (utente petro475) hanno deciso di organizzare per domenica 09 Giugno 2013 un particolare evento denominato: "Trout Mania". Ossia una gara di pesca alla trota aperta a 75 coppie che si sono confrontate pescando alternativamente sullo stesso picchetto trovandosi dinnanzi a ben 15 quintali di trotelle di taglia 120-130 grammi e che la mattina dell'evento hanno dato vita ad un "tappeto" distribuito piuttosto uniformemente su tutto

Se apprezzi i contenuti offerti da macinator.it puoi dare il tuo contributo, per sostenere le spese di mantenimento del sito. Puoi effettuare la tua donazione scrivendo a: [email protected] oppure CLICCANDO sull'immagine sottostante per donare il tuo contributo attraverso una normalissima carta di credito.


 SITI PARTNER: