Ami Track F10

17/01/2020 20:02 #1 da MarcoAFF
Ami Track F10 - discussione creata da: MarcoAFF
il mio negoziante, nonchè garista di un certo livello, mi ha raccomandato questi ami come i migliori attualmente in giro, dice che li usano anche i migliori campioni italiani ed anche lui in persona (complice anche il prezzo, sotto i 4 euro per 25 ami)..... non vorrei dire nulla ma li avevo provati sulle bombarde recentemente e volevo solamente buttarli nel cestino ... ho tirato le conclusioni troppo presto o magari è meglio riprovare per rivalutarli?
chi li ha provati?
per la cronaca sono questi

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

17/01/2020 20:49 #2 da andreone
Ami Track F10 - Risposta di: andreone
Mai visti...
Da che azienda sono distribuiti?

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

18/01/2020 10:13 #3 da Eddy85
Ami Track F10 - Risposta di: Eddy85
Mai usati e mai visti.

Sinceramente non li ho mai visti usare da nessuno.

Ciao ciao

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

18/01/2020 12:14 #4 da JaKe
Ami Track F10 - Risposta di: JaKe
Perchè dici che volevi buttarli, ti hanno dato qualche problema specifico?
A vederli così in foto mi sembrano ami a filo molto sottile, quindi probabilmente elastici (se va bene) o deformabili (se va male), se li pieghi con una pinza prendono la piega o saltano a molla? Un amo delicato favorisce l'innesco ma va gestito con cura, ferrate brusche e raschiate sul fondo si apre o si spunta, tirando su di peso una trota di misura potrebbe spezzarsi.
Io in laghetto vado sempre coi gamakatsu storti, sono imbattibili e valgono quello che costano, salvo rotture del terminale una busta di ami ti basta per decine di uscite.
In torrente dove incaglio spesso vado con qualcosa di più economico, con profilo dritto, punta alta e senza ardiglione, ultimamente preferisco i tubertini 36GM, hanno lo svantaggio di essere più morbidi e spuntarsi in caso di raschiate sui sassi, ma li recupero e li passo su una pietra da coltelli e tornano a posto. Vanno benissimo, e sono disegnati apposta, per la trota lago, a pari misura mi sembrano sovradimensionati rispetto ai GK.

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

20/01/2020 17:31 #5 da MarcoAFF
Ami Track F10 - Risposta di: MarcoAFF
Jake, come forma e spessore sono una via di mezzo tra i gama 2020n e i tubertini 36gm, se li pieghi non prendono la piega (solo in minimissima parte), sono flessibili anche se abbastanza restii...sono dritti e non piegati, personalmente faccio moltissima fatica a farli entrare in rotazione con le camole, riprovati ieri in gara, anche se non è stata una giornata proficua per il lago (impallate in un angolo tutto il tempo) non mi hanno entusiasmato, gli a1 hard e i g point a confronto sono un passo avanti per me ..

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

21/01/2020 09:08 #6 da lucabenve
Ami Track F10 - Risposta di: lucabenve
Sui molti campioni italiani sarei curioso di sapere i nomi
Onestamente non li ho mai visti ne sentito parlare... qualche campo gara lo frequento e la mia società è piuttosto "vivace" sotto il punto di vista attrezzature e novità, nei negozi più forniti in zona non ci sono e non credo di averli mai sentiti nominare neppure a Mirco Venturelli (ero in negozio da lui per una vista/spesa a fine dicembre)

se son buoni o meno non lo posso dire perchè non li ho mai provati
la forma è quella classica degli ami da trota e li fanno così maver, milo colmic, giemme... anche gamakatsu storici hanno quella curva

se ti ci trovi bene li usi altrimenti li butti e torni a quelli che ti convincono di più
io dopo mille prove inutili la scelta l'ho fatta da tempo sia per ami che terminale

LUCA BENVENUTI - FIRENZE TROTA LAGO

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

21/01/2020 17:09 #7 da MarcoAFF
Ami Track F10 - Risposta di: MarcoAFF

lucabenve ha scritto: Sui molti campioni italiani sarei curioso di sapere i nomi

non ricordo di preciso i nomi ma tra loro mi sembra di ricordare burini, consalvi, torriani ... ripeto posso ricordare male, ma sul fatto che affermava dei "campioni" non ci piove perchè dice che glieli fornisce lui.

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

21/01/2020 17:42 #8 da lucabenve
Ami Track F10 - Risposta di: lucabenve
La prossima volta che trovo Burini glielo chiedo... per curiosità

LUCA BENVENUTI - FIRENZE TROTA LAGO
Ringraziano per il messaggio: MarcoAFF

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

21/01/2020 22:46 #9 da Eddy85
Ami Track F10 - Risposta di: Eddy85

lucabenve ha scritto: Sui molti campioni italiani sarei curioso di sapere i nomi
Onestamente non li ho mai visti ne sentito parlare... qualche campo gara lo frequento e la mia società è piuttosto "vivace" sotto il punto di vista attrezzature e novità, nei negozi più forniti in zona non ci sono e non credo di averli mai sentiti nominare neppure a Mirco Venturelli (ero in negozio da lui per una vista/spesa a fine dicembre)

se son buoni o meno non lo posso dire perchè non li ho mai provati
la forma è quella classica degli ami da trota e li fanno così maver, milo colmic, giemme... anche gamakatsu storici hanno quella curva

se ti ci trovi bene li usi altrimenti li butti e torni a quelli che ti convincono di più
io dopo mille prove inutili la scelta l'ho fatta da tempo sia per ami che terminale


So che sono segreti, ma ci puoi svelare qualcosa sulla tua scelta di ami e terminali? ;-)

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

21/01/2020 23:56 #10 da lucabenve
Ami Track F10 - Risposta di: lucabenve
Ci mancano solo i segreti
Io sono un pescatorello... Nn ho mai vinto niente e me ne guardo bene dallo spiacciarmi per più di quello che valgo

L'ho scritto anche più volte sul forum
Per la ricerca il katana 1090 misura 8 amo leggerissimo ed affilato
Per tutto il resto il 608 anche nella versione più economica gpoint sempre 8 che sono ami robusti
Innesco facilmente camole vermi e caimani

Filo solo il brave in 4 misure da 0.11 a 0.18

Ci sono anche altri ami validissimi come alternativa al 1090 ma questi li trovo facilmente
mentre una alternativa vera al 608 nn l'ho trovata

LUCA BENVENUTI - FIRENZE TROTA LAGO
Ringraziano per il messaggio: faustoasso, abulgher

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

Tempo creazione pagina: 0.058 secondi

A differenza di quanto possa trapelare dal suo aspetto minaccioso, il luccio è un pesce estremamente delicato. Ecco perché una volta allamato e dato che lo DOBBIAMO rilasciare, è meglio recuperarlo velocemente (a meno che non sia stato catturato ad una discreta profondità). Una volta nel guadino, nonostante possano sussistere buone intenzioni, soprattutto quando si ha poca esperienza alle spalle, può capitare si commettano gravi errori nel maneggiare un luccio. Occorre quindi essere ben preparati e consapevoli del fatto che: oltre alla successiva sopravvivenza del pesce vi è in gioco anche l’incolumità delle nostre dita.

Domenica 25 Settembre 2011, io (Bonez), Pordo e Teo, siamo andati a fare una pescata nel, non lontano da noi, laghetto Passoguado di Quinzano d’oglio (BS). Si tratta di un laghetto dalle piccolissime dimensioni, caratterizzato da una cascata presente in uno dei quatto angoli, provocata da un piccolo fiumiciattolo che alimenta il lago; ed è proprio grazie all’acqua fresca di questo fiume che, assieme all’abbassarsi delle temperature ha permesso l’immissione delle trote anche in questo periodo, nonostante la bassa profondità del lago che raggiunge all’incirca i 2,50 metri nei punti più profondi. Noi tutti conoscevamo

Credo che chiunque si sia avvicinato alla trota lago abbia sentito pronunciare gli “storici” nomi che identificano, da sempre, le bombarde affondanti, a marchio Fassa: “Bugiardino”, “Opaco” e “Moretto”. Chi le conosce meglio e le ha adoperate, conoscerà però sicuramente anche i loro punti critici come ad esempio: la scarsa resistenza meccanica e la grossolana precisione di G. Grazie al nostro rapporto di collaborazione, nel corso del 2016, assieme a Fassa, abbiamo così deciso di dar vita ad una nuovissima linea di Bombarde affondanti che prende il nome: “Deep”. Dall’inglese: “in profondità” della serie Deep

  Sabato 9 Aprile 2016, presso il Lago Venere di Livraga (LO), si è disputato il: “5° Raduno Macinator”: un evento dedicato a tutti gli utenti ed amici di www.macinator.it; ossia una piacevole giornata da trascorrere in compagnia, sulle sponde di un lago, pescando. Il Raduno Macinator, non è una gara ma una: “pescata in compagnia” alla quale possono partecipare sia i più esperti pescatori che tutti coloro che si sono da poco approcciati alla pesca della trota in lago. Ogni Raduno Macinator permette di incontrare “vecchi” amici ma allo stesso tempo consente di conoscerne

Se apprezzi i contenuti offerti da macinator.it puoi dare il tuo contributo, per sostenere le spese di mantenimento del sito. Puoi effettuare la tua donazione scrivendo a: [email protected] oppure CLICCANDO sull'immagine sottostante per donare il tuo contributo attraverso una normalissima carta di credito.


 SITI PARTNER: