Borsa/valigetta portacanne Trout Area

20/08/2020 20:03 #1 da portaspese
Ciao a tutti.. sto cercando borsa/valigetta portacanne e spoon per il toro area..
Potete consigliarmi dei modelli?? Anche modelli modificati ..

Grazie

Francesco

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

24/08/2020 07:39 #2 da Bonez
Ciao, intendi una "valigetta" nella quale inserire la minuteria (perlopiù spoon) che abbia anche i tubi per le canne?

ciauuuuuuuuuuz

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

14/09/2020 15:49 #3 da franziskaner
Prendi una mehio 7070,poi puoi modificarla inserendo i tubi portacanne oppure puoi comprare le modifiche già pronte da montare, sia dei tubi, che il coperchio con portaspoon. Personalmente ho fatto i tubi portacanne con tubo di plastica per cavi elettrici diametro 40(con 1 tubo da 3m del costo ci 4€ circa li fai tutti e sei)e poi l'ho rivestito con adesivo carbon look

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

18/09/2020 14:12 #4 da Pantera
Se vuoi una di quelle superfiche customizzabili direi una Mehio sicuramente.
Altrimenti se vuoi risparmiare un po ci sono quelle borse in eva con portacanne che sono comunque comode e costano meno. Ce ne sono diverse, Nomura, Molix, Milo, etc.….
Anche io ero in dubbio perché la Mehio è spaziale, ma alla fine non facendo gare ma solo qualche pescata per passione con mio figlio ho optato per la Molix Tank Bag, in eva impermeabile, 4 portacanne integrati, 1 tasca frontale per avere un portaspoon a portata di mano, 1 porta pinza/slamatore, coperchio pieghevole, 2 manici e 1 spallaccio per portarla a tracolla. In più sul coperchio c'è un foro con un tappo per trasformarla in una borsa per il vivo con possibilità di inserire l'ossigenatore.
Non sarà tecnica come la Mehio ma è comunque comoda, capiente, facile da pulire e soprattutto me la sono cavata con circa 45€.

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

Tempo creazione pagina: 0.044 secondi

Venerdì 26 agosto 2011, io (Bonez) in compagnia del Cavoz, mentre Pordo stava lavorando, abbiamo deciso di concludere le nostre ferie estive con una pescata a trote in un lago del milanese e ci siamo così recati al Lago Capanna di Cusago (MI). Si tratta di una immensa e molto profonda cava in cui parte della quale stanno tutt’ora prelevando ghiaia; immersa nel verde e caratterizzata da un’acqua molto trasparente nella quale si possono pescare trote, ma anche effettuare il carpfishing, in una zona riservata. Nella struttura, piuttosto curata, è presente anche un ristorante con

Domenica 4 dicembre 2011, presso il laghetto: “La trota nel birreto”, di Corno Giovine (LO) si è svolta una gara di pesca alla trota in lago ad invito sponsorizzata dalla Lineaeffe e dall’enoteca “Le Rive” di Lodi, in collaborazione con la società di pesca “Codogno 80”, aperta a 20 coppie alla quale, ovviamente, anche io Bonez e Pordo abbiamo partecipato. Per l’occasione, dal titolo: “Trofeo Lineaeffe”, sono state immesse, sabato 3 dicembre, 200Kg di trotelle da gara per un totale di circa 1500 pesci che, al nostro arrivo presso il lago, la domenica mattina, ci

Venerdì 24 febbraio io(Pordo) e Teo,nonostante l’assenza dovuta al lavoro del Bonez e le indiscrezioni riguardo l’assenza quest’anno di prestigiosi marchi del settore,ci siamo recati a Bologna per assistere al fishingshow 2012! Dopo aver parcheggiato a circa 1,5 km di distanza causa costo dei parcheggi limitrofi la fiera che era di 16 EURO,giunti all’ingresso principale abbiamo potuto constatare che il padiglione dove quest’anno si svolgeva il fishingshow era diverso da quello degli anni precedenti cosi che per raggiungere il padiglione 36 all’ingresso Nord Michelino abbiamo dovuto prendere un trenino gratuito che ci ha accompagnato dinnanzi

Tipicamente un pesce solitario, territoriale ed aggressivo, staziona spesso al riparo tra la vegetazione scrutando l’ambiente circostante in attesa della sua preda. Ha un comportamento di caccia molto tipico; è in grado di rimanere fermo nell’acqua muovendo i raggi finali delle pinne dorsali e le pinne pettorali. Il luccio ha l’abitudine di sferrare il suo attacco aggredendo la preda lateralmente. Una volta stretta nella morsa della sua bocca, grazie ai suoi oltre 600 affilatissimi denti, rivolti all’indietro, la immobilizza per poi “girarla” ed inghiottirla. Si alimenta di altri pesci, rane, topi ed è anche affetto da

Se apprezzi i contenuti offerti da macinator.it puoi dare il tuo contributo, per sostenere le spese di mantenimento del sito. Puoi effettuare la tua donazione scrivendo a: [email protected] oppure CLICCANDO sull'immagine sottostante per donare il tuo contributo attraverso una normalissima carta di credito.


 SITI PARTNER: