monofilo Shimano Technium

28/08/2020 18:07 #1 da Roberto88
monofilo Shimano Technium - discussione creata da: Roberto88
Ciao ragazzi, qualcuno utilizza in bobina il monofilo shimano technium 0,16? Qualche informazione? Vorrei abbinarlo alle canne da trota lago.
grazie mille.

ROBERTO GUGLIELMI -
A.S.D. PESCA ALL IN

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

29/08/2020 16:30 #2 da JaKe
Io uso da diverso tempo il technium invisitec, quello a triplo strato, misura 0.185.
Mi sembra un buon filo, sempre liscio e performante, al sole ha un riflesso vagamente azzurro.
Ma ha dei difetti..
1. appena caricato in mulinello tende a fare qualche treccia se la bobina è piccola o magari il mulinello non scarica benissimo, magari dipende anche dall'imbobinatura non fatta molto bene, pertanto prima di usarlo per gare etc. fai un uscita lanciando a distanza per "stiracchiarlo"
2. soffre l'usura e probabilmente "beve". Vedrai che tende ad arricciarsi nei primi metri, dove scorre nel cimino. Dopo qualche pescata è facile spezzarlo con le mani (il 18, figurarsi il 16). Per cui obbligatorio testarlo di volta in volta, e buttare via almeno 4/5 metri di filo, o comunque finchè si arriva al punto in cui spezzarlo a mani nude è proprio impossibile.
Ringraziano per il messaggio: korns26

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

31/08/2020 10:37 #3 da korns26

JaKe ha scritto: Io uso da diverso tempo il technium invisitec, quello a triplo strato, misura 0.185.
Mi sembra un buon filo, sempre liscio e performante, al sole ha un riflesso vagamente azzurro.
Ma ha dei difetti..
1. appena caricato in mulinello tende a fare qualche treccia se la bobina è piccola o magari il mulinello non scarica benissimo, magari dipende anche dall'imbobinatura non fatta molto bene, pertanto prima di usarlo per gare etc. fai un uscita lanciando a distanza per "stiracchiarlo"
2. soffre l'usura e probabilmente "beve". Vedrai che tende ad arricciarsi nei primi metri, dove scorre nel cimino. Dopo qualche pescata è facile spezzarlo con le mani (il 18, figurarsi il 16). Per cui obbligatorio testarlo di volta in volta, e buttare via almeno 4/5 metri di filo, o comunque finchè si arriva al punto in cui spezzarlo a mani nude è proprio impossibile.

Si come dice jake quando e' nuovo ,puoi lanciare bombarde da 40 grammi senza shockleader , dopo ter pescate diventa tenero che lo spezzi comeun grissino.....pero' 3300 mt a 32 euro non e' male

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

Tempo creazione pagina: 0.044 secondi

Sabato 15 e domenica 16 ottobre 2011, si è disputato, nel magnifico lago di Martinengo (BG), il campionato Italiano Promozionale Individuale di pesca alla trota in lago a cui 100 concorrenti, provenienti da tutte le parti d’Italia, hanno partecipato. La competizione è stata suddivisa in 2 prove: la prima svoltasi sabato pomeriggio a partire dalle ore 13:30 e la seconda svoltasi invece domenica mattina a partire dalle ore 8:30 ed in entrambe i casi sono state immesse 300Kg di trotelle. Giunti sul posto, sabato verso le ore 11 abbiamo subito dato uno sguardo al lago,

Laghetto Cantone - Nerviano (MI) - 05/05/2018 Come ormai ogni anno accade, a partire dal 2012, sabato 5 Maggio 2018, presso il Laghetto Cantone di Nerviano (MI), si è svolto il: “7° Raduno Macinator”. Per tutti coloro che ancora non avessero chiaro di cosa si tratta preciso che: il Raduno Macinator NON è una gara di pesca ma una divertente giornata da trascorrere in compagnia, sulle sponde di un lago, pescando ed alla quale CHIUNQUE può partecipare. Un evento al quale tengo particolarmente, che richiede parecchio tempo ed un non indifferente impegno, per una buona

Un accessorio indispensabile per chiunque pratichi la pesca della trota in lago è, senza dubbio, il: cesto porta trote. La sua funzione principale è probabilmente quella di contenere le nostre catture ma, grazie alla presenza di alcune sacche e scatole termiche ci consente di avere comodamente con noi anche le nostre esche e tutta la minuteria di cui abbiamo bisogno sul luogo di pesca. Un tempo si trovavano in commercio quasi esclusivamente cestelli portapesci fatti a cavalletto e dotati di una tracolla per il trasporto. L’evoluzione ha poi portato a modelli aventi una struttura in

Domenica 11 settembre 2011, presso il laghetto Smeraldo di Langhirano (PR) si è svolta una bellissima gara di pesca alla trota ad invito, aperta a 45 coppie, a cui anche noi Macinator (io Bonez e Pordo) abbiamo partecipato. Per l’occasione sono state immesse la bellezza di 750Kg di trotelle da gara; per un totale di circa 6000 pesci, che al nostro arrivo al lago, verso le 7 del mattino, si trovavano sparse per tutto il lago, appena al di sotto della superficie dell’acqua: praticamente uno spettacolo!!! Non mi soffermo a descrivervi la struttura in quanto

Se apprezzi i contenuti offerti da macinator.it puoi dare il tuo contributo, per sostenere le spese di mantenimento del sito. Puoi effettuare la tua donazione scrivendo a: [email protected] oppure CLICCANDO sull'immagine sottostante per donare il tuo contributo attraverso una normalissima carta di credito.


 SITI PARTNER: