Ami per pesca a fondo o galleggiante

03/11/2020 08:17 #1 da Claude
Ami per pesca a fondo o galleggiante - discussione creata da: Claude
Buongiorno ragazzi, solitamente vado a pescare in laghetti di dimensioni medio-grandi dove le trote stazionano al centro del lago e per riuscire a prendere bene bisogna sparare al centro del lago.
In passato acquistavo degli ami già montati dal negoziante con 2m di fluocarbon con e senza ardiglione. L'ultima volta che sono andato a pescare ho notato però che il filo montanto sugli era diverso (magari sempre fluocarbon però non saprei). Per evitare questo problema avrei deciso di acquistare degli ami singoli però non saprei quali acquistare, ho visto Gamakatsu, Hasashi, Vmc... ce ne sono diversi. Io pesco prevalentemente con doppia camola e verme a fondo o a galleggiante (con o senza pallina di polistirolo). Voi che ami usate? Avreste dei consigli da darmi? Grazie 1000 :thanks

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

03/11/2020 08:36 #2 da Bonez
Ciao Claude, attualmente io utilizzo perlopiù Hsashi 10608N (storti) con i quali mi ci trovo molto bene. Nel caso di innesco doppia camola ti consiglio la misura N6. Se non hai le idee chiare in merito al filo con cui legarli ti consiglio, assolutamente l': XPS FC403 Ultra Strong

ciauuuuuuuz
Ringraziano per il messaggio: Claude

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

04/11/2020 23:58 #3 da JaKe
Intanto dipende se hai una forte preferenza per ami dritti o storti.

Io vado con lo storto, da come ho capito un capostipite storico per la trota lago è il gamakatsu 608, o la sua evoluzione 708, con caratteristiche già scritto in qualche altro post addietro. Il 6GPT è la stessa forma in un acciaio più economico, fantastico il 608TC teflonato nero, ma non lo trovo più in giro.

Il trabucco/hisashi 10608N come suggerisce il nome è molto ispirato al modello citato, sto usando con piacere la variante senza ardiglione.

Andando sul dritto mi piace molto la forma del tubertini 36 GIEMME.

Ci sono centinaia di altre possibilità e il consiglio è di provarle, per la trota in particolare cerca un gambo di media lunghezza, e curva della punta molto secca, a gomito, punta affilata e micro-ardiglione. Ovvio che il prezzo è dato anche dal materiale, gli ami gamakatsu sono famosi per una lega di acciaio formidabile che non si spunta e non si piega.

Non credo che la forma dell'amo sia determinante per la tecnica, es. striscio vs galleggiante etc., quel che conta più che altro è che sia adatta all'innesco che vuoi fare.
Ringraziano per il messaggio: Claude

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

Tempo creazione pagina: 0.055 secondi

Tremarella: lo strano nome di questo recupero bene illustra il movimento della canna, che deve, appunto, tremolare incessantemente, con lo scopo di far avanzare a scatti velocissimi l'esca. La tremarella si effettua sia con lenze a piombino, che a catenella che a vetrino. La forma e il peso specifico della zavorra influenzano il comportamento dell’esca sott’acqua. Il recupero si effettua con la sola canna, mentre questa si sposta bisogna far vibrare il vettino e tra un recupero e l’altro il filo in eccesso và recuperato con il mulinello. L’intensità delle vibrazioni e la velocità di spostamento della

Sabato 15 e domenica 16 ottobre 2011, si è disputato, nel magnifico lago di Martinengo (BG), il campionato Italiano Promozionale Individuale di pesca alla trota in lago a cui 100 concorrenti, provenienti da tutte le parti d’Italia, hanno partecipato. La competizione è stata suddivisa in 2 prove: la prima svoltasi sabato pomeriggio a partire dalle ore 13:30 e la seconda svoltasi invece domenica mattina a partire dalle ore 8:30 ed in entrambe i casi sono state immesse 300Kg di trotelle. Giunti sul posto, sabato verso le ore 11 abbiamo subito dato uno sguardo al lago,

  Sabato 9 Aprile 2016, presso il Lago Venere di Livraga (LO), si è disputato il: “5° Raduno Macinator”: un evento dedicato a tutti gli utenti ed amici di www.macinator.it; ossia una piacevole giornata da trascorrere in compagnia, sulle sponde di un lago, pescando. Il Raduno Macinator, non è una gara ma una: “pescata in compagnia” alla quale possono partecipare sia i più esperti pescatori che tutti coloro che si sono da poco approcciati alla pesca della trota in lago. Ogni Raduno Macinator permette di incontrare “vecchi” amici ma allo stesso tempo consente di conoscerne

Ti sei mai trovato in presenza di trote, particolarmente svogliate, che stazionano ferme in superficie e che ignorano qualsiasi cosa gli passi davanti? In situazioni come questa, il mio consiglio è quello di provare ad innescare una camola alla "svizzera". Il suon innesco è piuttosto semplice: si inizia infilando l'amo a circa metà della pancia per poi far fuoriuscire la punta dalla coda o dalla testa (a seconda della direzione dell'innesco).     Fai ATTENZIONE! Si tratta di un innesco particolarmente delicato che richiede un po' di esperienza, e la dovuta accortezza, sia nella fase di innesco che durante il

Se apprezzi i contenuti offerti da macinator.it puoi dare il tuo contributo, per sostenere le spese di mantenimento del sito. Puoi effettuare la tua donazione scrivendo a: [email protected] oppure CLICCANDO sull'immagine sottostante per donare il tuo contributo attraverso una normalissima carta di credito.


 SITI PARTNER: