Amo incompatibile con la pasta?

10/04/2012 15:32 #1 da Prendoilsole
Ciao a tutti, di recente ho preso ad usare gli ami Gamakatsu 6314b di forma molto squadrata (non riesco ad allegare la foto), buoni per l’innesco con le 2 camole, pescando al recupero con la tecnica della tremarella.
Per ultimo, li ho utilizzati con la pasta in un lago nuovo, noto in zona anche per le trote di taglia, e mi sono sfuggiti 1/3 delle cattureeee, al momento della ferrata o subito dopo, con la trota che mi faceva:
:bye
Quali potrebbero essere le cause?
- Amo piccolo per pesci troppo grossi?
- Amo incompatibile con l’uso della pasta?

In ogni caso, l’ho sostituito con i Gamakatsu SNK608N n. 6, già legati con filo del 18!!! Vi farò sapere le evoluzioni
:sfida
Spero che vada bene, sennò è meglio che.... Prendoilsole!

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

10/04/2012 15:50 #2 da Bonez
Ciao! Diciamo che l'incompatibilità dell'amo con l'innesco della pasta potrebbe dimostrarsi soprattutto in fase di tenuta; ossia se usi ami troppo piccoli e con un gambo molto sottile senza usare le molle potresti perdere facilmente l'esca durante la fase di lancio o dopo pochi recuperi. Per quanto riguarda invece le lisciate è normale che con la pasta aumentino rispetto all'innesco della camola proprio a causa della consistenza della pasta e del tipo e dimensione di innesco che risultano piuttosto sfavorevoli alla penetrazione dell'amo. Il mio consiglio è quello di attendere un po' più di tempo prima di ferrare in modo da assicurarsi che la trota abbia ingoiato bene l'esca e ferrare con maggiore forza e decisione rispetto alla normale ferrata con la camola. Nel caso in cui il problema rimanga parleremo poi di provare a sostituire l'amo...
Ciauuuuuz

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

10/04/2012 16:05 #3 da Prendoilsole
E' vero Bonez. infatti dopo le prime -tante- lisciate, ho atteso di più, addirittura aprendo l'archetto prima di ferrare, e andando, poi, a recuperare l'amo... in coda alla trota!!!

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

10/04/2012 16:07 #4 da Prendoilsole
...forse potrei personalizzare l'innesco con la pasta lasciando l'ultima parte dell'amo fuori dalla pasta!!!
:occhiolino

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

10/04/2012 16:13 #5 da Bonez
Se guardi nella sezione esche ed inneschi troverai alcuni video tra cui: "Come innescare la pastella a cucchiaino"; se riesci ad effettuare bene quel tipo di innesco avrai una rotazione OTTIMALE e micidiale e sarai inoltre agevolato leggermente anche nella fase di ferrata.

Ciauuuuuz

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

10/04/2012 16:48 #6 da Prendoilsole
Grazie Bonez, pescavo proprio con il cucchiaino. Ora ho rivisto il video e credo di aver usato troppa pasta.
Ti farò sapere le evoluzioni.
Grazie mille e complimenti.
PS Ti dovrebbero nominare prof. di pesca alla trota per meriti sul campo, anzi... nel lago. :ok

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

10/04/2012 17:06 #7 da Bonez
Ok! Perfetto! Tenta con le evoluzioni e facci sapere i risultati...
Grazie 1000 per il complimento; non è comunque mia intenzione voler essere un professore ne tantomeno ritenermi un campione; i campioni sono altri... Io però a differenza di molti cerco di diffondere ciò che so e che apprendo con la mia esperienza in modo che i miei eventuali consigli e la mua esperienza si rendano utili per chiunque; soprattutto per chi si avvicina per le prime volte a questa fantastica tecnica di pesca!!

Ciauuuuuz e grazie ancora!

:occhiolino

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

30/04/2012 08:28 #8 da Prendoilsole
Ciao Bonez, ho ripreso gli ami Gamakatsu 6314b, n. 8, e ho sostanzialmente risolto il problema con meno pasta innescata e un pizzico di pazienza in più al momento della ferrata.
Va bene così perchè questo amo si presta molto bene per inneschi rotanti.
:ok

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

30/04/2012 10:27 #9 da Bonez

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

Tempo creazione pagina: 0.051 secondi

  Sabato 9 Aprile 2016, presso il Lago Venere di Livraga (LO), si è disputato il: “5° Raduno Macinator”: un evento dedicato a tutti gli utenti ed amici di www.macinator.it; ossia una piacevole giornata da trascorrere in compagnia, sulle sponde di un lago, pescando. Il Raduno Macinator, non è una gara ma una: “pescata in compagnia” alla quale possono partecipare sia i più esperti pescatori che tutti coloro che si sono da poco approcciati alla pesca della trota in lago. Ogni Raduno Macinator permette di incontrare “vecchi” amici ma allo stesso tempo consente di conoscerne

Accessorio indispensabile per chiunque pratichi la pesca alla trota lago a livello agonistico ma indubbiamente utile anche per il pescatore amatoriale è il: “Cestello portatrote”. Esso, non soltanto, ha il compito di contenere e trasportare le trote ma si rivela, allo stesso tempo, estremamente utile per contenere sia le esche che tutta la minuteria necessaria per la realizzazione delle lenze. Oggi in circolazione ve ne sono moltissimi modelli differenti tra loro, più o meno voluminosi, più o meno capienti, più o meno dotati di “accessori” ed ovviamente più o meno costosi. Non soltanto alcuni tra i

Per chi non lo conoscesse: "Gorreto" è un piccolo Comune della provincia di Genova in Liguria, al confine tra il Piemonte (provincia di Alessandria) e l'Emilia-Romagna con la provincia di Piacenza: questo "paesino" è ubicato alla confluenza del torrente Dorbera e del fiume Trebbia che, nell'alta valle ligure, si presenta con correnti, buche e bellissime lame d'acqua e nel quale è possibile esercitare tutte le tecniche di pesca, nelle "acque libere" e nelle "riserve di pesca" gestite con cura dall'Associazione Pescatori Val Trebbia. Così, venerdì 13 Giugno 2014, io (Bonez) assieme a 2 amici (Teo e Bonfi)

Son certo di poter affermare che, la più grande novità Fassa 2017 è, senza dubbio, rappresentata dalla nuovissima serie di canne, da trota lago, che prende il nome di Essence. Presentate lo scorso Febbraio, in occasione del Pescare Show di Vicenza, le nuovissime Essence hanno, in questi giorni, finalmente fatto la loro comparsa nei negozi. Attualmente, la serie Essence non sostituisce nessuna delle altre serie di canne, a marchio Fassa, in commercio ma le affianca interponendosi, a livello qualitativo, tra le Entry level: “Prime” e le top di gamma: “Spirit”. Si tratta però di una

Se apprezzi i contenuti offerti da macinator.it puoi dare il tuo contributo, per sostenere le spese di mantenimento del sito. Puoi effettuare la tua donazione scrivendo a: [email protected] oppure CLICCANDO sull'immagine sottostante per donare il tuo contributo attraverso una normalissima carta di credito.


 SITI PARTNER: