Filo

07/05/2012 15:51#1da ANTONIO84
Filo - discussione creata da: ANTONIO84
Ciao a tutti io solitamente in nonnina uso uno 0.16 mentre come terminale uso uno 0.14/0.12. Secondo voi quello che o in nonnina e troppo grande? Grazie a tutti

ANTONIO 84

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

07/05/2012 15:54#2da ANTONIO84
Re: Filo - Risposta di: ANTONIO84
Scusate bobbina e non nonnina :)

ANTONIO 84

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

07/05/2012 15:56#3da Bonez
Re: Filo - Risposta di: Bonez
Ciao Antonio, per quanto riguarda il filo in bobina direi che lo 0,16 è perfetto! In alcuni casi si azzarda uno 0,14 per guadagnare qualche metro sul lancio, ma lo 0,16 è la "regola". Quanto allo spezzone terminale, se in presenza di pesce piuttosto deciso e magari acqua non chiarissima vai di 0,16 - 0,18; in caso di poche trote ed apatiche o in condizioni di acqua chiarissima scendi fino allo 0,12.

Ciauuuuuz
Ringraziano per il messaggio: ANTONIO84

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

07/05/2012 15:59#4da ANTONIO84
Re: Filo - Risposta di: ANTONIO84
Ok grazie sampei :) no ti offendi vero?

ANTONIO 84

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

07/05/2012 16:22#5da Bonez
Re: Filo - Risposta di: Bonez
Ma che offendi.... Scherzi??? Mi piace anche ridere e scherzare oltre che pescare!!!

:pernacchia:occhiolino

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

07/05/2012 16:26#6da Recarbon
Re: Filo - Risposta di: Recarbon

Bonez ha scritto: Ciao Antonio, per quanto riguarda il filo in bobina direi che lo 0,16 è perfetto! In alcuni casi si azzarda uno 0,14 per guadagnare qualche metro sul lancio, ma lo 0,16 è la "regola". Quanto allo spezzone terminale, se in presenza di pesce piuttosto deciso e magari acqua non chiarissima vai di 0,16 - 0,18; in caso di poche trote ed apatiche o in condizioni di acqua chiarissima scendi fino allo 0,12.

Ciauuuuuz


:ok:ok:okquoto

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

07/05/2012 16:59#7da ettorino
Re: Filo - Risposta di: ettorino
ciao visto che si parla di filo ma il velvet blue com' è ? più di qualche garista me lo ha sconsigliato per la sua breve durata e mi hanno consigliato il velvet JTM voi che ne dite ?

ettore minicucci

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

07/05/2012 17:25#8da Recarbon
Re: Filo - Risposta di: Recarbon
Se posso....
il Velvet blue è un buon filo comunque, quando lo usavo non avevo problemi di durata, il JTM non l'ho mai usato, comunque poi io sono passato al Tubertini Tatanka e da li non mi sono piu smosso, questo è il mio parere
:bye:bye:bye:bye:bye:bye

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

07/05/2012 17:29#9da ANTONIO84
Re: Filo - Risposta di: ANTONIO84
M vi state riferendo al filo da in bobinare vero? Recarbon e ettorino

ANTONIO 84

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

07/05/2012 18:09#10da ettorino
Re: Filo - Risposta di: ettorino
si certamente filo da mulinello

ettore minicucci

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

Tempo creazione pagina: 0.052 secondi

Accessorio indispensabile per chiunque pratichi la pesca alla trota lago a livello agonistico ma indubbiamente utile anche per il pescatore amatoriale è il: “Cestello portatrote”. Esso, non soltanto, ha il compito di contenere e trasportare le trote ma si rivela, allo stesso tempo, estremamente utile per contenere sia le esche che tutta la minuteria necessaria per la realizzazione delle lenze. Oggi in circolazione ve ne sono moltissimi modelli differenti tra loro, più o meno voluminosi, più o meno capienti, più o meno dotati di “accessori” ed ovviamente più o meno costosi. Non soltanto alcuni tra i

Domenica 30 agosto 2011, io (Bonez), Pordo e Cavoz; nonostante la stagione estiva, tipicamente da pesca a bombarda in laghi medio/grandi, abbiamo deciso di trascorrere una giornata non molto lontano da casa,  pescando a piombino; soprattutto per poter inaugurare la nuova canna appena acquistata dal Cavoz: una Strabilya 4 e ci siamo così recati al laghetto di Bordolano (CR). Per chi non lo conoscesse, si tratta di un piccolo laghetto, che sembra una piscina, di forma trapezoidale, avente le sponde di cemento, il quale è tutto circondato da ghiaia bianca. Il lago presenta una profondità

  Il luccio: predatore per eccellenza di acqua dolce. Caratterizzato da una bocca particolarmente pronunciata con un “becco” a papera dotato di denti estremamente affilati. Ama sostare al riparo attorno a qualsiasi tipo di vegetazione acquatica in attesa della sua preda nei confronti della quale tende agguati rapidi e violenti. Si nutre di altri pesci, a volte anche di dimensioni simili a se stesso. Può raggiungere delle taglie da capogiro ed innescare duelli molto avvincenti nonché attaccare l’esca con incredibile forza e, non sono rari, anche salti fuori dal pelo dell’acqua. La tecnica di pesca

Venerdì 3 giugno 2011, abbiamo testato il lago delle sette fontane di Castelletto di Leno (BS); giunti sul posto abbiamo dato uno sguardo veloce al lago e tenendo conto della regola del vento e della presenza di altri pescatori in quel punto abbiamo scelto la nostra zona di pesca; ossia la sponda corta del lago opposta rispetto all’ingresso. Non conoscendo affatto il lago e considerata la stagione abbiamo iniziato la nostra battuta di pesca con una bombarda da 20gr della fassa banda blu, e dato che non conoscevamo la profondità del lago abbiamo effettuato un

Se apprezzi i contenuti offerti da macinator.it puoi dare il tuo contributo, per sostenere le spese di mantenimento del sito. Puoi effettuare la tua donazione scrivendo a: [email protected] oppure CLICCANDO sull'immagine sottostante per donare il tuo contributo attraverso una normalissima carta di credito.


 SITI PARTNER: