filo in bobina

20/10/2012 21:02 #1 da marinoni
filo in bobina - discussione creata da: marinoni
buona sera a tutti :bye
ragazzi io ho problemino con il filo del mulo e come se rimanesse attaccato al pelo dell acqua pescando in superficie in questo modo non riesco trasmettere nessun impulso alla mia maracas premetto e uno 0,20 forse troppo spesso ?? ( mulo exage 400 montato su exceler 2-6 g)

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

20/10/2012 21:04 #2 da Bonez
filo in bobina - Risposta di: Bonez
Ciao, ti assicuro che il tuo nylon non ha nessunissimo problema e non ti ostacola in nessun modo per quanto riguarda i movimenti da imprimere alla maracas; è tutto normale. L'unico consiglio che mi sento di darti è quello di mantenere la canna molto alta...

Ciauuuuuuz

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

20/10/2012 21:07 #3 da marinoni
filo in bobina - Risposta di: marinoni
perfetto quindi era solo un mio difetto di tecnica qnd tengo cmq il mio 0.20 anche se spesso ?cmq grazie mille bonez sempre disponibile :inchino

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

20/10/2012 21:14 #4 da Bonez
filo in bobina - Risposta di: Bonez
Lo 0,20 è un po' "spesso", io ti consiglio uno 0,16 - 0,18 al massimo in bobina; per quanto riguarda il problema a cui ti riferivi fai invece come ti ho consigliato prima...

:occhiolino:bye
Ringraziano per il messaggio: marinoni

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

21/10/2012 13:18 #5 da SAMPEII
filo in bobina - Risposta di: SAMPEII
giusto bonez adesso d inverno lo 0.18 basta, mentre d estate quando bisogna "svergare"e :risataandare giu parecchi secondi, lo 0.20 puo andare bene

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

21/10/2012 16:51 #6 da Bonez
filo in bobina - Risposta di: Bonez
Per quanto mi riguarda lo 0,20 in bobina MAI!! In estate 0,16 e shock leader dello 0,22 e raggiungi distanze notevoli;l rispetto allo 0,20...

Ciauuuuuuuz

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

21/10/2012 18:21 #7 da SAMPEII
filo in bobina - Risposta di: SAMPEII
beh dipende anche dai laghi incui si a va a pescare :sorry:occhiolino

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

21/10/2012 18:42 #8 da giank1966
filo in bobina - Risposta di: giank1966

marinoni ha scritto: buona sera a tutti :bye
ragazzi io ho problemino con il filo del mulo e come se rimanesse attaccato al pelo dell acqua pescando in superficie in questo modo non riesco trasmettere nessun impulso alla mia maracas premetto e uno 0,20 forse troppo spesso ?? ( mulo exage 400 montato su exceler 2-6 g)


scusami ... uno 0,20 in bobina? abbassa abbassa... max 0,16... io sulla bombarda da 30grammi metto lo 0,14!!!

ADP Laghi Verdi (Inverigo) TEAM DAIWA

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

21/10/2012 18:57 #9 da oldman
filo in bobina - Risposta di: oldman

giank1966 ha scritto:

marinoni ha scritto: buona sera a tutti :bye
ragazzi io ho problemino con il filo del mulo e come se rimanesse attaccato al pelo dell acqua pescando in superficie in questo modo non riesco trasmettere nessun impulso alla mia maracas premetto e uno 0,20 forse troppo spesso ?? ( mulo exage 400 montato su exceler 2-6 g)


scusami ... uno 0,20 in bobina? abbassa abbassa... max 0,16... io sulla bombarda da 30grammi metto lo 0,14!!!


giank secondo me ha ragione io uso lo 0.16 sulla bombarda da 30/35 naturalmente scock leader del 20

:bye:bye

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

21/10/2012 19:01 #10 da Mirko76
filo in bobina - Risposta di: Mirko76
Ma lo shock leader come viene fatto? Lunghezza dello spezzone? Mi chiedevo ma il nodino di sangue non dà fastidio sull'apicale?

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

Tempo creazione pagina: 0.052 secondi

Perché dobbiamo rilasciare il luccio? Il luccio va rilasciato perché questo fantastico predatore sta scomparendo. Soffre l'inquinamento, soffre le reti dei pescatori di professione, soffre la crudeltà dei bracconieri, soffre i cosiddetti: “padellari”; ovvero coloro che non rilasciano nulla. In Italia ne sono rimasti pochi e soltanto in pochissimi ambienti. Quello che un tempo era al vertice della catena alimentare, è ormai diventato solo una cattura occasionale. Partiamo da un dato di fatto: per avere la certezza di non arrecare alcun, seppur minimo, danno ai pesci dovremmo evitare di andare a pesca. Nella pratica del Catch

Un magnifico lago, come quello di Langhirano, meritava senza dubbio un evento altrettanto speciale; così, la società di pesca sportiva: La Fabiola e grazie al particolare contributo di Gianluca Petrolini (utente petro475) hanno deciso di organizzare per domenica 09 Giugno 2013 un particolare evento denominato: "Trout Mania". Ossia una gara di pesca alla trota aperta a 75 coppie che si sono confrontate pescando alternativamente sullo stesso picchetto trovandosi dinnanzi a ben 15 quintali di trotelle di taglia 120-130 grammi e che la mattina dell'evento hanno dato vita ad un "tappeto" distribuito piuttosto uniformemente su tutto

  Domenica 17 marzo 2013, teatro di una bellissima manifestazione, è stato ancora una volta il magnifico laghetto Smeraldo di Langhirano (PR) presso il quale si è svolta una divertentissima gara di pesca alla trota ad invito, a cui hanno partecipato 35 concorrenti suddivisi in 7 settori da 5 e tra cui eravamo presenti anche io (Bonez), Sandro, Ivan ed altri 2 nostri "soci": Michele e Fabio. Per l’occasione sono state immessi 230Kg di trotelle da gara (6,5Kg a concorrente) di pezzatura 130 - 150 grammi circa; per un totale di circa 1500 pesci ed

Il vetrino: definito anche “ghost” (fantasma), proprio per la sua trasparenza e conseguente mimetismo in acqua, non è altro che una zavorra, simile al classico piombino, ma costruito in vetro, la cui principale caratteristica è quella di dimezzare, all’incirca, il proprio peso specifico una volta che esso viene immerso in acqua. Ad esempio, a differenza di un piombino da 4gr il quale una volta in acqua mantiene il proprio peso, un vetrino che pesa 4gr sulla bilancia affonderà in acqua come fosse un piombino da 2gr. Questa particolarità consente di raggiungere la stessa distanza di

Se apprezzi i contenuti offerti da macinator.it puoi dare il tuo contributo, per sostenere le spese di mantenimento del sito. Puoi effettuare la tua donazione scrivendo a: [email protected] oppure CLICCANDO sull'immagine sottostante per donare il tuo contributo attraverso una normalissima carta di credito.


 SITI PARTNER: