filo "soft"

08/11/2012 13:41 #1 da E.A.
filo "soft" - discussione creata da: E.A.
Ciao!

nonostante aver seguito i consigli del forum ho avuto diversi problemi di imparruccamenti ho deciso di montare un filo "soft" del 18
è un filo giallo molto morbido e senza alcuna memoria di forma come quello che utilizzavo diversi anni fa e con il quale mi sono sempre trovato bene.
il negoziante mi ha messo in guardia sul fatto che è molto sensibile all'usura e va cambiato spesso.
se gli facci uno shock leader?
quanto deve essere lungo?

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

08/11/2012 14:04 #2 da Bonez
filo "soft" - Risposta di: Bonez
Indicativamente, come lunghezza dello shock leader considera 2 volte la lunghezza della canna...

ciauuuuuuuz

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

08/11/2012 15:24 #3 da E.A.
filo "soft" - Risposta di: E.A.
a quali inconvenienti hanno questi fili oltre all'usura?
perchè non vengono normalmente usati?
lancio bombarde di 5 - 10gr
mi consigli lo shock leader o faccio la montatura diretta?

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

08/11/2012 17:56 #4 da Pordo
filo "soft" - Risposta di: Pordo
Con bombarde di questo peso assolutamente non serve shock leader! Fino a 20gr lanci senza problemi di rottura!

Gio

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

08/11/2012 19:52 #5 da stiuitnt
filo "soft" - Risposta di: stiuitnt

E.A. ha scritto: a quali inconvenienti hanno questi fili oltre all'usura?
perchè non vengono normalmente usati?
lancio bombarde di 5 - 10gr
mi consigli lo shock leader o faccio la montatura diretta?


per non correre rischi con fili gialli troppo visibili oppure spendere parecchi soldi per l acquisto e per cambiarlo ogni 2-3 pescate come ti ha detto il negoziante,imbobini ad esempio un bel falcon prestige del 18, oppure l' Asso quello incolore non ricordo il nome (forse Ultra) sono 2 fili che non facendo gare puoi tranquillamente pescarci tutto l inverno senza cambiarli perchè hanno una qualità superiore...e fino a 20 grammi come ti ha detto giustamente pordo non hai bisogno di shock leader...

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

08/11/2012 20:02 #6 da Bonez
filo "soft" - Risposta di: Bonez
Aggiungo inoltre, in alternativa, l'ottimo Proton JTM 0,18 e sei a posto fino a 20gr senza shock leader!!

ciauuuuz

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

08/11/2012 20:48 #7 da stiuitnt
filo "soft" - Risposta di: stiuitnt

Bonez ha scritto: Aggiungo inoltre, in alternativa, l'ottimo Proton JTM 0,18 e sei a posto fino a 20gr senza shock leader!!

ciauuuuz


giusto bonez,lo uso anch io,con questo spende anche meno dei 2 che ho citato io...

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

08/11/2012 21:02 #8 da E.A.
filo "soft" - Risposta di: E.A.
il colore mi faceva comodo per individuare il filo, soprattutto nelle giornate ventose
ma dite che il giallo in acqua può rilevarsi un deterrente per le trote più apatiche nonostante i 2 mt di terminale?
al di là di questo la scelta è stata dettata per scongiurare le parrucche che mi hanno fatto compagnia nelle ultime pescate
questi fili che dite sono rigidi?

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

08/11/2012 22:34 #9 da E.A.
filo "soft" - Risposta di: E.A.
io proton 0,18 è proprio quel filo che mi ha dato i problemi di imparruccamento

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

08/11/2012 23:06 #10 da Bonez
filo "soft" - Risposta di: Bonez
Dal mio punto di vista un monofilo, a seconda anche dell'effetto "memoria" più o meno accentuato può accentuare o ridurre la formazione delle cosiddette "parrucche". Questo inconveniente non scaturisce però solamente per causa del monofilo, ma dipende anche dalla qualità del mulinello, dal modo in cui viene caricato sulla bobina, dalla quantità che ne viene caricata e dalle operazioni che si svolgono durante l'azione di pesca. Con ciò intendo dire che forse dovresti cercare di eliminare questo problema analizzando bene anche tutti gli altri componenti che ho appena citato perchè il Proton, ad esempio, non è di certo un monofilo dalle caratteristiche che facilitano l'effetto "parrucca".
Questa è la mia opinione.

Ciauuuuuuuuuz

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

Tempo creazione pagina: 0.054 secondi

  Classificata in parte come Riserva Naturale Orientata ed in parte come Riserva Parziale Zoologica; il Mortone è un antico alveo del fiume Adda, anche se l'attuale presenza di acqua è dovuta ad affioramenti spontanei. Situato a Ca’ Isola di Villa Pompeiana Zelo Buon Persico (LO), il suo territorio, che si estende per circa 800 ettari, costituisce una magnifica riserva di caccia e pesca il cui accesso è riservato ai soci, i quali possono invitare ad accedervi amici e conoscenti rimanendo, ovviamente, nelle ferree regole che una riserva tanto interessante non potrebbe non avere. Nelle

Il vetrino: definito anche “ghost” (fantasma), proprio per la sua trasparenza e conseguente mimetismo in acqua, non è altro che una zavorra, simile al classico piombino, ma costruito in vetro, la cui principale caratteristica è quella di dimezzare, all’incirca, il proprio peso specifico una volta che esso viene immerso in acqua. Ad esempio, a differenza di un piombino da 4gr il quale una volta in acqua mantiene il proprio peso, un vetrino che pesa 4gr sulla bilancia affonderà in acqua come fosse un piombino da 2gr. Questa particolarità consente di raggiungere la stessa distanza di

Domenica 15 gennaio 2012 si è disputata la prima di tre prove del 10° campionato invernale a coppie organizzato dalla società Villaclarense presso il laghetto Sultan di Borgo San Giacomo (BS). Le coppie partecipanti a questo torneo sono ben 50 suddivise in 10 settori da 5 concorrenti ciascuno ed i membri di ogni coppia pescano alternativamente su picchetti differenti per un totale di 14 turni di gara, 7 per ciascun agonista. Ieri, così come nelle successive due prove, sono state immessi per l’occasione circa 400Kg di trote di taglia abbastanza piccola che, a causa della

Domenica 8 gennaio 2012 si è svolta la prima di quattro prove del campionato invernale di pesca alla trota in lago che si disputa presso il laghetto Passo Guado in località Quinzano d’Oglio (BS). I partecipanti a questo campionato sono ben 90 concorrenti suddivisi in 45 coppie ed ogni coppia pesca alternativamente sullo stesso picchetto per 9 turni di gara per ciascun agonista costituendo un totale di 18 brevissimi turni di gara. In ognuna delle quattro prove vengono immessi 450kg di trotelle di piccola taglia che, viste le dimensioni ridotte del lago, garantiscono a tutti

Se apprezzi i contenuti offerti da macinator.it puoi dare il tuo contributo, per sostenere le spese di mantenimento del sito. Puoi effettuare la tua donazione scrivendo a: [email protected] oppure CLICCANDO sull'immagine sottostante per donare il tuo contributo attraverso una normalissima carta di credito.


 SITI PARTNER: