bombarde a galla o fondo

23/03/2013 13:09#1da Gerry
bombarde a galla o fondo - discussione creata da: Gerry
Ho letto su molti consigli che magari indicate differenti grammature sotto una canna ad esempio x bombarda galleggiante 20 se da fondo 15 cosa cambia ?

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

23/03/2013 13:33#2da ANTONIO84
Gerry non o capito una mazza!

ANTONIO 84

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

23/03/2013 13:40#3da superf
si tratta del carico della canna se peschi a galla la pressione della canna è minore e puoi adoperare una grammatura leggermente superiore viceversa se peschi in profondità più affondi più aumenta il carico sulla canna, la pressione è superiore e quindi con la stessa canna si diminuisce il piombo :bye

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

23/03/2013 14:21#4da Gerry
Ho capito ma se lanci una bombarda da 25 con una canna max 20 grammi non sta il rischio di spaccarla ?

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

23/03/2013 15:34#5da roma
Ciao Gerry,
sulla canna c'è un minimo e un massimo (esempio 25-35 grammi) pertanto in pesca a galla si userà il 35 mentre per una pesca in profondità si userà il 25. Bisogna pero' tener conto il tipo di canna e il gusto del pescatore e le sue sensazioni, magari tu con la stessa canna puoi pescare al massimo della grammatura ed un altro sentirla già carica al minimo mentre un' altro ancora la carica un po piu del massimo dipende molto anche dalla qualità della canna.
Comunque per quanto mi riguarda io mi attengo sempre al range della canna come soprascritto.

Ciao Roma :bye

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

23/03/2013 16:28#6da ANTONIO84

roma ha scritto: Ciao Gerry,
sulla canna c'è un minimo e un massimo (esempio 25-35 grammi) pertanto in pesca a galla si userà il 35 mentre per una pesca in profondità si userà il 25. Bisogna pero' tener conto il tipo di canna e il gusto del pescatore e le sue sensazioni, magari tu con la stessa canna puoi pescare al massimo della grammatura ed un altro sentirla già carica al minimo mentre un' altro ancora la carica un po piu del massimo dipende molto anche dalla qualità della canna.
Comunque per quanto mi riguarda io mi attengo sempre al range della canna come soprascritto.

Ciao Roma :bye


ANTONIO 84

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

23/03/2013 19:50#7da elio1999
Ciao, io ho sempre usato le daiwa e ho l'impressione (e a volte ho usato)che reggano tranquillamente anche più del dichiarato,per esempio con la 45 ml (casting 10-15) la settimana scorsa ho pescato con il 20 g2 ( non avevo voglia di rifare la montatura sulla 45m) e la canna non fa una piega , personalmente preferisco pescare con la canna scarica però anche se vai overcasting non succede niente. Se la canna si rompe di solito è per un difetto o perchè ha preso una legnata, come ad esempio quando lisci la trota sottoriva con la bombarda e la bombarda viene fuori e ti prende la canna :pianto:pianto , il lancio dopo è probabile che ti ritrovi con mezza canna in mano,
mi è capitato di rompere 3 volte il sottovetta della competition x 380 l ma li era difettoso il materiale.
Ovviamente se lanci una bombarda da 40 con la 39 ull sara probabile che faccia crack.....:corna:corna
Ovviamente le daiwa sono un po più nervose delle altre quindi di consentono più agevolmente l'overcastig .... Ciao

File allegato:

File allegato:

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

Tempo creazione pagina: 0.050 secondi

Il vetrino: definito anche “ghost” (fantasma), proprio per la sua trasparenza e conseguente mimetismo in acqua, non è altro che una zavorra, simile al classico piombino, ma costruito in vetro, la cui principale caratteristica è quella di dimezzare, all’incirca, il proprio peso specifico una volta che esso viene immerso in acqua. Ad esempio, a differenza di un piombino da 4gr il quale una volta in acqua mantiene il proprio peso, un vetrino che pesa 4gr sulla bilancia affonderà in acqua come fosse un piombino da 2gr. Questa particolarità consente di raggiungere la stessa distanza di

Tipicamente un pesce solitario, territoriale ed aggressivo, staziona spesso al riparo tra la vegetazione scrutando l’ambiente circostante in attesa della sua preda. Ha un comportamento di caccia molto tipico; è in grado di rimanere fermo nell’acqua muovendo i raggi finali delle pinne dorsali e le pinne pettorali. Il luccio ha l’abitudine di sferrare il suo attacco aggredendo la preda lateralmente. Una volta stretta nella morsa della sua bocca, grazie ai suoi oltre 600 affilatissimi denti, rivolti all’indietro, la immobilizza per poi “girarla” ed inghiottirla. Si alimenta di altri pesci, rane, topi ed è anche affetto da

Domenica 26 giugno 2011, io (Bonez), Gio (Pordo) e Teo abbiamo deciso di fare una pescata in compagnia in un bel lago della provincia di Bergamo: il laghetto Smeraldo di Ghisalba (BG). Siamo giunti sul posto verso le 7 di mattina e non conoscendo il lago abbiamo scelto la nostra postazione di pesca recandoci sulla sponda lunga di destra rispetto all’ingresso dato che era la zona più affollata di pescatori, indice quindi del fatto che le postazioni più redditizie erano situate in quella zona e ci siamo così fermati nel primo spazio libero, situato a

In questo articolo mi limito a rendere pubblico un ritaglio di giornale tratto dal quotidiano: "Il Cittadino del lodigiano" www.ilcittadino.it edizione di Sabato 10 Marzo 2012 e dedicato alla prima gara a trote organizzata dalla A.S.D. Pescasport Graffignana presso il laghetto: "La Trota nel Birreto" di Corno Giovine (LO). {gallery width=400 height=500 captions=boxplus.hover}notizie_giornale/1_gara_coppie_graffignana.jpg{/gallery}

Se apprezzi i contenuti offerti da macinator.it puoi dare il tuo contributo, per sostenere le spese di mantenimento del sito. Puoi effettuare la tua donazione scrivendo a: [email protected] oppure CLICCANDO sull'immagine sottostante per donare il tuo contributo attraverso una normalissima carta di credito.


 SITI PARTNER: