Cosa usate come salvanodo per bombarde?

16/11/2013 16:05 #1 da Giorgio
Ciao , volevo sapere cosa usate come salvanodo per ammortizzare l'impatto delle bombarde :magheggio

Io uso l'anima in materiale spugnoso dell'interno dei cavi TV (quelli grossi di diametro). Con 1 mt di cavo di recupero faccio circa un centinaio di ammortizzatori a costo zero. :dollar:ok

:bye:thanks

Gli Dei, non sottraggono all'uomo ,il tempo trascorso a pescare.

Proverbio Assiro-Babilonese

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

16/11/2013 17:12 #2 da Bonez
Io, per le bombarde utilizzo le molle coniche della Vincent e mi trovo benissimo; il costo non è esagerato e fanno egregiamente il loro lavoro....

Ciauuuuuuuuz

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

16/11/2013 20:45 #3 da superf
idem come il Bonez :bye:bye

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

16/11/2013 21:04 #4 da Robertob
Io filo elettrico ma i vostri mi sembrano migliori li provo. Grazie :bye

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

16/11/2013 21:05 #5 da Naus
Ciao io uso cavo elettrico siliconico, molto morbido.

:bye

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

16/11/2013 21:05 #6 da Giorgio
Ma dove appoggiano sul filo nodo/girella non c'e' il rischio che rovinino il filo stesso ! :sorry

Chiedo per apprendere :tifo:bye:bye

Gli Dei, non sottraggono all'uomo ,il tempo trascorso a pescare.

Proverbio Assiro-Babilonese

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

16/11/2013 21:20 #7 da Naus
ti riferisci alla molla?

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

16/11/2013 21:30 #8 da Giorgio
Si Naus alla molla :ok:thanks

Gli Dei, non sottraggono all'uomo ,il tempo trascorso a pescare.

Proverbio Assiro-Babilonese

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

16/11/2013 21:33 #9 da Robertob

Giorgio ha scritto: Ma dove appoggiano sul filo nodo/girella non c'e' il rischio che rovinino il filo stesso ! :sorry

Chiedo per apprendere :tifo:bye:bye

Il filo deve lavorare sulla girella non sul nodo ciao

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

16/11/2013 21:56 - 16/11/2013 21:57 #10 da Giorgio

Robertob ha scritto:

Giorgio ha scritto: Ma dove appoggiano sul filo nodo/girella non c'e' il rischio che rovinino il filo stesso ! :sorry

Chiedo per apprendere :tifo:bye:bye

Il filo deve lavorare sulla girella non sul nodo ciao



Intendevo la molla , mi spiego meglio :sbadato:girella tripla+nodo filo di bobina+ molla+ bombarda che scorre sul filo di bobina. Quindi la molla da una parte e ' in contatto con il fondo della bombarda e dall'altra con il nodo che collega il filo di bobina alla girella ,giusto ?
Appoggiandosi alla girella, e di conseguenza al nodo ,non c'e rischio che il metallo della molla rovini il filo. :ko:magheggio

Spero di essermi spiegato :okn Ciao :bye:bye:thanks

Gli Dei, non sottraggono all'uomo ,il tempo trascorso a pescare.

Proverbio Assiro-Babilonese

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

Tempo creazione pagina: 0.056 secondi

 Uno dei più grandi colossi del mondo della pesca: “Daiwa” già presente con differenti “succursali” nei vari paesi del mondo, nel corso del 2014, ha modificato ulteriormente il proprio assetto strutturale ed organizzativo dando vita, anche a: “Daiwa Italy”. Questa strategia commerciale ha avuto quindi impatto anche sulla società italiana che si è sempre occupata di progettare, realizzare e commercializzare canne e prodotti a marchio Team Daiwa: la “Fassa S.p.A.” la quale trasformandosi in: “Fassa S.r.l.” ha scelto di continuare, come del resto ha sempre fatto, a sviluppare canne ed attrezzature per la pesca con

Domenica 03/07/2011 io (Bonez) e Pordo abbiamo deciso di macinare pochi chilometri e concederci qualche ora di sonno in più; così invece di recarci in un grosso lago estivo, distante da casa, abbiamo scelto di fare una pescata nel laghetto di Pandino (CR). Si tratta di un laghetto di piccole dimensioni, profondo al massimo 5 metri e caratterizzato da un’acqua molto fredda e limpida, facente parte di un grosso complesso di acquacoltura, costituito da vasche in cemento, nelle quali vengono allevate diverse specie di pesci tra cui le trote. La struttura è circondata da un

 Sabato 10 settembre 2011, io (Bonez) ed il Cavoz, abbiamo deciso di trascorrere la nostra mattinata in un altro lago della provincia di Brescia e più precisamente al lago Canada, che si trova a Borgosatollo (BS), a poco più di un chilometro di distanza dal laghetto del Cigno. Si tratta di un laghetto di forma quasi rettangolare, dalle medie dimensioni e piuttosto profondo, avente un’acqua abbastanza trasparente e fresca nel quale, ovviamente, si effettua la pesca alla trota tutto l’anno, anche durante i periodi più caldi dell’anno, come questo. Siamo arrivati a destinazione verso le

Domenica 8 gennaio 2012 si è svolta la prima di quattro prove del campionato invernale di pesca alla trota in lago che si disputa presso il laghetto Passo Guado in località Quinzano d’Oglio (BS). I partecipanti a questo campionato sono ben 90 concorrenti suddivisi in 45 coppie ed ogni coppia pesca alternativamente sullo stesso picchetto per 9 turni di gara per ciascun agonista costituendo un totale di 18 brevissimi turni di gara. In ognuna delle quattro prove vengono immessi 450kg di trotelle di piccola taglia che, viste le dimensioni ridotte del lago, garantiscono a tutti

Se apprezzi i contenuti offerti da macinator.it puoi dare il tuo contributo, per sostenere le spese di mantenimento del sito. Puoi effettuare la tua donazione scrivendo a: [email protected] oppure CLICCANDO sull'immagine sottostante per donare il tuo contributo attraverso una normalissima carta di credito.


 SITI PARTNER: