• Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Domanda da 1 milione di €

  • BELKIN
  • Autore della discussione
  • Offline
  • Platino Utente
  • Platino Utente
  • Ferraaaaaaa
Espandi
21/11/2013 15:31 #1 da BELKIN
Domanda da 1 milione di € - discussione creata da: BELKIN
salve amici macinator,giro a voi un dubbio che mi frulla in testa da non sò quanto tempo,sperando di ottenere una risposta da gente più competente in materia.Un filo di diametro diciamo del 0,16 con carico di rottura di 3kg riesce a tirar fuori un pesce di 2,5kg senza l'utilizzo della frizione?Come peso "morto" credo non ci siano problemi,ma un pesce vivo e in buona salute sicuramente riuscirà a sviluppare una forza uguale e contraria al proprio peso,oppure sarà maggiore causando il collasso del filo? :caldo spero di essermi spiegato bene :sorry Questo mio dubbio si è molto acceso un paio di domeniche fà durante una pescata con perdita di una big :ko :sonno :bye

Accesso o Crea un account per partecipare alla conversazione.

Espandi
21/11/2013 15:44 #2 da Bonez
Domanda da 1 milione di € - Risposta di: Bonez
Ciao BELKIN, con l'aiuto della frizione o dell'antiritorno, con un po' di esperienza, ecc si riesce sicuramente a recuperare un pesce di peso superiore al carico di rottura del nylon che si stà utilizzando; ovviamente con l'aiuto del guadino...

:ok :occhiolino

ciauuuuuuuuz

Accesso o Crea un account per partecipare alla conversazione.

Espandi
21/11/2013 15:48 #3 da steo93
Domanda da 1 milione di € - Risposta di: steo93
Ovviamente il filo nn deve essere "cotto" altrimenti la tenuta calerá, e aumentera la probabilita di rottura durante le operazioni di recupero del pesce

Accesso o Crea un account per partecipare alla conversazione.

Espandi
21/11/2013 15:48 - 21/11/2013 15:50 #4 da andreone
Domanda da 1 milione di € - Risposta di: andreone
Ciao.calcola che il nodo ti fa perdere qualcosa in tenuta e poi non so quante canne potrebbero reggere un pesce di 2,5 kg senza l aiuto del guadino...
Ultima Modifica 21/11/2013 15:50 da andreone.

Accesso o Crea un account per partecipare alla conversazione.

Espandi
21/11/2013 15:51 #5 da chiurulla
Domanda da 1 milione di € - Risposta di: chiurulla
un pesce da 2,5 kg con un filo dello 0,16, e senza l'aiuto ne della frizione, ne dell'antiritorno,mi sembra un'impresa un pò ardua...come riusciresti a gestire le fughe della trota o le sue testate?
io personalmente vado di antiritorno...e ovviamente guadino e qualcuno che guadini per me!
:bye

Accesso o Crea un account per partecipare alla conversazione.

  • MarcoCician
  • Offline
  • Platino Utente
  • Platino Utente
  • "In bocca al Bass"
Espandi
21/11/2013 15:54 #6 da MarcoCician
Domanda da 1 milione di € - Risposta di: MarcoCician
Ciao...ma da quello che so e presumo...non credo che riesci tirar fuori na trota grossa senza l'utilizzo della frizione o antiritorno anche perchè se parte con la forza che ha e con i denti ti spacca sicuramente tutto........un mio amico con lo 0.16 ha tirato fuori un Temolo russo di notevole dimensione........

Accesso o Crea un account per partecipare alla conversazione.

Espandi
21/11/2013 15:55 #7 da Naus
Domanda da 1 milione di € - Risposta di: Naus
Anche dal mio punto di vista, senza frizione o antiritorno non puoi gestire il combattimento.

Ciaooo :bye

Accesso o Crea un account per partecipare alla conversazione.

Espandi
21/11/2013 15:58 #8 da Steeeeeezzz
Domanda da 1 milione di € - Risposta di: Steeeeeezzz
Tieni anche conto che al nodo il carico di rottura si abbassa.

Accesso o Crea un account per partecipare alla conversazione.

  • BELKIN
  • Autore della discussione
  • Offline
  • Platino Utente
  • Platino Utente
  • Ferraaaaaaa
Espandi
21/11/2013 16:06 #9 da BELKIN
Domanda da 1 milione di € - Risposta di: BELKIN
:sorry forse non mi sono spiegato bene. :sbadato Senza l'ausilio di frizione /antirtorno,si riesce a portare a guadino un pesce dall'ipotetico peso di poco al di sotto del carico di rottura? ke forza/peso riuscirà a sviluppare il pinnuto? :sfida :bye

Accesso o Crea un account per partecipare alla conversazione.

Espandi
21/11/2013 16:11 #10 da chiurulla
Domanda da 1 milione di € - Risposta di: chiurulla
secondo me assolutamente no...considerando poi se il carico di rottura che c'è riportato nel filo è quello effettivo.ma anche se lo fosse,dopo due testate della trota il filo si spezza dove c'è il nodo.
io non c'ho mai provato, quindi la mia resta un'opinione...

Accesso o Crea un account per partecipare alla conversazione.

  • Non Abilitato per creare nuovo argomento.
  • Non Abilitato rispondere.
  • Non Abilitato per modificare il messaggio.

Costruito in svariate forme, differenti materiali e di diverse grammature; il galleggiante, comunemente chiamato anche: “ tappo”, può essere considerato uno dei “simboli” della pesca. Chiunque debba crearsi un’immagine di pesca lo farà, con tutta probabilità, pensando anche ad un galleggiante. Il suo compito è quello di trattenere la lenza ad una profondità prestabilita e di segnalare al pescatore le abboccate del pesce, immergendosi. Nonostante l’immagine del galleggiante sia comunemente associata ad un tipo di pesca “statica”, da qualche tempo, esso ha trovato largo impiego anche nel settore trota lago, agonistico e non solo. Molti

Per chi non lo conoscesse: "Gorreto" è un piccolo Comune della provincia di Genova in Liguria, al confine tra il Piemonte (provincia di Alessandria) e l'Emilia-Romagna con la provincia di Piacenza: questo "paesino" è ubicato alla confluenza del torrente Dorbera e del fiume Trebbia che, nell'alta valle ligure, si presenta con correnti, buche e bellissime lame d'acqua e nel quale è possibile esercitare tutte le tecniche di pesca, nelle "acque libere" e nelle "riserve di pesca" gestite con cura dall'Associazione Pescatori Val Trebbia. Così, venerdì 13 Giugno 2014, io (Bonez) assieme a 2 amici (Teo e Bonfi)

  Sabato 29 e domenica 30 ottobre 2012, per chi non lo sapesse, presso il bellissimo laghetto Al Tiro di Martinengo (BG) si sono svolti i campionati Italiani Juniores under 14, 18 e 23 di pesca alla trota in lago. Per l’occasione, dato che eravamo liberi da impegni io (Bonez) e Pordo, nella giornata di domenica ci siamo recati sul posto per seguire da vicino l’avventura del “nostro” piccolo grande utente macinator: Gianluca Cornelli di soli 14 anni figlio di korns 26 che partecipava alla competizione Under 18. La prima gara, svoltasi sabato pomeriggio si

Domenica 17 aprile si è svolta presso il lago “La trota nel birreto” di Corno Giovine (LO) la gara di chiusura della stagione alla trota organizzata dalla società “Travacon” di Fombio. Nel lago sono state immesse circa 110 kg di trotelle di piccola taglia (circa 8-9 per kg) su cui si sono date battaglia 10 coppie in un settore unico. Al primo impatto la superficie del lago era segnata da poche bollate e da un colore torbido dell’acqua dovuto alla prima semina in settimana di tinche e pesci gatto che  faceva presagire una gara non velocissima

Se apprezzi i contenuti offerti da macinator.it puoi dare il tuo contributo, per sostenere le spese di mantenimento del sito. Puoi effettuare la tua donazione scrivendo a: [email protected] oppure CLICCANDO sull'immagine sottostante per donare il tuo contributo attraverso una normalissima carta di credito.