Trote nel sotto riva
Lake trout Academy 2020 - 5 puntata
Trabucco Switch Lake Trout
novità Trabucco 2020
Tremarella al minimo
Lake trout Academy 2020 - 4 puntata
Pesca con il galleggiante
Lake trout Academy - 3 puntata
Piombino e catenella
Lake trout Academy - 2 puntata
Trabucco Warden Slim Lake Trout
novità trabucco 2020
Pesca con il vetrino
Lake trout Academy - 1 puntata
8° Raduno Macinator - 2019
Laghi di Castello (PC)
ABC Trota Lago
Raccolta di articoli dedicati alla trota lago

Amo per trote,quale e' la misura che da' maggiori garanzie?

03/12/2013 20:44 #1 da Giorgio
Ciao ,mi spiego meglio: sul forum ho letto che alcuni usano anche ami N° 8/10 che personalmente :sorry reputo un po' troppo piccoli ; visto che anche le trotelle da 2/3 etti hanno comunque una :pernacchia bocca grande rispetto anche ad ami N° 4/5 che normalmente uso.
Quali sono, gli eventuali vantaggi , nell'uso di ami piccoli? :magheggio

In caso si allamino trote big e' un bel rischio. :ko

A Voi la parola. :ok :bye :bye

Gli Dei, non sottraggono all'uomo ,il tempo trascorso a pescare.

Proverbio Assiro-Babilonese

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

03/12/2013 21:11 #2 da Maurimax
Personalmente scelgo l'amo in funzione delle esche che ho intenzione di utilizzare,4 per il caro vecchio verme 7/8 per camole e/o pastella.
:bye

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

03/12/2013 21:27 #3 da Kewin
Io normalmente uso amo del 6 per le esche normali( ex. Camola ,falcetti,pastella,spaghetti,frollini...) e con trote sia di piccole dimensioni ( le killer) che con discrete dimensioni ( anche sul kg) se invece voglio innescare esche più voluminosi come il classico verdone della gulp allora usa ami più grossi come 4/2 questo perché mi facilita anche l'innesco! :bye

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

03/12/2013 23:58 #4 da gondolin
carissimo giorgio,io personalmente,impazzivo per l'amo;fino a diversi anni fà ,preparavo una miriade di terminali di vario spessore,abbinandoli alle misure di amo che ritenevo opportuni a quel relativo diametro.un giorno un mio carissimo amico agonista(tra l'altro molto molto,ma molto bravo),mi disse:"così diventi matto...scegli un amo e fallo tuo...".così da quel giorno scelsi di usare la misura ed il relativo modello che feci ed è tutt'ora "mio" ...623 della gamakatsu n°7...questo perchè?...perchè personalmente mi trovo bene con questo tipo di profilo e perchè ho cercato (o per lo meno ci provo) ad adattarlo al mio tipo di azione e di ferrata(in base alla risposta della trota ,ovviamente)... non sò se mi sono spiegato bene,ma in breve ripeto quanto detto sopra...scegli l'amo e fallo tuo...poi non avere paura della pezzatura del pesce,considera che con amo del 18 ,ho tirato fuori spigole da 4 kg(frizione /antiritorno,sono messe apposta sul mulinelli)...con ami del 16 in coppia sul trave tiri fuori da 100 mt di distanza pesci in tutta tranquillità(ti parlo di esperienze di pesca dalla spiaggia)...
con grande simpatia e stima... vs gondolin...
Ringraziano per il messaggio: Giorgio

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

04/12/2013 08:25 #5 da Bonez
L'amo è un componente piuttosto "personale" e deve, a mio avviso, essere scelto seguendo in base all'esca che si utilizza e quindi in base alle sue dimensioni ed alla sua fragilità. Per quanto riguarda la marca ed il modello si tratta di una scelta personale in base ai propri gusti, alla propria "mano" ed alla propria "sintonia" con l'amo stesso.

ciauuuuuuuuz
Ringraziano per il messaggio: Giorgio

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

04/12/2013 10:27 #6 da Giorgio

Gli Dei, non sottraggono all'uomo ,il tempo trascorso a pescare.

Proverbio Assiro-Babilonese

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

04/12/2013 11:09 #7 da paolino76
La dimensione dell'amo si scieglie ESCLUSIVAMENTE in base alle dimensioni dell'esca che vuoi utilizzare, NON in base alla dimensione dei pesci... io utilizzo:
- 8 per camola singola o piccoli gommini;
- 6 per vermi, pastelle e gommini medio/grandi;
- 4 per gommini grandi.

Per quanto riguarda la resistenza dell'amo ad esempio una big di 5kg allamata con un amo del 8 stai tranquillo, che se usi ami di qualità, prima di rompersi l'amino si spacca il filo del terminale....


:bye :bye :bye

ADP Laghi Verdi (Inverigo) TEAM DAIWA

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

04/12/2013 11:45 #8 da xxxgrimox
solitemante uso l'amo per esca che devo usare, il n 6 quasi sempre, sia con falcetto, camola selezionata e camole finte trabucco xl, e pastella
il 7 lo uso ogni tanto se sevo usare solo camole, o pastella
a galleggiante lo stesso, sempre il 6 o il 7,
il 4 o il 5 ancora non ricordo si averlo usato in laghetto, ma probabile che prima o poi lo uso,
l'amo piccolo ma magari di filo spesso ti prende la trota più grande di sto mondo, l'importante è il filo dell'amo, lo spessore, un altra cosa, le trotelle da gara che se son grandi fanno 180 grammi da gara, ma molto spesso le vedo sempre più piccole, ed ecco perche si usa l'amo un po più piccolo, per la bocca più piccola appunto,
mentre per il pescatore amatoriale solitamente la taglie è più grande, dai 3 etti in su, fino a diversi chili

per quel che mi riguarda mo comporto cosi
a striscio o recupero o piombino amo sempre storto ls 608n oppure lo stessa forma ma con acciaio diverso ls6 gpt

a galleggiante invece basta che abbia la curva un polarga, e quello che è va bene, tipo katana 1090 che li sto finendo, oppure altri più economici con forma similare, come katsui, e altri marchi, come fishing ferrari, o altri che costano la mnatà dei katana e dei gamakatsu

:bye :bye

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

04/12/2013 12:28 #9 da chiurulla

paolino76 ha scritto: La dimensione dell'amo si scieglie ESCLUSIVAMENTE in base alle dimensioni dell'esca che vuoi utilizzare, NON in base alla dimensione dei pesci... io utilizzo:
- 8 per camola singola o piccoli gommini;
- 6 per vermi, pastelle e gommini medio/grandi;
- 4 per gommini grandi.

Per quanto riguarda la resistenza dell'amo ad esempio una big di 5kg allamata con un amo del 8 stai tranquillo, che se usi ami di qualità, prima di rompersi l'amino si spacca il filo del terminale....


:bye :bye :bye


quotato in pieno...la domensione dell'amo va scelta in base all'esca che devi utilizzare.anche io big catturata con amo n.8 della tubertini, senza alcun problema.

:bye

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

04/12/2013 13:35 #10 da liuis52
:ok

Anchio condivido il fatto che l'amo vada scelto in base alla grandezza dell'esca
Io facendo spinning con artificiali in metallo, uso anche artificiali in silicone, uso ami in base alla grandezza dell'esca e di solito vanno dalla misura 1 alla misura 4, e vi posso dire che con ami del genere si può benissimo allamare una trota da 20cm

liuis52

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

Tempo creazione pagina: 0.346 secondi

Dal mio rapporto di collaborazione con l’azienda Trabucco, iniziato lo scorso gennaio 2019, dopo un anno di lavoro, nasce una super novità 2020: che prede il nome di Switch Lake Trout. Si tratta di una serie di canne, TOP di gamma, composta da 13 modelli differenti, che ho avuto l’onore di “disegnare” per Trabucco. 5 sono le azioni da Tremarella, tutte lunghe 4.00mt ed identificate dal colore rosso e ben 8 modelli da Bombarda caratterizzati da lunghezze differenti: da 4,20 fino a 5.00 mt ed identificati dal colore arancione. L’ impiego di un

 Mercoledì 20 luglio 2011, io (Bonez), Pordo ed un amico siamo andati a testare i Laghi Blu Magenta (MI); si tratta di un lago dalle dimensioni medio/grandi in cui, data la sua grande profondità, si effettua la pesca alla trota tutto l’anno; anche durante i periodi più caldi come quello in cui siamo. Siamo giunti sul posto verso le ore 10 di mattina, dopo una bella macinata di 120 chilometri circa, e dato che era la prima volta in assoluto che ci trovavamo a pescare al Lago Blu Magenta, per quanto riguarda la scelta del

Ancora una volta: Daiwa, una delle aziende leader nel commercio di attrezzatura ed accessori per la pesca in generale o meglio, più nello specifico: "Daiwa Italy", grazie all'esperienza ed alla collaborazione del grande "Maestro" Fausto Buccella ha dato vita ad una nuovissima serie di canne per la trota lago destinata ad un'ampia clientela di agonisti ma non solo. Questa nuova serie di ben 19 canne che prende il nome di: "Theory Super Slim" o più brevemente: "Theory" è stata infatti studiata e commercializzata per colmare il divario qualitativo ed economico presente tra due importanti serie

Tremarella: lo strano nome di questo recupero bene illustra il movimento della canna, che deve, appunto, tremolare incessantemente, con lo scopo di far avanzare a scatti velocissimi l'esca. La tremarella si effettua sia con lenze a piombino, che a catenella che a vetrino. La forma e il peso specifico della zavorra influenzano il comportamento dell’esca sott’acqua. Il recupero si effettua con la sola canna, mentre questa si sposta bisogna far vibrare il vettino e tra un recupero e l’altro il filo in eccesso và recuperato con il mulinello. L’intensità delle vibrazioni e la velocità di spostamento della

 

Se apprezzi i contenuti offerti da macinator.it e vuoi dare il tuo contributo per sostenere le spese di mantenimento del sito puoi farlo attraverso una piccola donazione. Per effettuare la tua donazione scrivi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. oppure , CLICCA sull'immagine sottostante per effettuare la tua donazione mediante connessione protetta,  attraverso il diffusissimo e sicuro metodo di pagamento paypal con una normalissima carta di credito: