Filo affondante

22/12/2013 12:28 - 22/12/2013 12:30 #1 da BELKIN
Filo affondante - discussione creata da: BELKIN
Ho letto in rete che cè chi usa il filo affondante in bobina ...chi lo esalta e chi invece lo detesta.I "primi" dicono che è molto utile nella pesca di velocità su trote molto aggressive,i "secondi" che crea degli svantaggi ,soprattutto nella pesca di galla o poco al di sotto.Qualcuno di voi lo usa? :bye

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

22/12/2013 13:56 #2 da simone2000
Filo affondante - Risposta di: simone2000
io so che lo usano per fare spinning ciaoooooo

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

22/12/2013 14:21 #3 da xxxgrimox
Filo affondante - Risposta di: xxxgrimox
io sapevo che alcuni lo usano ma perche è meno elastico e quindi aiuta nella ferrata

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

22/12/2013 14:22 #4 da Bonez
Filo affondante - Risposta di: Bonez

xxxgrimox ha scritto: io sapevo che alcuni lo usano ma perche è meno elastico e quindi aiuta nella ferrata


Esatto, so che qualcuno lo impiega, soprattutto in pesca estiva in profondità, proprio per i vantaggi appena evidenziati...

Ciauuuuuuuuz
Ringraziano per il messaggio: xxxgrimox

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

22/12/2013 16:16 #5 da xxxgrimox
Filo affondante - Risposta di: xxxgrimox
poi bisogna vedere quanto affondante, e sempre per sentito dire, il filo va sgrassato con non ho capito se detersivo o altri prodotti

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

22/12/2013 16:59 - 22/12/2013 17:00 #6 da Giorgio
Filo affondante - Risposta di: Giorgio
Ciao , io lo vedo di piu' in una pesca statica e sottoriva, che allora ha un senso. In una pesca come lo striscio, anche riguardo alla minor elasticita' (vera o presunta) con i fili diciamo "normali" non ho :no_no , e ripeto NON ho :no_no mai avuto problemi di ferrata: anche a lunga distanza.

Anzi il contrario :ok visto che se peschi fuori di 40/50 mt ,o piu' ,con le bombarde devi ferrare con movimenti rapidi ed ampi della canna, ed con un filo senza elasticita' rischi di rompere o il terminale o la bocca della trota. Parere mio personale. Insomma ti perdona una ferrata troppo violenta in rapporto anche alle dimensioni della trota (vedi Big). :fishing


Ciao :bye :bye Lasciamolo ai carpisti.

Gli Dei, non sottraggono all'uomo ,il tempo trascorso a pescare.

Proverbio Assiro-Babilonese

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

23/12/2013 12:28 #7 da xxxgrimox
Filo affondante - Risposta di: xxxgrimox
aspetta giorgio, il filo affondante con meno elasticità, non è certo una treccia, neanche paragonabile, non vi è certo chissà quale abisso con il filo normale,
quindi secondo me il terminale viene sollecitato come se ci fosse qualunque altro tipo di madre

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

23/12/2013 14:11 #8 da Giorgio
Filo affondante - Risposta di: Giorgio
Sara' che io ho una ferrata piuttosto vivace e l'elasticità mi aiuta molto .Comunque non vedo :no_no l' utilita' di un filo affondante in una pesca dinamica come la striscio dove e' un continuo lancio e recupero. Poi se uno vuol provare..........

Ciao e Auguri albero_natal albero_natal renna renna :bye :bye

Gli Dei, non sottraggono all'uomo ,il tempo trascorso a pescare.

Proverbio Assiro-Babilonese

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

23/12/2013 14:45 #9 da xxxgrimox
Filo affondante - Risposta di: xxxgrimox

Giorgio ha scritto: Sara' che io ho una ferrata piuttosto vivace e l'elasticità mi aiuta molto .Comunque non vedo :no_no l' utilita' di un filo affondante in una pesca dinamica come la striscio dove e' un continuo lancio e recupero. Poi se uno vuol provare..........

Ciao e Auguri albero_natal albero_natal renna renna :bye :bye


probabilmente sarà questione di mano, grazie anche te albero_natal albero_natal albero_natal :thanks

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

Tempo creazione pagina: 0.058 secondi

Lunedì 22 agosto 2011, io (Bonez), Pordo e Cavoz, in occasione del compleanno di Pordo, ci siamo recati al lago 3 Sport che si trova a Seguo di Settimo Milanese (MI): un lago di medie dimensioni e dalla elevata profondità, che consente alle trote di sopravvivere anche durante i periodi più caldi dell’anno. Si tratta di un complesso piuttosto spartano, dall’acqua non particolarmente limpida, nel quale abbiamo scelto di festeggiare questo compleanno, per il fatto che, in questo periodo, se ne sentiva parlare molto bene ovunque ed era una meta consigliata da molti pescatori. Giunti

Probabilmente alcuni di voi non ne hanno ancora sentito parlare; altri ne conoscono il nome, magari il design ma nulla di più; e così, in questo articolo, vi voglio presentare una nuova serie di canne da pesca specifiche per la trota lago e realizzate dalla stretta collaborazione tra la ditta: "Majora" ed il giovane campione di pesca trota lago bresciano: Fabio Zeni. Personalmente conosco da parecchio tempo Fabio per nome e per fama, ma, purtroppo, tra differenti impegni agonistici e non, ho avuto modo di conoscerlo meglio soltanto poco tempo fa; quando, tra una chiacchiera

Sabato 17 settembre 2011, io (Bonez), Cavoz e Soffritto, abbiamo deciso di fare una pescata in un laghetto piccolo e ci siamo così recati al laghetto di Roccafranca (BS). Muniti di navigatore, dato che nessuno di noi era mai stato in quel lago, siamo giunti a destinazione verso le ore 7:10 del mattino e nonostante fosse abbastanza presto, la prima metà del laghetto era già occupata, su entrambe le sponde, da parecchi pescatori. Così, dopo aver effettuato il biglietto, ci siamo posizionati in una posizione quasi “obbligata”; precisamente a circa metà del lago sulla sponda opposta

Sabato 3 settembre 2011, io (Bonez) assieme al Cavoz, ci siamo recati al lago del Cigno che si trova in via Donzinetti 43 a Borgosatollo (BS): un lago dalle medie dimensioni, ma piuttosto profondo; caratterizzato da un’acqua limpidissima e fresca in grado di ospitare le trote anche durante i periodi più caldi dell’anno. Giunti sul posto, verso le 7:30 del mattino, abbiamo dato uno sguardo generale al lago, analizzando soprattutto le zone più affollate dalla presenza di pescatori, ed abbiamo subito notato che vi era una densa concentrazione di pescatori sulla riva di ghiaia, opposta

Se apprezzi i contenuti offerti da macinator.it puoi dare il tuo contributo, per sostenere le spese di mantenimento del sito. Puoi effettuare la tua donazione scrivendo a: [email protected] oppure CLICCANDO sull'immagine sottostante per donare il tuo contributo attraverso una normalissima carta di credito.


 SITI PARTNER: