Profilo di mess

  • Tipologia utente: Utente
  • Rank: Veterano Macinator Veterano Macinator
  • Data di registrazione: 23 Mar 2014
  • Ultimo accesso: 10/05/2018 07:12
  • Fuso orario: UTC +2:00
  • Ora locale: 08:24
  • Messaggi: 868
  • Visite profilo: 642
  • Ringraziamenti ricevuti: 64
  • Località: Monza
  • Data di nascita: 05 Set 1977

La Verità è quello a cui scegli di credere


mess post recenti

Messaggio / Oggetto Ultimo Messaggio
Vai
Avatar di Alessio
Ultimo Messaggio da Alessio
06/09/2020 16:11
Avatar di CLAUDIO65
Ultimo Messaggio da CLAUDIO65
16/07/2017 12:15
Avatar di Rino
Ultimo Messaggio da Rino
18/05/2017 19:28
Avatar di mess
Ultimo Messaggio da mess
08/05/2017 11:36
Avatar di mess
Ultimo Messaggio da mess
03/05/2017 11:20
Avatar di mess
Ultimo Messaggio da mess
03/05/2017 11:20
Avatar di mess
Ultimo Messaggio da mess
12/04/2017 23:02
Avatar di mess
Ultimo Messaggio da mess
12/04/2017 23:02
Avatar di masterpiro88
Ultimo Messaggio da masterpiro88
07/10/2019 09:20
Avatar di mess
Ultimo Messaggio da mess
22/12/2016 14:41
Tempo creazione pagina: 0.330 secondi

A differenza di quanto possa trapelare dal suo aspetto minaccioso, il luccio è un pesce estremamente delicato. Ecco perché una volta allamato e dato che lo DOBBIAMO rilasciare, è meglio recuperarlo velocemente (a meno che non sia stato catturato ad una discreta profondità). Una volta nel guadino, nonostante possano sussistere buone intenzioni, soprattutto quando si ha poca esperienza alle spalle, può capitare si commettano gravi errori nel maneggiare un luccio. Occorre quindi essere ben preparati e consapevoli del fatto che: oltre alla successiva sopravvivenza del pesce vi è in gioco anche l’incolumità delle nostre dita.

Concentrandosi sulla pesca a corta distanza si sceglierà una lenza a piombino, prediligendo uno “slim” (2-4gr): un piombo dalla forma allungata che affonderà più lentamente rispetto ad uno “Short”: piombo dalla forma tozza; per effettuare un recupero molto veloce a pelo d’acqua ed in presenza quindi di trote particolarmente voraci e “veloci”. Se le trote faticheranno ad inseguire esche recuperate troppo velocemente, o se si riceveranno parecchi “rifiuti” in fase di abboccata, sarà necessario “ammorbidire” la lenza e diminuire la velocità di recupero e si passerà quindi ad una lenza a catenella di styls o

I migliori team di pesca alla trota lago si sono dati sfida in occasione del più grosso evento del centro Italia, organizzato dalla società folignate dell’A.S.D. Pescatori del Topino, denominato “Gara della Madonna”. Nel giorno dell’Immacolata, l’8 dicembre, il club umbro ha saputo soddisfare al meglio le aspettative dei quasi 150 partecipanti accorsi a tale manifestazione. Oltre al puro, classico e insostituibile divertimento di pescare, gli agonisti hanno potuto ricevere ricchi premi offerti dagli sponsor nonché un pacco gara all’atto dell’iscrizione: riviste di Pesca In, bombarde Dream Fish e gadget della federazione Fipsas. Spunta su tutti, per

Domenica 12 giugno, presso il Lago Smeraldo di Langhirano (PR), si è svolta una bellissima gara aperta a 60 coppie che pescavano alternativamente sullo stesso picchetto; proprio per questo alcuni concorrenti hanno deciso di parteciparvi individualmente pagando ovviamente la quota d’iscrizione doppia. La manifestazione prevedeva il rilascio di ben 7 quintali di trotelle da gara (circa 10/12 pesci per ogni Kg) ed è stata suddivisa in 10 spostamenti; ognuno dei quali prevedeva il doppio turno di pesca: prima pescava il concorrente n°1 e poi il concorrente n°2 di ogni coppia. Giunti sul posto, a noi

Se apprezzi i contenuti offerti da macinator.it puoi dare il tuo contributo, per sostenere le spese di mantenimento del sito. Puoi effettuare la tua donazione scrivendo a: bonez@macinator.it oppure CLICCANDO sull'immagine sottostante per donare il tuo contributo attraverso una normalissima carta di credito.


 SITI PARTNER: