Profilo di AXL

  • Tipologia utente: Utente
  • Rank: Premium Member Premium Member
  • Data di registrazione: 13 Giu 2014
  • Ultimo accesso: 26/09/2020 01:05
  • Fuso orario: UTC +1:00
  • Ora locale: 00:12
  • Messaggi: 212
  • Visite profilo: 341
  • Ringraziamenti ricevuti: 8



AXL's post recenti

Messaggio / Oggetto Ultimo Messaggio
Vai
Avatar di ChriParri
Ultimo Messaggio da ChriParri
04/01/2021 10:50
Avatar di Bonez
Ultimo Messaggio da Bonez
27/10/2016 09:01
Avatar di Fishingtime!
Ultimo Messaggio da Fishingtime!
05/01/2021 19:43
Avatar di Bonez
Ultimo Messaggio da Bonez
27/10/2016 09:01
Avatar di Fishingtime!
Ultimo Messaggio da Fishingtime!
05/01/2021 19:43
Avatar di Fishingtime!
Ultimo Messaggio da Fishingtime!
05/01/2021 19:43
Avatar di Fishingtime!
Ultimo Messaggio da Fishingtime!
05/01/2021 19:43
Avatar di AXL
Ultimo Messaggio da AXL
08/05/2016 13:07
Avatar di AXL
Ultimo Messaggio da AXL
08/05/2016 13:07
Avatar di Arnacomo
Ultimo Messaggio da Arnacomo
01/02/2019 15:34
Tempo creazione pagina: 0.066 secondi

Tremarella: lo strano nome di questo recupero bene illustra il movimento della canna, che deve, appunto, tremolare incessantemente, con lo scopo di far avanzare a scatti velocissimi l'esca. La tremarella si effettua sia con lenze a piombino, che a catenella che a vetrino. La forma e il peso specifico della zavorra influenzano il comportamento dell’esca sott’acqua. Il recupero si effettua con la sola canna, mentre questa si sposta bisogna far vibrare il vettino e tra un recupero e l’altro il filo in eccesso và recuperato con il mulinello. L’intensità delle vibrazioni e la velocità di spostamento della

Ti sei mai trovato in presenza di trote, particolarmente svogliate, che stazionano ferme in superficie e che ignorano qualsiasi cosa gli passi davanti? In situazioni come questa, il mio consiglio è quello di provare ad innescare una camola alla "svizzera". Il suon innesco è piuttosto semplice: si inizia infilando l'amo a circa metà della pancia per poi far fuoriuscire la punta dalla coda o dalla testa (a seconda della direzione dell'innesco).     Fai ATTENZIONE! Si tratta di un innesco particolarmente delicato che richiede un po' di esperienza, e la dovuta accortezza, sia nella fase di innesco che durante il

  Domenica 2 giugno 2013, in compagnia di altre 2 coppie di nostri amici, io (Bonez) e Pordo, ci siamo recati, per la prima volta della nostra vita, in un bellissimo laghetto di montagna: il "Lago dei Pini" che si trova a Pieve di Revigozzo, Bettola (PC) per partecipare ad una gara ad invito aperta a 20 coppie. Giunti sul posto, ci siamo trovati dinnanzi ad un bellissimo laghetto di "piccole" dimensioni, immerso nel verde, e contornato da un tipico panorama di montagna che rendeva il tutto ancor più caratteristico e piacevole. E' stato sufficiente un

Venerdì 3 giugno 2011, abbiamo testato il lago delle sette fontane di Castelletto di Leno (BS); giunti sul posto abbiamo dato uno sguardo veloce al lago e tenendo conto della regola del vento e della presenza di altri pescatori in quel punto abbiamo scelto la nostra zona di pesca; ossia la sponda corta del lago opposta rispetto all’ingresso. Non conoscendo affatto il lago e considerata la stagione abbiamo iniziato la nostra battuta di pesca con una bombarda da 20gr della fassa banda blu, e dato che non conoscevamo la profondità del lago abbiamo effettuato un

Se apprezzi i contenuti offerti da macinator.it puoi dare il tuo contributo, per sostenere le spese di mantenimento del sito. Puoi effettuare la tua donazione scrivendo a: [email protected] oppure CLICCANDO sull'immagine sottostante per donare il tuo contributo attraverso una normalissima carta di credito.


 SITI PARTNER: