Profilo di falco67

  • Tipologia utente: Utente
  • Rank: Assiduo Frequentatore Assiduo Frequentatore
  • Data di registrazione: 31 Ago 2012
  • Ultimo accesso: 05/08/2020 21:27
  • Fuso orario: UTC +1:00
  • Ora locale: 08:31
  • Messaggi: 159
  • Visite profilo: 383
  • Ringraziamenti ricevuti: 8



falco67's post recenti

Messaggio / Oggetto Ultimo Messaggio
Vai
Avatar di Eddy85
Ultimo Messaggio da Eddy85
28/07/2020 10:24
Avatar di Eddy85
Ultimo Messaggio da Eddy85
28/07/2020 10:24
Avatar di Eddy85
Ultimo Messaggio da Eddy85
28/07/2020 10:24
Avatar di Eddy85
Ultimo Messaggio da Eddy85
28/07/2020 10:24
Avatar di falco67
Ultimo Messaggio da falco67
18/11/2017 03:40
Avatar di Bonez
Ultimo Messaggio da Bonez
25/05/2020 07:38
Avatar di Matteo91
Ultimo Messaggio da Matteo91
14/05/2018 14:30
Avatar di Bonez
Ultimo Messaggio da Bonez
25/05/2020 07:38
Avatar di biobio07
Ultimo Messaggio da biobio07
14/11/2019 11:10
Avatar di Eddy85
Ultimo Messaggio da Eddy85
28/07/2020 10:24
Tempo creazione pagina: 0.062 secondi

Domenica 1 maggio 2011 si è svolta, presso il lago Verde di Piacenza, una gara a coppie a cui i Macinator Bonez e Pordo hanno partecipato. Le coppie iscritte alla competizione erano 16, suddivise in 4 settori da 4 coppie. Per l'occasione sono state seminate nel lago 2 quintali di trote di piccola taglia che si sono distribuite abbastanza uniformemente su tutto il campo permettendo di effettuare un buon numero di catture a tutti i partecipanti e per tutti i 12 turni di gara. Data la stagione e l’acqua limpidissima le trote erano visibili appena sotto

Costruito in svariate forme, differenti materiali e di diverse grammature; il galleggiante, comunemente chiamato anche: “ tappo”, può essere considerato uno dei “simboli” della pesca. Chiunque debba crearsi un’immagine di pesca lo farà, con tutta probabilità, pensando anche ad un galleggiante. Il suo compito è quello di trattenere la lenza ad una profondità prestabilita e di segnalare al pescatore le abboccate del pesce, immergendosi. Nonostante l’immagine del galleggiante sia comunemente associata ad un tipo di pesca “statica”, da qualche tempo, esso ha trovato largo impiego anche nel settore trota lago, agonistico e non solo. Molti

  Il luccio: predatore per eccellenza di acqua dolce. Caratterizzato da una bocca particolarmente pronunciata con un “becco” a papera dotato di denti estremamente affilati. Ama sostare al riparo attorno a qualsiasi tipo di vegetazione acquatica in attesa della sua preda nei confronti della quale tende agguati rapidi e violenti. Si nutre di altri pesci, a volte anche di dimensioni simili a se stesso. Può raggiungere delle taglie da capogiro ed innescare duelli molto avvincenti nonché attaccare l’esca con incredibile forza e, non sono rari, anche salti fuori dal pelo dell’acqua. La tecnica di pesca

Il vetrino: definito anche “ghost” (fantasma), proprio per la sua trasparenza e conseguente mimetismo in acqua, non è altro che una zavorra, simile al classico piombino, ma costruito in vetro, la cui principale caratteristica è quella di dimezzare, all’incirca, il proprio peso specifico una volta che esso viene immerso in acqua. Ad esempio, a differenza di un piombino da 4gr il quale una volta in acqua mantiene il proprio peso, un vetrino che pesa 4gr sulla bilancia affonderà in acqua come fosse un piombino da 2gr. Questa particolarità consente di raggiungere la stessa distanza di

Se apprezzi i contenuti offerti da macinator.it puoi dare il tuo contributo, per sostenere le spese di mantenimento del sito. Puoi effettuare la tua donazione scrivendo a: [email protected] oppure CLICCANDO sull'immagine sottostante per donare il tuo contributo attraverso una normalissima carta di credito.


 SITI PARTNER: