Fishing show 2012

Fishing show 2012

Venerdì 24 febbraio io(Pordo) e Teo,nonostante l’assenza dovuta al lavoro del Bonez e le indiscrezioni riguardo l’assenza quest’anno di prestigiosi marchi del settore,ci siamo recati a Bologna per assistere al fishingshow 2012! Dopo aver parcheggiato a circa 1,5 km di distanza causa costo dei parcheggi limitrofi la fiera che era di 16 EURO,giunti all’ingresso principale abbiamo potuto constatare che il padiglione dove quest’anno si svolgeva il fishingshow era diverso da quello degli anni precedenti cosi che per raggiungere il padiglione 36 all’ingresso Nord Michelino abbiamo dovuto prendere un trenino gratuito che ci ha accompagnato dinnanzi alla nostra meta!!! Siamo entrati verso le 10.30 entusiasti di essere presenti a questa importante manifestazione ma entrati nel salone ci siamo subito resi conto della carenza di espositori!!! A parte lo svettare degli stand dei due colossi Shimano e Fassa abbiamo constatato l’effettiva assenza di marchi prestigiosi come Tubertini,Artico,Milo,Maver e Colmi che avrebbero potuto interessare noi amanti della trota lago. Proprio per questo motivo le novità degne di nota sono veramente poche e da circoscrivere ai due maggiori espositori presenti!!! Per quanto riguarda ovviamente il settore trota lago da segnalare in casa Shimano le nuove Aspire Ultra telescopiche e tre pezzi che a nostro giudizio non sono niente male sopratutto per quanto riguarda le azioni dalla 0 alla 4 e nel complesso molto leggere,costruite con ottimi materiali e con una serigrafia accattivante!!! L’unica pecca rimangono i costi che di listino sono davvero molto alti!!! Sempre in casa Shimano abbiamo osservato da vicino i nuovi mulinelli dove la casa japponese è sempre al top del settore! Da segnalare i nuovi Biomaster,Stradic,Stradic CI4 e Aernos! A noi e piaciuto tantissimo il nuovo Biomaster FB che a detta degli esperti è stato migliorato tecnicamente con l’utilizzo di molte delle nuove tecnologie introdotte nello Stella FE!Chiamato a rimpiazzare il Twin Power FC siamo sicuri che riscuoterà notevole successo!!! In casa Daiwa per quest’anno nessuna novità rilevante per quanto riguarda la realizzazione di nuove serie di canne trota lago,ma presente sempre al top con le varie Tournamet Pro,F1 tre pezzi e Specialist! Comparsi invece diversi nuovi modelli di ottimi mulinelli quali Caldia (realizzati nelle taglie 3000 e 4000)  e Theoty (taglie 2508,3000 e 4000) top di gamma che  grazie ai materiali e alle tecnologie di realizzazione saranno sicuri prossimi protagonisti nel palcoscenico agonistico trota lago. Degni di nota vi segnaliamo anche il Team Daiwa Mach e il Team Daiwa White che si attestano su una fascia più economica ma che per i contenuti realizzativi e di esigenze di pesca potranno fare capolino senza deludere nel settore agonistico o meno degli amanti della trota!!! In questa fiera un po’ atipica per i motivi già sopracitati,una delle note più positive è stata la possibilità di aver potuto parlare e conoscere,e qui colgo l’occasione per ringraziarelo pubblicamente per la disponibilità,cordialità e simpatia,un grande personaggio del mondo della pesca non che ideatore-realizzatore dei nostri “ferri del mestiere” quale Fausto Bucella,il quale ci ha rivelato di conoscere il nostro sito facendoci i complimenti per la passione che ci mettiamo e il messaggio che vogliamo diffondere soprattutto a chi si vuole avvicinare e conoscere questo fantastico mondo!!! Speriamo in futuro di averlo tra di noi!!! Abbiamo trascorso quindi tutto sommato una piacevole giornata che ci ha visto fare ritorno a casa intorno l7 non prima di aver passato in rassegna i molteplici stand che sponsorizzano la pesca in mare come il vertical jigging in cui il Teo il prossimo mese si cimenterà in una vacanza pesca alle Maldive!!!

by Pordo


Martedì 1 Novembre 2011, presso il complesso: “Laghi di Tuna” che si trova nell’omonima località Tuna di Gazzola (PC) si è svolta una gara di pesca alla trota in lago, a coppie, organizzata in memoria di un, purtroppo ex, pescatore: fabio Sdraiati, dal quale prende il nome questa manifestazione. Le coppie iscritte all’evento erano 50, tra cui eravamo ovviamente presenti anche noi; non solo io (Bonez) e Pordo, ma anche altri utenti di Macinator come: Pinuz e cornelli. Nel complesso: “Laghi di Tuna” sono presenti ben tre laghi indipendenti tra loro e la manifestazione si

A differenza di quanto possa trapelare dal suo aspetto minaccioso, il luccio è un pesce estremamente delicato. Ecco perché una volta allamato e dato che lo DOBBIAMO rilasciare, è meglio recuperarlo velocemente (a meno che non sia stato catturato ad una discreta profondità). Una volta nel guadino, nonostante possano sussistere buone intenzioni, soprattutto quando si ha poca esperienza alle spalle, può capitare si commettano gravi errori nel maneggiare un luccio. Occorre quindi essere ben preparati e consapevoli del fatto che: oltre alla successiva sopravvivenza del pesce vi è in gioco anche l’incolumità delle nostre dita.

Ti sei mai trovato in presenza di trote, particolarmente svogliate, che stazionano ferme in superficie e che ignorano qualsiasi cosa gli passi davanti? In situazioni come questa, il mio consiglio è quello di provare ad innescare una camola alla "svizzera". Il suon innesco è piuttosto semplice: si inizia infilando l'amo a circa metà della pancia per poi far fuoriuscire la punta dalla coda o dalla testa (a seconda della direzione dell'innesco).   Fai ATTENZIONE! Si tratta di un innesco particolarmente delicato che richiede un po' di esperienza, e la dovuta accortezza, sia nella fase di innesco che durante il

Venerdì 26 agosto 2011, io (Bonez) in compagnia del Cavoz, mentre Pordo stava lavorando, abbiamo deciso di concludere le nostre ferie estive con una pescata a trote in un lago del milanese e ci siamo così recati al Lago Capanna di Cusago (MI). Si tratta di una immensa e molto profonda cava in cui parte della quale stanno tutt’ora prelevando ghiaia; immersa nel verde e caratterizzata da un’acqua molto trasparente nella quale si possono pescare trote, ma anche effettuare il carpfishing, in una zona riservata. Nella struttura, piuttosto curata, è presente anche un ristorante con

Se apprezzi i contenuti offerti da macinator.it puoi dare il tuo contributo, per sostenere le spese di mantenimento del sito. Puoi effettuare la tua donazione scrivendo a: [email protected] oppure CLICCANDO sull'immagine sottostante per donare il tuo contributo attraverso una normalissima carta di credito.


 SITI PARTNER: