Gara della Madonna 2015

Gara della Madonna 2015

I migliori team di pesca alla trota lago si sono dati sfida in occasione del più grosso evento del centro Italia, organizzato dalla società folignate dell’A.S.D. Pescatori del Topino, denominato “Gara della Madonna”. Nel giorno dell’Immacolata, l’8 dicembre, il club umbro ha saputo soddisfare al meglio le aspettative dei quasi 150 partecipanti accorsi a tale manifestazione. Oltre al puro, classico e insostituibile divertimento di pescare, gli agonisti hanno potuto ricevere ricchi premi offerti dagli sponsor nonché un pacco gara all’atto dell’iscrizione: riviste di Pesca In, bombarde Dream Fish e gadget della federazione Fipsas. Spunta su tutti, per la quarta volta consecutiva, il box dell’Altapinus formato da Burini, Biagini e Leonardi con 270 catture nel cestino. Ma facciamo un flashback. Alle ore 8 circa il giudice dá il via alle danze della "Gara della Madonna" in una fredda giornata quasi invernale, abbracciati da una leggera nebbia. Ma la bassa temperatura non ha fatto demordere i pescatori nelle loro azioni di pesca ne tanto meno i 10 quintali di pesci immessi per l’occasione, distribuiti in maniera uniforme su tutta la superficie del lago. I concorrenti hanno potuto sbizzarrirsi con tutte le tecniche di pesca. A metà gara i numeri delle trote catturate erano già alle stelle: la media era di 158 a box. Nel totale del pesce immesso erano presenti anche trote gialle: chi le catturava veniva premiato con canne gentilmente offerte dal L.I.B.R.A. di Branciari Stefano. Durante la pausa colazione si sono regalati 2 cesti natalizi, gentilmente offerti da The King, estratti e consegnati ai titolari dei box con i numeri di partenza della gara. Verso le 11:30 il termine la "Gara della Madonna". Riposta l’attrezzatura, tutti gli agonisti si sono avvicinati allo stand della Fassa per ricevere i premi di gara previsti, come da locandina, dal primo all’ultimo concorrente che vi ha partecipato. Alla presenza del Sindaco del Comune di Trevi - Sig. Bernardino Sperandio - assieme all'assessore allo sport - Sig. Roberto Venturini, Sig. Riccardo Tamburini di Fassa srl, Sig. Stefano Gregoli di Kingfisherpesca, Sig. Carlo Paolucci di Decathlon Foligno e alla componente femminile di Cassiopea di Italian Fishing TV si è proceduto alla premiazione. Sale sul gradino più alto del podio il box dell’Altapinus con Burini – Biagini – Leonardi con 270 catture i quali ricevono in premio 3 canne da pesca offerte dall’azienda Fassa, più 12 bombarde della Dream Fish e 3 buoni spesa Decathlon Foligno del valore di 20€ ciascuno; secondi assoluti Colluccini - Fioretti - Pistilli della società Top Team con 230 catture e ricevono anch’essi 3 canne da pesca Fassa, 12 bombarde Dream Fish e 3 guadini Kingfisherpesca; terzo box del podio è composto da Zuppa - Latini - Lorenzi con 227 catture che si aggiudicano altre 3 canne Fassa e 12 bombarde Dream Fish. Seguono le premiazioni fino al 9° box assoluto per poi passare alla consegna dei premi di settore dai 2° ai 5° classificati. Al termine dei riconoscimenti si è svolta la “Lotteria del Pescatore” che la società A.S.D. Pescatori del Topino organizza di consuetudine in occasione della manifestazione. Estratti i biglietti vincenti ha preso la parola in presidente del team folignate Andrea Antonini il quale ha ringraziato tutti per la numerosa presenza, ma soprattutto gli sponsor che hanno contribuito in maniera ingente per la premiazione della "Gara della Madonna" tra cui: Fassa, Kingfisher pesca, Olio Venturini, Pesca In, Dream Fish, Galleggianti Rizov, Decathlon Foligno, Best-Grip, L.i.b.r.a., Tutto Gare “Pescare In Italia”, The King. Ci teniamo a precisare anche che tutto il pesce è stato amabilmente donato alla Fondazione del Banco Alimentare Onlus grazie al contributo di tutti i partecipanti che hanno voluto aiutare volontariamente le persone più bisognose, a riprova dell’impegno sociale del team folignate. A fine di tutto, ma non perchè meno importante, gli agonisti rimasti hanno potuto provare la nuova linea di bombarde Dream costanti dell’azienda Dream Fish: affondamento lentissimo e progressivo per soddisfare al meglio le richieste dei professionisti, unendo l’efficacia alla resistenza unica che caratterizza questa azienda e i suoi prodotti.

Con l’augurio di trascorrere buone feste, i Pescatori del Topino ringraziano tutti e Vi aspettano alla prossima vera, unica e irripetibile ….. “Gara della Madonna” - Fishing evolution

 

CLASSIFICA ASSOLUTI

1° box – ALTAPINUS ( Burini – Biagini - Leonardi) con 270 catture
2° box – TOP TEAM ( Colluccini - Fioretti G. - Pistilli ) con 230 catture
3° box – Box misto ( Zuppa - Latini - Lorenzi ) con 227 catture
4° box – TOP TEAM ( Salvatori - Carsetti - Fioretti C.) con 224 catture
5° box – QUINTANA SAN MARCO ( Fanali - Sposini - Clementi ) con 221 catture
6° box – PESCATORI CHIARAVALLESI ( Belbusti - Luzzi - Caimmi ) con 219 catture
7° box – ASD PESCATORI DEL TOPINO ( Piermatti - Calvari - Tancredi ) con 213 catture
8° box – CRAZY FISHER ( Fossi - Pottini - Vescovi ) con 212 catture
9° box – ASD PESCATORI DEL TOPINO ( Santocchi - Morosini - Mascioli ) con 210 catture

 

by Fabrizio Reali

 

GALLERIA FOTOGRAFICA:

 

 

Non ci sono ancora commenti

Lascia i tuoi commenti

  1. Invio commento come ospite. Registrati o Accedi con il tuo account.
Allegati (0 / 3)
Condividi la tua posizione

L’aspio: un predatore dalla costituzione massiccia appartenente alla famiglia dei ciprinidi. Originario dell’est Europa dagli ultimi anni del XX secolo è entrato a far parte anche del nostro ecosistema nei fiumi e laghi del centro-nord Italia. Il suo habitat naturale è quello dei grandi fiumi di pianura con acqua a corrente veloce o moderata, ricchi di piccoli ciprinidi che costituiscono le sue prede predilette. L’aspio è un perfetto “game fish”: piuttosto resistente agli stress della pesca, abbocca con violenza e raggiunge taglie molto interessanti. Frequentemente tra i cinquanta ed i settanta centimetri può raggiungere il peso di 9-10 kg

Domenica 15 gennaio 2012 si è disputata la prima di tre prove del 10° campionato invernale a coppie organizzato dalla società Villaclarense presso il laghetto Sultan di Borgo San Giacomo (BS). Le coppie partecipanti a questo torneo sono ben 50 suddivise in 10 settori da 5 concorrenti ciascuno ed i membri di ogni coppia pescano alternativamente su picchetti differenti per un totale di 14 turni di gara, 7 per ciascun agonista. Ieri, così come nelle successive due prove, sono state immessi per l’occasione circa 400Kg di trote di taglia abbastanza piccola che, a causa della

Domenica 30 agosto 2011, io (Bonez), Pordo e Cavoz; nonostante la stagione estiva, tipicamente da pesca a bombarda in laghi medio/grandi, abbiamo deciso di trascorrere una giornata non molto lontano da casa,  pescando a piombino; soprattutto per poter inaugurare la nuova canna appena acquistata dal Cavoz: una Strabilya 4 e ci siamo così recati al laghetto di Bordolano (CR). Per chi non lo conoscesse, si tratta di un piccolo laghetto, che sembra una piscina, di forma trapezoidale, avente le sponde di cemento, il quale è tutto circondato da ghiaia bianca. Il lago presenta una profondità

Domenica 1 maggio 2011 si è svolta, presso il lago Verde di Piacenza, una gara a coppie a cui i Macinator Bonez e Pordo hanno partecipato. Le coppie iscritte alla competizione erano 16, suddivise in 4 settori da 4 coppie. Per l'occasione sono state seminate nel lago 2 quintali di trote di piccola taglia che si sono distribuite abbastanza uniformemente su tutto il campo permettendo di effettuare un buon numero di catture a tutti i partecipanti e per tutti i 12 turni di gara. Data la stagione e l’acqua limpidissima le trote erano visibili appena sotto

Se apprezzi i contenuti offerti da macinator.it puoi dare il tuo contributo, per sostenere le spese di mantenimento del sito. Puoi effettuare la tua donazione scrivendo a: [email protected] oppure CLICCANDO sull'immagine sottostante per donare il tuo contributo attraverso una normalissima carta di credito.


 SITI PARTNER: