Lago di Pandino (CR) - 03/07/2011

Lago di Pandino (CR) - 03/07/2011

Domenica 03/07/2011 io (Bonez) e Pordo abbiamo deciso di macinare pochi chilometri e concederci qualche ora di sonno in più; così invece di recarci in un grosso lago estivo, distante da casa, abbiamo scelto di fare una pescata nel laghetto di Pandino (CR). Si tratta di un laghetto di piccole dimensioni, profondo al massimo 5 metri e caratterizzato da un’acqua molto fredda e limpida, facente parte di un grosso complesso di acquacoltura, costituito da vasche in cemento, nelle quali vengono allevate diverse specie di pesci tra cui le trote. La struttura è circondata da un fiumiciattolo, la cui acqua limpidissima alimenta sia le vasche dell’allevamento che il laghetto in cui si pesca, dando vita ad una piccola cascata lungo tutta la sponda del lago confinante proprio con le vasche. Siamo giunti sul posto verso le ore 7:15 di domenica mattina e, dato che l’orario di apertura mattutino è dalle 8 alle 12, i cancelli erano ancora chiusi, ma erano già presenti un paio di pescatori ad attendere l’apertura. Nella successiva mezz’ora sono sopraggiunte un’altra quindicina di macchine e qualche minuto prima delle 8 i cancelli si sono aperti; entrati, ci siamo diretti verso il lato opposto all’ingresso e ci siamo fermati circa a metà sponda. Io ho iniziato pescando con un piombino slim da 3gr, mentre Pordo ha scelto una lenza costituita da 6 pezzi di sonar da 0,50gr ciascuno; entrambe avevamo un terminale di circa 1 metro. Mentre effettuavamo le varie strisciate abbiamo notato qualche trota passare vicino ai nostri piedi, ma cercando di insidiarle esse non reagivano minimamente; si trattava sicuramente di pesci già allamati nei giorni scorsi e sfuggiti a qualche pescatore. La prima mezz’ora è trascorsa per noi senza nemmeno un’abboccata; così ho realizzato una lenza con una bombarda da 7gr G1 e, considerata la trasparenza dell’acqua, ho utilizzato un filo fluorocarbon dello 0,13 come terminale usando come esca una pallina di pastella bianca e fuxia. Dopo qualche passata, lasciando calare per circa 8 secondi la lenza dopo il lancio, ho effettuato una cattura, ma che purtroppo è stata l’unica da noi effettuata durante la prima ora di pesca. Verso le ore 9 il gestore del lago ha effettuato la semina delle trote, liberandole in diversi punti del lago, grazie all’ausilio di un trattore, con una grossa vasca attaccata dietro; ho così ripreso a pescare con il piombino e dopo pochissimi minuti sia io pescando a piombo, che Pordo con le sonar abbiamo subito iniziato a catturare qualche trota a pochi metri da riva ad una profondità di circa 1 metro. Si sono poi susseguite per noi diverse catture: qualcuna poco sotto la superficie dell’acqua e qualcuna più in profondità, lasciando calare il piombo per circa 3 – 5 secondi, stando attenti a non appoggiarsi sul fondo perché si rischiava di incagliare o di sporcare l’esca per la presenza delle alghe. Man mano che il tempo passava le catture ovviamente diminuivano, finché verso le 10:30 è avvenuta la seconda piccola semina della giornata e così sia il ritmo che la quantità di catture sono per noi di nuovo aumentati. Il resto dei pescatori presenti, non effettuava una pesca a striscio, ma a parte qualcuno che pescava a spinning, tutti gli altri effettuavano una pesca statica a galleggiante, che per quanto riguarda le trote è solitamente poco redditizia; infatti la media di catture per persona è risultata piuttosto bassa: attorno ai 5 pesci per ciascuno dei circa 30 pescatori presenti. Per quanto ci riguarda, invece, a parte la prima ora di pesca trascorsa a “macinare dell’acqua”, non per colpa di una nostra errata azione di pesca, ma a causa dell’assenza di trote nel lago ci siamo divertiti concludendo la nostra battuta con una cinquantina di catture totali. Al termine di questa giornata, in questo bel laghetto dall’acqua limpida, abbiamo avuto l’ennesima conferma che: la pesca a striscio, se correttamente applicata, è sicuramente la più redditizia per la pesca della trota in lago e fa sicuramente la differenza rispetto ad ogni tecnica di pesca statica, ma, ovviamente, il pesce ci deve essere. Se ci troviamo infatti, in un lago, o in una zona in cui le trote non ci sono, come è successo nella prima ora di pesca di questa mattina, non esiste tecnica di pesca ne esperienza di pescatore che sia in grado di stimolare e catturare pesci che non sono presenti. Concludiamo quindi con un nostro consiglio, che è quello di invitarvi ad apprendere, affinare e praticare le varie tecniche di pesca a striscio, che vi daranno tantissime soddisfazioni e si riveleranno estremamente redditizie per ciascuno di voi, senza mai demordere, ne pretendere che esse facciano miracoli, perché in situazioni di assenza di pesce non esiste una tecnica di pesca che sia redditizia.

By Bonez

http://www.lagodipandino.com/

 

 

Ecco Pordo con un bellissimo esemplare di trota sformata!!

BonezAmministratoreAutore
Questo commento è stato minimizzato dal moderatore sul sito

Sabato 14 Luglio 2012 sono stato di nuovo al laghetto di Pandino in compagnia di cavoz e Palmiro; è stata una mattinata piuttosto positiva durante la quale abbiamo catturato un buon quantitativo di trote (circa 25 per quanto mi riguarda) e tutte...

Sabato 14 Luglio 2012 sono stato di nuovo al laghetto di Pandino in compagnia di cavoz e Palmiro; è stata una mattinata piuttosto positiva durante la quale abbiamo catturato un buon quantitativo di trote (circa 25 per quanto mi riguarda) e tutte di bella taglia con 3 pesci poco sopra il chilogrammo di peso e molte delle quali catturate pescando a vista...<br /><br />http://s10.postimage.org/6qlt46oxh/imagelgjj.jpghttp://s11.postimage.org/424sjjfxr/IMG_0027.jpg

Leggi Tutto
Bonez
BonezAmministratoreAutore
Questo commento è stato minimizzato dal moderatore sul sito

non mi meraviglio che non c'e' piu' nessuno , se alla cassa metti un pittbull per di piu' antipatico le conseguenze sono queste..... da me ha preso sei mesi di scomunica .....piuttosto vado a roccafranca ciaooo!!!!
<br />Che è sto sconosciuto...

non mi meraviglio che non c'e' piu' nessuno , se alla cassa metti un pittbull per di piu' antipatico le conseguenze sono queste..... da me ha preso sei mesi di scomunica .....piuttosto vado a roccafranca ciaooo!!!!
<br />Che è sto sconosciuto Mauro?!?!<br />Roccafranca?!?! Non ho mai saputo che ci fosse un laghetto da quelle parti e soprattutto che tu ci andassi... Ma ci sono le trote anche ora? Si prende???

Leggi Tutto
Bonez
Questo commento è stato minimizzato dal moderatore sul sito

non mi meraviglio che non c'e' piu' nessuno , se alla cassa metti un pittbull per di piu' antipatico le conseguenze sono queste..... da me ha preso sei mesi di scomunica .....piuttosto vado a roccafranca ciaooo!!!!

mauro
Questo commento è stato minimizzato dal moderatore sul sito

Ciao a tutti, stamattina (05/09) ho fatto 3 orette di pesca in questo lago e purtroppo ero l'unico pescatore presente, quindi non è stata immessa nessuna trota e le poche che c'erano erano quelle residue del giorno prima. A fine mattina le trote...

Ciao a tutti, stamattina (05/09) ho fatto 3 orette di pesca in questo lago e purtroppo ero l'unico pescatore presente, quindi non è stata immessa nessuna trota e le poche che c'erano erano quelle residue del giorno prima. A fine mattina le trote erano solo 15 (tutte 300-500gr), prese ovviamente quasi tutte nella prima ora...

Leggi Tutto
teo
BonezAmministratoreAutore
Questo commento è stato minimizzato dal moderatore sul sito

Ciao a tutti, volevo solamente comunicarvi che giovedì 18 agosto 2011 io e POrdo ci siamo recati nuovamente a pescare in questo lago e confermiamo tutto quanto scritto nella recensione.È rimasto tutto uguale!<br />Ciauuuuuuuz!

Bonez
BonezAmministratoreAutore
Questo commento è stato minimizzato dal moderatore sul sito

Ciao ragazzi vi racconto un aneddoto della pescata di ieri a Pandino a testimonianza dell'infinita classe "C" di cui è dotato il Bonetz... <br />Ad un certo punto il Bonetz mi chiama dicendomi che ha attaccato un "tonno" ed effettivamente la...

Ciao ragazzi vi racconto un aneddoto della pescata di ieri a Pandino a testimonianza dell'infinita classe "C" di cui è dotato il Bonetz... <br />Ad un certo punto il Bonetz mi chiama dicendomi che ha attaccato un "tonno" ed effettivamente la canna era molto piegata e le reazioni di questa sconosciuta preda,oltre ad essere molto rabbiose,erano anche strane per direzione e velocita molto incostanti! Una volta vicino a riva ho potuto constatare l'impossibile...una trota attaccata all'amo e un'altra attorciliata a mò di cappio per impiccagione nelle branchie alla lenza madre all'altezza del piombino!!! Ovviamente mi sono precipitato a prenedere la macchina fotografica per fare un video ma purtroppo la trota che si era attaccata per sbaglio(come la maggior parte di quelle prese dal Bonetz) si è liberata dal cappio!!! Lui ovviamente può confermare! Ero allibito da tanta classe...
<br /><br />Confermo l'episodio descritto dal mio socio Pordo, è andata effettivamente così; non è una cosa che capita tutti i giorni... Servirà classe anche in questi casi?!?!<br />Peccato che nel finale della vicenda è intervenuta la mia solita [email protected]!! La seconda trota agganciata a mo di cappio si è liberata ed è precipitata verso il fondo a pancia in su... Purtroppo ha cessato di vivere...

Leggi Tutto
Bonez
Questo commento è stato minimizzato dal moderatore sul sito

Ciao ragazzi vi racconto un aneddoto della pescata di ieri a Pandino a testimonianza dell'infinita classe "C" di cui è dotato il Bonetz... <br />Ad un certo punto il Bonetz mi chiama dicendomi che ha attaccato un "tonno" ed effettivamente la...

Ciao ragazzi vi racconto un aneddoto della pescata di ieri a Pandino a testimonianza dell'infinita classe "C" di cui è dotato il Bonetz... <br />Ad un certo punto il Bonetz mi chiama dicendomi che ha attaccato un "tonno" ed effettivamente la canna era molto piegata e le reazioni di questa sconosciuta preda,oltre ad essere molto rabbiose,erano anche strane per direzione e velocita molto incostanti! Una volta vicino a riva ho potuto constatare l'impossibile...una trota attaccata all'amo e un'altra attorciliata a mò di cappio per impiccagione nelle branchie alla lenza madre all'altezza del piombino!!! Ovviamente mi sono precipitato a prenedere la macchina fotografica per fare un video ma purtroppo la trota che si era attaccata per sbaglio(come la maggior parte di quelle prese dal Bonetz) si è liberata dal cappio!!! Lui ovviamente può confermare! Ero allibito da tanta classe...

Leggi Tutto
Pordo
Questo commento è stato minimizzato dal moderatore sul sito

dimenticavo, non pensavo che i pesci si seminassero....

IVAN FRIGOLI
BonezAmministratoreAutore
Questo commento è stato minimizzato dal moderatore sul sito

Solo Attila poteva fare una simile domanda... No, non abbiamo pagato! A noi Macinator non fanno pagare! Ci pagano!! :lol: :lol: :lol: (magari...)<br /><br />Sembra grossa... Non lo è, ma è una bella fario!!<br /><br />Se ci fosse stato Fricco la...

Solo Attila poteva fare una simile domanda... No, non abbiamo pagato! A noi Macinator non fanno pagare! Ci pagano!! :lol: :lol: :lol: (magari...)<br /><br />Sembra grossa... Non lo è, ma è una bella fario!!<br /><br />Se ci fosse stato Fricco la giornata sarebbe proseguita sicuramente tutta come la prima ora!!!!

Leggi Tutto
Bonez
Questo commento è stato minimizzato dal moderatore sul sito

se ci fosse stato FRICCO avreste preso molto di più...

IVAN FRIGOLI
Non ci sono ancora commenti
Carica Altri Commenti

Lascia i tuoi commenti

  1. Invio commento come ospite.Registrati o Accedi con il tuo account.
Allegati (0 / 3)
Condividi la tua posizione

  Sabato 29 e domenica 30 ottobre 2012, per chi non lo sapesse, presso il bellissimo laghetto Al Tiro di Martinengo (BG) si sono svolti i campionati Italiani Juniores under 14, 18 e 23 di pesca alla trota in lago. Per l’occasione, dato che eravamo liberi da impegni io (Bonez) e Pordo, nella giornata di domenica ci siamo recati sul posto per seguire da vicino l’avventura del “nostro” piccolo grande utente macinator: Gianluca Cornelli di soli 14 anni figlio di korns 26 che partecipava alla competizione Under 18. La prima gara, svoltasi sabato pomeriggio si

Durante i mesi più caldi dell'anno, le trote, che non sopportano acque calde e carenti di ossigeno, si spingono in profondità alla ricerca di acqua fresca ed ossigenata. Siamo quindi consapevoli del fatto che, in laghi grandi e profondi, durante l’estate, dovremo pescare con una lenza a bombarda, recuperata a profondità indicative di circa 15 metri mantenendo l’esca all’interno della “corsia di navigazione”. L’elevata profondità alla quale dovremo pescare unita alla non indifferente velocità di affondamento delle bombarde che dovremo utilizzare ed al fatto che, purtroppo, non avremo modo di appurare con certezza se staremo effettuando

Venerdì 3 giugno 2011, abbiamo testato il lago delle sette fontane di Castelletto di Leno (BS); giunti sul posto abbiamo dato uno sguardo veloce al lago e tenendo conto della regola del vento e della presenza di altri pescatori in quel punto abbiamo scelto la nostra zona di pesca; ossia la sponda corta del lago opposta rispetto all’ingresso. Non conoscendo affatto il lago e considerata la stagione abbiamo iniziato la nostra battuta di pesca con una bombarda da 20gr della fassa banda blu, e dato che non conoscevamo la profondità del lago abbiamo effettuato un

Lago Verde (PC) - 29/04/2017 Sabato 29 Aprile 2017, presso il Lago Verde di Piacenza (PC), si è svolto il: “6° Raduno Macinator”: una piacevole giornata trascorsa tra amici, sulle sponde di un lago, pescando. Ci tengo a precisare, ancora una volta, che il Raduno Macinator NON è una gara ma una divertente pescata in compagnia alla quale TUTTI possono partecipare. Un’occasione per rincontrare “vecchi” amici, per conoscerne di nuovi e per scambiarsi opinioni utili per migliorarsi accrescendo così le proprie conoscenze ed abilità di pesca sportiva. Si tratta di un evento al quale tengo particolarmente,

Se apprezzi i contenuti offerti da macinator.it puoi dare il tuo contributo, per sostenere le spese di mantenimento del sito. Puoi effettuare la tua donazione scrivendo a: [email protected] oppure CLICCANDO sull'immagine sottostante per donare il tuo contributo attraverso una normalissima carta di credito.


 SITI PARTNER: