Riserva: Il Mortone

Riserva: Il Mortone

 

Classificata in parte come Riserva Naturale Orientata ed in parte come Riserva Parziale Zoologica; il Mortone è un antico alveo del fiume Adda, anche se l'attuale presenza di acqua è dovuta ad affioramenti spontanei. Situato a Ca’ Isola di Villa Pompeiana Zelo Buon Persico (LO), il suo territorio, che si estende per circa 800 ettari, costituisce una magnifica riserva di caccia e pesca il cui accesso è riservato ai soci, i quali possono invitare ad accedervi amici e conoscenti rimanendo, ovviamente, nelle ferree regole che una riserva tanto interessante non potrebbe non avere. Nelle limpide e fresche acque sorgive della riserva, sono presenti moltissime specie di salmonidi e non solo tra i quali: trote iridee, fario, salmerini, macrostigma, black bass, stripped bass, lucci perca, lucci e storioni.

Ebbene, grazie al gentile e cortese invito ricevuto da un amico: “Fabio Libanora”, in arte: “Ciccio Gabardella”, che possiede una quota in questa riserva, ho avuto la fortuna di trascorrere, durante il mese di marzo 2015, due indimenticabili giornate di pesca al Mortone. Giunto in riserva, la prima volta, mi rendo subito conto di trovarmi in un magnifico luogo, immerso nella natura ed in grado di “regalare”, a qualunque appassionato di pesca, giornate indimenticabili. Così, accompagnati da Marco Gary Cerioli, la nostra Super guida, ci siamo subito immersi nel cuore del Mortone attraversando la moltitudine di canali e specchi d’acqua limpida, fresca e sorgiva a bordo di piccole imbarcazioni spinte, da Gary, con un lungo palo di legno nel pieno rispetto della natura e della fauna ittica. Indossando gli indispensabili occhiali polarizzati ho potuto scorgere, qua e la, nei vari limpidi corsi d’acqua, moltissime specie di pinnuti tra cui magnifici salmonidi come: trote iridee, fario, ibride, salmerini ma anche lucci, bass, storioni e stripped bass e, pescando con una canna da spinning, alternando varie esche metalliche e siliconiche, innescate su jighead, mi sono adoperato nel cercare di insidiare le differenti specie di predatori presenti. Gli attacchi ed il divertimento non sono di certo mancati, ma ci tengo a precisare che, pur trattandosi di una riserva, sono comunque necessari il giusto approccio e le dovute attenzioni ai particolari per riuscire ad ottenere buoni risultati in termini di catture. La cura nella presentazione dell’esca così come la tipologia di esca utilizzata ed il giusto recupero, uniti alla cautela nell’avvicinarsi alle varie zone di pesca, si sono rivelati infatti tutti elementi molto importanti al fine di ottenere un buon numero di attacchi. Grazie a tutti questi accorgimenti, che possono sembrare “scontati”, ma che sono allo stesso tempo di fondamentale importanza e grazie a Marco che ci ha guidati, con gran maestria, all’interno della riserva, sono riuscito a catturare magnifici pesci dai colori stupendi e dal pinnaggio perfetto che, dopo essere stati rapidamente fotografati, sono stati subito rimessi in libertà nel loro ambiente. Ogni mia/nostra giornata di pesca trascorsa al Mortone ha avuto inizio alle ore 8 del mattino ed è terminata alle ore 17 circa ma, verso le ore 12:30, assieme a Ciccio e agli altri compagni di pesca, ci siamo concessi una pausa, di circa un’ ora e mezza, trascorsa al ristorante presente all’interno della struttura e presso il quale abbiamo potuto gustare ottimi piatti tipici cucinati con cura ed attenzione dalla bravissima e gentilissima cuoca Franca. D’altra parte, in una riserva così ben curata e gestita non poteva mancare una struttura ricreativa degna di quel contesto ed in grado di coronare al meglio splendide giornate di pesca trascorse all’interno della riserva stessa.

 

Di seguito una breve galleria di alcune tra le mie catture effettuate in questa magnifica riserva: tutti pesci dai colori magnifici e dal pinnaggio perfetto:

 

Con la speranza di rivivere presto giornate come queste concludo questo breve articolo con il mio sincero e doveroso ringraziamento all’amico “Ciccio” per avermi concesso l’opportunità di trascorrere, assieme a lui, bellissime ed indimenticabili giornate di pesca immersi nella natura. Un grazie di cuore va anche a tutto lo staff ed alla gestione del Mortone per la loro cordialità ed accoglienza, in particolar modo alla: “Super guida”; nonché il simpaticissimo: Marco Gary Cerioli. Appuntamento quindi alla prossima occasione!

by Bonez

 

Questo commento è stato minimizzato dal moderatore sul sito

In data 24/11/15 sono andato al lago Tre sport devo dire che è un lago molto tranquillo e le pescate non mancan.Ho utilizzato un bombarda MARACAS GR15 Aff.0 con camola singola.Dopo tre lanci ho preso una bella trota da kg1.200 e altre dai...

In data 24/11/15 sono andato al lago Tre sport devo dire che è un lago molto tranquillo e le pescate non mancan.Ho utilizzato un bombarda MARACAS GR15 Aff.0 con camola singola.Dopo tre lanci ho preso una bella trota da kg1.200 e altre dai 300/600gm mi ha guadinato Giorgio una persona molto gentile che ho scoperto che è un Macinator, mi ha fatto molto piacere pescare con una persona divertente dandomi dei consigli..... giornata veramente piacevole, un grazie anche dal gestore MAURIZIO LAGO TRE SPORT :);)

Leggi Tutto
Lupo
Questo commento è stato minimizzato dal moderatore sul sito

pesci stupendi. dev'essere un posto davvero gestito bene.
complimenti per le catture Bonez.;)

andrea74
BonezAmministratoreAutore    andrea74
Questo commento è stato minimizzato dal moderatore sul sito

Pesci veramente stupendi... Grazie per i complimenti Andrea!

Bonez
Questo commento è stato minimizzato dal moderatore sul sito

Ciao a tutti , posso sapere che permessi ci vogliono e i costi del permesso giornaliero? se qualcuno ci va condivido le spese volentieri per una cosi bella esperienza grazie a tutti

Ultima modifica commento su 6 anni fa da BonezAmministratoreAutorerikyfotografo
BonezAmministratoreAutore    rikyfotografo
Questo commento è stato minimizzato dal moderatore sul sito

Ciao, come scritto nell'articolo l'accesso è riservato ai soci e non è consentito accedervi mediante il pagamento di una quota giornaliera. Per eventuali informazioni riguardo la possibilità di associarsi, i costi ed i regolamenti ti consiglio...

Ciao, come scritto nell'articolo l'accesso è riservato ai soci e non è consentito accedervi mediante il pagamento di una quota giornaliera. Per eventuali informazioni riguardo la possibilità di associarsi, i costi ed i regolamenti ti consiglio eventualmente di rivolgerti alla direzione della riserva stessa.
ciauuuuuuuz

Leggi Tutto
Bonez
Questo commento è stato minimizzato dal moderatore sul sito

Grande Daniele ottima recensiono

Nicola2000
BonezAmministratoreAutore    Nicola2000
Questo commento è stato minimizzato dal moderatore sul sito

Grazie Nicola!

Bonez
Non ci sono ancora commenti

Lascia i tuoi commenti

  1. Invio commento come ospite.Registrati o Accedi con il tuo account.
Allegati (0 / 3)
Condividi la tua posizione

Domenica 15 gennaio 2012 si è disputata la prima di tre prove del 10° campionato invernale a coppie organizzato dalla società Villaclarense presso il laghetto Sultan di Borgo San Giacomo (BS). Le coppie partecipanti a questo torneo sono ben 50 suddivise in 10 settori da 5 concorrenti ciascuno ed i membri di ogni coppia pescano alternativamente su picchetti differenti per un totale di 14 turni di gara, 7 per ciascun agonista. Ieri, così come nelle successive due prove, sono state immessi per l’occasione circa 400Kg di trote di taglia abbastanza piccola che, a causa della

Domenica 4 dicembre 2011, presso il laghetto: “La trota nel birreto”, di Corno Giovine (LO) si è svolta una gara di pesca alla trota in lago ad invito sponsorizzata dalla Lineaeffe e dall’enoteca “Le Rive” di Lodi, in collaborazione con la società di pesca “Codogno 80”, aperta a 20 coppie alla quale, ovviamente, anche io Bonez e Pordo abbiamo partecipato. Per l’occasione, dal titolo: “Trofeo Lineaeffe”, sono state immesse, sabato 3 dicembre, 200Kg di trotelle da gara per un totale di circa 1500 pesci che, al nostro arrivo presso il lago, la domenica mattina, ci

L’aspio: un predatore dalla costituzione massiccia appartenente alla famiglia dei ciprinidi. Originario dell’est Europa dagli ultimi anni del XX secolo è entrato a far parte anche del nostro ecosistema nei fiumi e laghi del centro-nord Italia. Il suo habitat naturale è quello dei grandi fiumi di pianura con acqua a corrente veloce o moderata, ricchi di piccoli ciprinidi che costituiscono le sue prede predilette. L’aspio è un perfetto “game fish”: piuttosto resistente agli stress della pesca, abbocca con violenza e raggiunge taglie molto interessanti. Frequentemente tra i cinquanta ed i settanta centimetri può raggiungere il peso di 9-10 kg

 Mercoledì 20 luglio 2011, io (Bonez), Pordo ed un amico siamo andati a testare i Laghi Blu Magenta (MI); si tratta di un lago dalle dimensioni medio/grandi in cui, data la sua grande profondità, si effettua la pesca alla trota tutto l’anno; anche durante i periodi più caldi come quello in cui siamo. Siamo giunti sul posto verso le ore 10 di mattina, dopo una bella macinata di 120 chilometri circa, e dato che era la prima volta in assoluto che ci trovavamo a pescare al Lago Blu Magenta, per quanto riguarda la scelta del

Se apprezzi i contenuti offerti da macinator.it puoi dare il tuo contributo, per sostenere le spese di mantenimento del sito. Puoi effettuare la tua donazione scrivendo a: [email protected] oppure CLICCANDO sull'immagine sottostante per donare il tuo contributo attraverso una normalissima carta di credito.


 SITI PARTNER: