• Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Trout Mania 2013 - Langhirano - 09/06/2013

Un magnifico lago, come quello di Langhirano, meritava senza dubbio un evento altrettanto speciale; così, la società di pesca sportiva: La Fabiola e grazie al particolare contributo di Gianluca Petrolini (utente petro475) hanno deciso di organizzare per domenica 09 Giugno 2013 un particolare evento denominato: "Trout Mania". Ossia una gara di pesca alla trota aperta a 75 coppie che si sono confrontate pescando alternativamente sullo stesso picchetto trovandosi dinnanzi a ben 15 quintali di trotelle di taglia 120-130 grammi e che la mattina dell'evento hanno dato vita ad un "tappeto" distribuito piuttosto uniformemente su tutto il lago, pochissimi centimetri sotto il pelo dell'acqua.  Non mi soffermo a descrivere il Lago Smeraldo e la sua particolare acqua fresca e cristallina in quanto ho già recensito in altre occasioni questa bellissima struttura ad esempio QUI e QUI ma passo subito al racconto della giornata.

Considerata l'immissione di 15 quintali per un totale di 150 concorrenti suddivisi in 75 coppie non ci si poteva aspettare altro che una gara basata sulla "velocità" ed ovviamente così è stato; infatti per i primi brevissimi 5/6 turni di gara, per ogni concorrente; quindi 10/12 totali si è pescato a vista, ad archetto chiuso, a pochissimi metri da riva catturando mediamente 20-25 trote per ogni turno. Considerata la massiccia presenza di pesce e la sua spiccata aggressività, le lenze più utilizzate sono state quelle a piombino da 4/5 grammi, con uno spezzone terminale piuttosto corto per ottenere il massimo in termini di rapidità. Terminati i turni appena descritti, sono drasticamente terminate anche le trote e si è così passati da una pesca di estrema velocità ad un'INUTILE azione di ricerca durante la quale venivano catturate si e no 2 trote in tutto il lago per ogni turno; segno evidente del fatto che erano completamente FINITE. Era quindi inutile sbizzarrirsi pescando con catenelle, vetrini, maracas, bombardine, ecc cosi come era altrettanto vano ricercare speranze di abboccate alle diverse profondità in quanto, a quel punto era rimasta solamente l'acqua nel lago a dimostrare l'ottima resa del pesce. Così, è intervenuto ancora una volta il buon senso dell'organizzazione; la quale ha deciso di terminare la gara al 24esimo dei 28 turni di gara previsti, dichiarando anticipatamente il fine gara e permettendoci così di ridurre il tempo di attesa prima di gustare l'immancabile OTTIMO prosciutto crudo di Langhirano. E' così giunto il fatidico momento della conta delle trote e per quanto ci riguarda, io (Bonez) e Pordo, ci siamo piazzati al primo posto del nostro settore e 7° assoluto di giornata con 206 catture che nulla sono in confronto alle 252 totalizzate dalla coppia Vergnasco-Branciari che si è aggiudicata il 1° assoluto di giornata ed alla quale faccio i miei complimenti per l'ottima prestazione e per il risultato ottenuto. Complimenti che estendo a tutto il podio ed in modo particolare al Campione Italiano 2013: Renzo Vergnasco che ancora una volta ha dimostrato la sua superiorità, la sua classe e la sua continuità, non solo in questa occasione ma anche con il suo importante contributo al raggiungimento dell'ennesimo 1° posto assoluto anche nella 24 ore disputatasi l'8-9 giugno a Martinengo (BG). La magnifica giornata di pesca in un altrettanto spettacolare lago non poteva che terminare con la degustazione del tipico prodotto della zona; così in compagnia dei nostri "soci" e di Paul89 e rispettivo padre, che ci hanno seguito, come spettatori, per tutta la gara ci siamo seduti al tavolo per gustare l'OTTIMO prosciutto crudo di Langhirano (PR) accompagnato da un altrettanto squisito gnocco fritto. Ringrazio quindi l'amico Paul89 e padre per la bella e graditissima compagnia, prima, durante e dopo la gara ed ovviamente petro475 e tutta l'impeccabile organizzazione per la bellissima giornata all'insegna del divertimento e dell'amicizia che ci hanno regalato; dando loro appuntamento alla prossima immancabile edizione e vi lascio alle classifiche, foto e video della giornata.

by Bonez

GALLERIA FOTOGRAFICA:

 

VIDEO in HD 1080p

 

LE CLASSIFICHE:

settori 1 settori 2 settori 3 assoluti


Importante novità a catalogo Trabucco 2021-2022 per quanto riguarda i mulinelli a frizione anteriore è senza dubbio rappresentata dal modello Xplore mtc. Un mulinello dalle caratteristiche tecniche che lasciano subito presagire che si tratta di un prodotto di qualità su cui si può contare per tutte le tecniche della pesca alla trota lago e dello spinning medio/leggero. - 9 cuscinetti a sfere in acciaio inox, sigillati sulle due facce - 1 cuscinetto a rulli in acciaio inox (Antiritorno infinito) - Corpo e rotore particolarmente rigidi - Bobina shallow, sovradimensionata,

Sabato 17 settembre 2011, io (Bonez), Cavoz e Soffritto, abbiamo deciso di fare una pescata in un laghetto piccolo e ci siamo così recati al laghetto di Roccafranca (BS). Muniti di navigatore, dato che nessuno di noi era mai stato in quel lago, siamo giunti a destinazione verso le ore 7:10 del mattino e nonostante fosse abbastanza presto, la prima metà del laghetto era già occupata, su entrambe le sponde, da parecchi pescatori. Così, dopo aver effettuato il biglietto, ci siamo posizionati in una posizione quasi “obbligata”; precisamente a circa metà del lago sulla sponda opposta

Il vetrino: definito anche “ghost” (fantasma), proprio per la sua trasparenza e conseguente mimetismo in acqua, non è altro che una zavorra, simile al classico piombino, ma costruito in vetro, la cui principale caratteristica è quella di dimezzare, all’incirca, il proprio peso specifico una volta che esso viene immerso in acqua. Ad esempio, a differenza di un piombino da 4gr il quale una volta in acqua mantiene il proprio peso, un vetrino che pesa 4gr sulla bilancia affonderà in acqua come fosse un piombino da 2gr. Questa particolarità consente di raggiungere la stessa distanza di

Martedì 16 agosto 2011, io (Bonez), Pordo e Cavoz, in compagnia delle rispettive mogli, figlie e fidanzate, abbiamo deciso di trascorrere il dopo ferragosto in un bellissimo lago di pesca sportiva, che nessuno di noi aveva mai visitato prima, ma che ci è stato consigliato dal grande cornelli: il lago di Rogno. Si tratta di un lago dalle medio/grandi dimensioni e dalla elevata profondità, caratterizzato da un bel paesaggio circostante ed un’acqua talmente cristallina e pura al punto di permetterne la balneazione; esiste infatti una zona del lago delimitata da una grossa corda tenuta in

Se apprezzi i contenuti offerti da macinator.it puoi dare il tuo contributo, per sostenere le spese di mantenimento del sito. Puoi effettuare la tua donazione scrivendo a: [email protected] oppure CLICCANDO sull'immagine sottostante per donare il tuo contributo attraverso una normalissima carta di credito.