Fassa Essence Lake Trout
Nuovissima serie di canne da trota lago by Daniele "Bonez" Bonetti
6° Raduno Macinator
Lago Verde (PC)
Deep Bombarde
Nuove bombarde affondanti by Fassa
ABC Trota Lago
Raccolta di articoli dedicati alla trota lago
Video di una battuta di pesca
by Fassa Srl
Fassa Spirit Bolo
Canne bolognesi top di gamma by Fassa
Fassa Spirit
Nuovissima serie di canne Top di gamma by Fassa
Fassa Prime
Nuovissima serie di canne Entry level by Fassa
Il rotolino avvolgilenza
come utilizzarlo... (video)

15/01/2012 - Campionato invernale Lago Sultan Borgo S.Giacomo (BS)

JavaScript deve essere attivo per utilizzare Google Maps.
Sembra infatti che JavaScript sia disabilitato o non supportato dal tuo browser.
Per visualizzare le Google Maps, attiva JavaScript modificando le opzioni del tuo browser e poi riprova.

Domenica 15 gennaio 2012 si è disputata la prima di tre prove del 10° campionato invernale a coppie organizzato dalla società Villaclarense presso il laghetto Sultan di Borgo San Giacomo (BS). Le coppie partecipanti a questo torneo sono ben 50 suddivise in 10 settori da 5 concorrenti ciascuno ed i membri di ogni coppia pescano alternativamente su picchetti differenti per un totale di 14 turni di gara, 7 per ciascun agonista. Ieri, così come nelle successive due prove, sono state immessi per l’occasione circa 400Kg di trote di taglia abbastanza piccola che, a causa della temperatura piuttosto rigida, si sono disposte a ridosso del fondo, nei pressi del sottoriva, e piuttosto omogeneamente; anche se, su una delle due sponde del lago si è rivelata molto più redditizia dell’altra. Per chi non lo conoscesse, il Sultan lago, è un laghetto perfettamente rettangolare, di piccole/medie dimensioni, (considerate che occorre infatti una bombarda da 8-10gr per attraversare il lato più corto del lago)  la cui forma e la quasi totale assenza di piante fanno di esso un ottimo campo gara dal punto di vista organizzativo. La profondità del lago varia tra i 2,5 ed i 4,5 metri circa ed il fondale è piuttosto regolare; mentre per quanto riguarda il colore dell’acqua posso dire che è piuttosto torbida, anche se non delle peggiori, ma non sufficientemente fresca da garantire la sopravvivenza delle trote durante i mesi più caldi dell’anno. La manifestazione ha avuto inizio verso le ore 8:30 circa del mattino e per quanto ci riguarda ho iniziato io (Bonez) pescando al picchetto numero 13 ed utilizzando ovviamente, come il 99% dei partecipanti, una lenza a galleggiante, nel mio caso da 3gr, con una piombatura raggruppata di pallini detta “bulk” e come canna una teleregolabile da 6mt. I primi minuti di gara sono stati abbastanza tragici, dato che il mio galleggiante e non solo il mio, ma quello di tutti i partecipanti nelle mie vicinanze, non affondava mai, dando l’impressione di una gara da dimenticare, ma fortunatamente, allontanandomi di un paio di metri in più dalla riva sono riuscito a vedere qualche affondata chiudendo il primo turno di gara con 4 catture. Abbiamo così continuato con questa tipologia di pesca per tutta la prima metà gara circa alternando picchetti più redditizi a picchetti in cui effettuavamo già una pesca di ricerca, quando ci capitava di passare nella zona del lago meno popolata di trote (dal n°26 al 35 circa). Da metà gara circa in poi, a causa della scarsità di affondate del galleggiante, abbiamo variato tipologia di pesca alternando saltarelli da 3gr a coroncine più o meno dello stesso peso, lasciando affondare la lenza sul fondo ed effettuando un recupero molto lento di canna, avvolgendo con il mulinello solo il filo in eccesso. Anche questa tecnica, adottata anche da molti altri agonisti, ci è sembrata piuttosto redditizia ed azzeccata alla situazione tant’è che l’ abbiamo adottata anche per tutti i restanti turni di gara, che è giunta al termine verso le ore 11:45 circa e ci a visti piazzarci al 1° posto del nostro settore e secondi o terzi (dato che non abbiamo avuto modo di visionare la classifica di giornata) nella classifica assoluta con 66 catture a soli 4 pesci dai primi assoluti che hanno catturato 70 trote. Per quanto ci riguarda siamo soddisfatti del nostro risultato, anche se rimane un leggero rammarico per quei 4 pesci che sono mancati per raggiungere l’assoluto di giornata; ci aspettavamo però una gara un po’ più brillante, più redditizia in termini di catture e la taglia delle trote leggermente più piccola, ma tutto sommato siamo felici di aver trascorso un’altra domenica in compagnia della nostra grande passione: la pesca della trota in lago. In attesa che si disputi la seconda prova di questo campionato vi lascio con un video girato in prima persona, con una microcamera posizionata sul mio cappello, che propone alcuni spezzoni di gara, sperando che sia comunque apprezzato nonostante la bassa qualità video e la scarsa qualità di ripresa; in attesa di un video o foto migliori per documentare il prossimo articolo.

by Bonez

}

 

29/01/2012 - Seconda prova

Domenica 29 Gennaio 2012, si è disputata la seconda prova del campionato invernale di pesca alla trota in lago a coppie organizzato dalla società Villaclarense. Per l’occasione, così come per la prima prova di questo campionato, sono state immesse circa 4 quintali di trotelle da gara, che ovviamente, viste le basse temperature, si sono distribuite nei pressi del sottoriva e piuttosto a ridosso del fondo. Giunti sul posto ci siamo recati immediatamente al bar e, dopo aver pagato la quota d’iscrizione, abbiamo ritirato il nostro biglietto degli spostamenti, mediante il quale ci è stato assegnato anche il nostro numero di partenza: il numero 1. Inizio io (Bonez) a pescare ed immancabilmente, vista la stagione e considerate la dimensione del lago e l’esperienza accumulata, decido di partire con la solita lenza a galleggiante da 3gr, con una piombatura molto “chiusa” montata su una canna teleregolabile da 6mt. La scelta si è rivelata azzeccata e così, dopo aver concluso un buon primo turno, sia io che Pordo, abbiamo continuato con questa tipologia di pesca anche per i successivi 3 – 4 turni di gara, ma dopo circa 4 turni dall’inizio gara le catture sono diminuite notevolmente costringendoci a cambiare tecnica di pesca alla ricerca di una più redditizia. Sia noi, che molti altri agonisti nelle nostre vicinanze, abbiamo così continuato la gara alternando catenelle di styls, di sonar, a piombini piuttosto leggeri, con uno spezzone terminale di lenza piuttosto lungo, a lenze a galleggiante da 1,5gr alla ricerca di qualche trotella affamata. Indipendentemente dalla lenza impiegata, la tipologia di pesca è stata per la maggiore la solita: recuperando piuttosto lentamente l’esca a ridosso del fondo; tranne in un paio di occasioni in cui ci è capitato di notare, nelle nostre vicinanze, qualche sporadica bollata che ci ha permesso di catturare un paio di trotelle a galla. La gara è continuata in questo modo fino alla fine permettendoci mediamente la cattura di un paio di trote per turno le quali, sommate a quelle catturate nei primissimi turni di gara, ci hanno permesso di concludere la competizione al primo posto del nostro settore con 59 catture. Anche in questa occasione, al momento delle premiazioni, non abbiamo potuto visionare la classifica generale di giornata, ne quella progressiva dopo due prove, ma dato i nostri due piazzamenti al primo posto del nostro settore e da quel che abbiamo potuto percepire, parlando con altri agonisti, supponiamo di trovarci nelle prime 4 posizioni nella classifica progressiva. Concludendo mi sento di dire che la gara è stata molto simile alla precedente sia per quanto riguarda il numero di catture sia per ciò che concerne la tipologia di pesca; personalmente ci riteniamo soddisfatti del nostro risultato anche se leggermente meno dal punto di vista del numero di catture, ma considerata anche la stagione in cui siamo ci si deve accontentare.

By Bonez

Vi lascio ora alla visione di un video che ritrae uno spezzone del primo turno di gara:

 

Un ringraziamento particolare va a teo che ci ha seguiti durante questa manifestazione, ci ha tenuto compagnia, ed ha scattato queste belle foto oltre ad aver realizzato il video riportato sopra.

 

12/02/2012 - Terza prova

Domenica 12 Febbraio 2012 si è disputata la terza ed ultima prova del “Campionato invernale Sultan lago” che a causa delle rigidissime temperature dei giorni scorsi, che hanno ridotto il lago Sultan in una lastra di ghiaccio, è stata trasferita al lago Burane di Bordolano (CR), già recensito su macinator QUI. Per l’occasione, così come per le precedenti due prove del campionato, sono state immesse circa 4 quintali di rotelle da gara, che al nostro arrivo, verso le ore 7 del mattino apparivano distribuite, abbastanza uniformemente, su tutto il lago e poco sotto il pelo dell’acqua, nonostante le bassissime temperature. La nostra gara ha avuto inizio al picchetto n° 50; ho iniziato io (Bonez) a pescare per primo e considerato che con le bassissime temperature gli anelli delle canne si sarebbero ghiacciati in brevissimo tempo, ho scelto di pescare con la solita teleregolabile da 5mt e con l’immancabile lenza a galleggiante da 3gr pescando però ad una profondità di circa 80cm. La scelta si è rivelata azzeccata ed ho infatti concluso il primo brevissimo turno di gara riuscendo a catturare  poco più di 20 trotelle aggressivissime; così, anche Pordo, durante il suo primo turno di gara ha pescato allo stesso modo, riuscendo anch’esso a mettere nel cestello una quindicina di trotelle. Il terzo turno di gara (il secondo per quanto mi riguarda) è iniziato allo stesso modo del precedente, ma dopo circa 2 o 3 minuti le abboccate si sono fatte sempre meno frequenti e sono stato così costretto ad effettuare lanci più distanti da riva e più verso la mia sinistra alla ricerca di qualche trotella affamata concludendo lo spostamento con una decina di catture circa. Dal quarto fino all’ottavo turno di gara, dopo il quale è stata effettuata una pausa, le abboccate erano rarissime e siamo riusciti a catturare una o due trotelle a turno alternando lenze con catenelle da 2,5gr a lenze a vetrino e recuperando l’esca a ridosso del fondo o poco sotto il pelo dell’acqua alla ricerca di qualche trota dispersa ed affamata. Durante questi turni centrali di gara, in cui noi ci trovavamo a sperare in una fortunosa abboccata, i concorrenti che si trovavano invece nella metà lago di fronte al bar, continuavano ad effettuare diverse catture in quanto tutto il pesce rimasto si era radunato in quella zona circoscritta del lago. Giunti alla pausa abbiamo effettuato la conta del pescato e stilato la classifica provvisoria che ci vedeva piazzati al primo posto del nostro settore con 55 catture, ma a soli 4 pesci dalla, a mio avviso, “fortissima” e “temibilissima” accoppiata Denti / Denti della Villaclarense, con la quale mi complimento, non solo per la loro prestazione di ieri e per la loro bravura, ma anche per essere due bravissime persone: serie, simpatiche, disponibili e sincere. Tornando al racconto della gara, va detto invece che, per quanto riguarda gli ultimi 6 dei 14 turni di gara, durante i quali, noi ed il nostro settore, abbiamo “girato” nella metà lago in cui era rimasta ancora qualche trotella abbiamo avuto la sfortuna di trovarci sempre nel picchetto più distate rispetto alla zona redditizia del lago a differenza della coppia che stavamo inseguendo, che si trovava il più lontano possibile da noi e quindi in una zona molto più popolata di pesce. Considerato questo svantaggio causato dalla sfortuna del “picchetto” siamo comunque riusciti a limitare i danni, riuscendo a catturare e “rubare” qualche trotella qua e la pescando con la solita lenza a catenella e riuscendo a concludere la nostra gara al 1 posto del nostro settore a pari merito con la coppia Denti/Denti con 66 catture e vincendo al peso. Per quanto riguarda invece la classifica generale finale, ci siamo piazzati al 4° posto assoluto con 3,5 penalità tecniche e poco meno di 200 catture totali su tre prove di un campionato che è stato vinto con 3 penalità tecniche ed un primo posto assoluto che non saremmo riusciti a raggiungere nemmeno se ieri avessimo concluso la gara con un primo posto “pulito” in quanto i nostri numeri di partenza, delle tre prove, non sono mai stati favorevoli per totalizzare un numero di catture superiori a quelle di tutti gli altri concorrenti. Tirando le somme al termine della manifestazione mi sento di dire che ci riteniamo soddisfatti del risultato ottenuto ieri, considerato inoltre il livello agonistico della coppia con la quale abbiamo “diviso” il primo posto; anche se ovviamente rimane un po’ di rammarico sia per la sfortuna di rotazione che abbiamo avuto, sia per il fatto che sarebbe stato sufficiente per noi, ferrare a vuoto una sola trota in meno per accaparrarci comunque un primo posto “pulito”. Queste sono però considerazioni che possono essere fatte al termine di quasi tutte le gare e che valgono non solo per noi, ma praticamente per tutti; sono infatti certo che anche una coppia di altissimo livello come: Denti/Denti, nonostante le loro abilità tecniche avrebbero potuto anche ieri, “sbagliare” una trota in meno ed accaparrarsi loro il primo posto del nostro settore. In conclusione, dal mio punto di vista, è stata una gara che, per quanto riguarda noi ed il nostro settore, è durata troppo poco (poco più di 3 turni) e che ha permesso solo a circa la metà dei partecipanti di divertirsi per qualche turno in più a causa del pesce distribuito poco omogeneamente, ma che ci ha regalato comunque la soddisfazione di un primo posto a pari merito con due agonisti più che rispettabili, con i quali mi complimento ancora per le loro abilità tecniche e per la loro personalità; nfine i soliti complimenti vanno anche agli organizzatori della manifestazione ed alla gestione anche del laghetto di Bordolano.

By Bonez


Persone in questa conversazione

Lascia i tuoi commenti

Posta commento come visitatore

0 / 2000 Restrizione caratteri
Il tuo testo deve essere lungo tra 10-2000 caratteri
termini e condizioni.

Ultimi commenti:

un GRAZIE in particolare a: chiurulla
Ciao, bello il tuo articolo, ma io vedo molti che pescano con galleggianti affusolati e leggerissimi, però i galleggianti rimangono sempre piegati in...
Ciao Valerio, la lunghezza (5mt) potrebbe anche andare bene per lanciare e gestire bombarde dai 15-20gr in su; con il vetrino direi che è un po' tropp...
Ospite - valerio
Ciao, secondo te troppa lunga una 5mt per pescare con bonbarda oppure con vetrino
Visto il laghetto che frequento fanno tutti quel tipo di pesca
C...
un GRAZIE in particolare a: NeneZai
un GRAZIE in particolare a: Gianni68

Ultime catture:

Facebook fans: