Fassa Essence Lake Trout
Nuovissima serie di canne da trota lago by Daniele "Bonez" Bonetti
6° Raduno Macinator
Lago Verde (PC)
Deep Bombarde
Nuove bombarde affondanti by Fassa
ABC Trota Lago
Raccolta di articoli dedicati alla trota lago
Video di una battuta di pesca
by Fassa Srl
Fassa Spirit Bolo
Canne bolognesi top di gamma by Fassa
Fassa Spirit
Nuovissima serie di canne Top di gamma by Fassa
Fassa Prime
Nuovissima serie di canne Entry level by Fassa
Il rotolino avvolgilenza
come utilizzarlo... (video)

La pesca alla trota con il piombino

Per la pesca con il piombino si utilizza una canna con un’azione piuttosto morbida ed un cimino estremamente sensibile, sia per poter trasmettere le vibrazioni all’esca che per poter meglio avvertire e gestire l’abboccata e la relativa ferrata del pesce. La lunghezza della canna varia da 3,80mt fino a 4,20 e la potenza di lancio deve essere compresa tra 1 e 5 grammi dato che il peso delle zavorre è compreso in questo range. La lenza è composta ovviamente da una piombino, una girella tripla ed un finale di lunghezza che varia dai 60 ai 100 cm, più vicino ai 60 cm per la pesca di trote veloci e aggressive, più vicino invece ai 100 cm nel caso di trote lente e svogliate; in entrambe i casi il solito amo del n°8.

Le zavorre più usate sono: piombi di varie forme, catenelle di piombini e vetrini, come descritto QUI; la forma e il peso specifico della zavorra influenzano il comportamento dell’esca sott’acqua. La tecnica di pesca alla trota con il piombino è indicata sia per la pesca in superficie che per la pesca in profondità, ma in entrambe i casi per una distanza piuttosto ravvicinata dalla riva o comunque in laghi di poccole dimensioni in cui le distanze da raggiungere non sono eccessive. La scelta di una zavorra piuttosto di un’altra ed il loro impiego nelle varie stagioni è descritto in questa sezione, ora ci occupiamo invece di descrivere la tecnica; illustrando le due principali techiche di recupero:

La tremarella:

Lo strano nome di questo recupero bene illustra il movimento della canna, che deve, appunto, tremolare incessantemente, con lo scopo di far avanzare a scatti velocissimi l'esca. L'innesco avanza e si ferma velocissimamente, a scattini brevi, rapidissimi e incessanti, paragonabili a quelli di un gamberetto in fuga. Se a questo già invitante movimento si aggiunge la rotazione e una certa variazione di velocità degli scatti si capisce come l'istinto aggressivo della trota non sappia trattenersi.La tremarella si effettua con una lenza composta da una zavorra, una girella e un finale di lunghezza dai 30 ai 90 cm. Le zavorre più usate sono: piombi di varie forme, catenelle di piombini e vetrini; la forma e il peso specifico della zavorra influenzano il comportamento dell’esca sott’acqua. Il recupero si effettua con la sola canna, mentre questa si sposta bisogna far vibrare il vettino e tra un recupero e l’altro il filo in eccesso và recuperato con il mulinello; tutti questi movimenti servono a far procedere l’esca rotante alla stessa profondità e a scatti. L’intensità delle vibrazioni e la velocità di spostamento della canna variano a secondo della distanza di lancio e della profondità di pesca. Dopo aver effettuato il lancio, non appena la lenza tocca l’acqua, si chiude l’archetto del mulinello e si mette il filo in tensione; poi si conta mentalmente fino a quando si inizia il recupero: a parità di conteggio si avrà la stessa profondità di pesca. Una volta che si è avvertita una tocca si smette di tremare e, muovendo la canna per sostenere il piombo, si aspetta una partenza decisa quindi si ferra. Per la tecnica della tremarella si abbina ad ogni zavorra una canna dedicata dotata di una azione e di un vettino adatti a far avanzare la zavorra a scatti; una canna adatta per un piombo da 2gr difficilmente sarà adatta anche per uno da 5gr; il mulinello (preferibilmente a frizione anteriore) deve essere caricato con filo dal 14 al 20.

Il saltarello:

In un certo modo questa tecnica di recupero ricorda la tremarella, ma c'è una differenza sostanziale: il modo in cui far avanzare l'esca. Lasciando da parte per il momento il tremore da imprimere al cimino, prendiamo in esame soltanto un elemento, ossia il modo in cui muovere la canna per effettuare il recupero. Il movimento usato è quello del pumpingche vede la canna partire in posizione alta e inclinata, con il filo teso che, a sua volta, deve far avvertire la pressione del contatto con il piombo. L'avanzamento dell'esca può avvenire in superficie o sul fondo e si ottiene spostando progressivamente la canna verso l'alto. Nel frattempo il mulinello rimane inattivo. Diventa immediatamente operativo a fine corsa della canna, per riavvolgere il filo mentre l'attrezzo ritorna velocemente in posizione iniziale. L'effetto "tremarella" va prodotto quando si sta sollevando la canna verso l'alto. Questo modo d'agire è indicato soprattutto per insidiare trote in superficie o a mezz'acqua quando queste sono scarsamente attive e faticano a reggere la tocca. Tuttavia il saltarello si esprime al meglio in inverno, quando le trote stazionano sotto sponda e attaccate al fondo. Per effettuare un corretto recupero a saltarello in inverno servono terminale dai 40 ai 60 cm e un piombino a goccia (di quelli chiamati anch'essi "saltarello"); la canna va mossa con effetto dipumpinge, allo stesso tempo, viene fatta sostare per permettere al piombo di tornare sul fondo e per avere il tempo di riavvolgere il filo molle.

by Bonez

 

Se qualcosa non vi è chiaro o vi rimangono dei dubbi, se avete delle domande da farci, ecc... Lasciate le vostre domande o i vostri commenti qui sotto e vi risponderemo al più ptresto cercando di essere il più chiari ed esaustivi possibile.


  • Ciao bonez ;) ,
    Volevo chiederti, in merito alla tecnica di recupero recupero della tremarella, cosa intendi precisamente quando dici che il recupero va effettuato con la sola canna mentre si muove? La canna come dovrebbe muoversi per recuperare?
    Grazieeee :D

  • Ospite - luca

    ciao sono Luca io vado a pescare in un grande lago naturale la prossima settimana che tipo di pesca mi consigliate di fare e con che tipo di bombarda ?? grazie ..

  • Ciao Luca purtroppo la tua domanda è troppo generica per poterti dare una risposta esaustiva; l'unico consiglio che ti posso dare è quello di basarti sulle regole generali descritte in QUESTO e QUEST'ALTRO articolo. Ciauuuuuuuz

  • Ciao a tutti!!
    Volevo chiedere se è fattibile una pesca a striscio con la bombarda a tremarella.
    Grazie e ciao a tutti!! :)

  • Ciao; certamente! Per una pesca a bombarda a galla, è fattibile e a volte consigliabile effettuare un recupero a tremarella.

    ciauuuuuuuz

  • Ospite - Giuseppe

    CIAO VENERDÌ VADO A PESCA E SPERIMENTO IL PIOMBINO E LE MARACAS POI VI FACCIO SAPERE PROVO LE LENZE SOPRA ;)RIPORTATE GRAZIE DI GIÀ

  • Ospite - federico

    ciao,
    inanzitutto complimenti per il sito, veramente utile per chi pratica e vuole approfondire il mondo della pesca alla trota,
    avevo solo una domanda come mai ritieni preferibile (dall'articolo sulla tremarella) l'utilizzo di mulinelli a frizione anteriore?
    io da 3 anni ormai pesco con la frizione posteriore e mi trovo benissimo, anche grazie alla possibilità (sul mio shimano exage 1000) di poter usufruire della comodissima frizione da "combattimento", ho letto molti articoli prima di intraprendere l'acquisto (non proprio economico) di un mulinello, e ho concluso, che per una pesca dinamica come lo striscio dove la taglia e la forza degli esemplari all'amo può variare anche di molto e che quindi necessitano ad ogni boccata di un giusto gioco di frizione (sopratutto con fili di diametro ridotto) di acquistare un frizione posteriore con in più quella "da combattimento", ritengo che la frizione anteriore sia leggermente scomoda (se pur tutti sappiamo più precisa) in un azione di pesca come quella alla trota, la frizione anteriore implica il dover staccare la mano dalla maniglietta del mulinello per andare a regolare la frizione, mentre la posteriore è possibile regolarla con il semplice spostamento del mignolo o dell'anulare!
    ti chiedo, dici che il ragionamento è sbagliato?

  • Ciao,<br />il peso del piombo è correlato in qualche modo alla vivacità delle trote?<br />Trote più veloci = piombo pesante trote lente piombo leggere ? Oppure è indifferente?
    <br /><br />Esatto, oltre ad esempio a: pesca più in profondità = piombo più pesante e pesca in superficie = piombo più leggero anche la correlazione da te indicata è da considerare.<br />Ciauuuuuz

  • Ciao,<br />il peso del piombo è correlato in qualche modo alla vivacità delle trote?<br />Trote più veloci = piombo pesante trote lente piombo leggere ? Oppure è indifferente?

  • Ciao, non ho capito bene il salterello : parto con la canna in una posizione intermedia ( ne alta ne bassa ) poi pian piano la alzo senza avvolgere il mulinello?<br />Una domanda : io pesco quasi sempre con la coroncina di piombi, c'è una descrizione della tecnica?<br />Bel sito!!
    <br /><br />Per il saltarello alzi praticamente la canna a colpetti ed una volta arrivato in posizione quasi verticale riavvolgi il filo con il mulinello fino a tornare nella posizione di partenza e così via... La coroncina di piombi è paragonabile alla catenella di styls per la quale trovi un articolo dedicato nella sezione: "Tecniche e lenze"; quanto al recupero della lenza segui le indicazioni della: "Tremarella". Ciauuuuuz

Carica Altri Commenti

Lascia i tuoi commenti

Posta commento come visitatore

0 / 2000 Restrizione caratteri
Il tuo testo deve essere lungo tra 10-2000 caratteri
termini e condizioni.

Ultimi commenti:

un GRAZIE in particolare a: chiurulla
Ciao, bello il tuo articolo, ma io vedo molti che pescano con galleggianti affusolati e leggerissimi, però i galleggianti rimangono sempre piegati in...
Ciao Valerio, la lunghezza (5mt) potrebbe anche andare bene per lanciare e gestire bombarde dai 15-20gr in su; con il vetrino direi che è un po' tropp...
Ospite - valerio
Ciao, secondo te troppa lunga una 5mt per pescare con bonbarda oppure con vetrino
Visto il laghetto che frequento fanno tutti quel tipo di pesca
C...
un GRAZIE in particolare a: NeneZai
un GRAZIE in particolare a: Gianni68

Ultime catture:

Facebook fans: